Monthly Archives: giugno 2017

Fiat Tipo: la tecnologia sigla per sigla

Fiat Tipo 4p. interniFiat Tipo 4p. interni

Fiat Tipo 4p. tre quarti posterioreFiat Tipo 4p. tre quarti posteriore

Fiat Tipo 4p. vista dall'altoFiat Tipo 4p. vista dall'alto

Fiat Tipo 4p.Fiat Tipo 4p.

Fiat Tipo 5p. interniFiat Tipo 5p. interni

Fiat Tipo 5p. profiloFiat Tipo 5p. profilo

Fiat Tipo 5p. vista dall'altoFiat Tipo 5p. vista dall'alto

Fiat Tipo 5p.Fiat Tipo 5p.

Fiat Tipo SW codaFiat Tipo SW coda

Fiat Tipo SW tre quarti posterioreFiat Tipo SW tre quarti posteriore

Fiat Tipo SW vista dall'altoFiat Tipo SW vista dall'alto

Fiat Tipo SWFiat Tipo SW

 

La Fiat Tipo – disponibile in tre varianti di carrozzeria (4p., 5p. e SW) ha impiegato poco tempo a diventare la compatta più amata dagli italiani. Di seguito troverete un glossario per capire meglio cosa significano le sigle che identificano tutti gli accessori tecnologici della “segmento C” torinese.

DAB

La sigla DAB (Digital Audio Broadcasting System) indica la radio digitale.

ESC

Il sistema ESC (Electronic Stability Control) presente sulla Fiat Tipo – noto anche come ESP – non è altro che il controllo di stabilità.

Fix & Go

Fix & Go è il kit di riparazione pneumatici.

Full Brake Control

La sigla Full Brake Control è usata da Fiat per indicare la frenata automatica d’emergenza.

Hill Holder

L’Hill Holder è un dispositivo che facilita le partenze in salita mantenendo ferma la vettura per qualche secondo dopo che si è tolto il piede dal pedale del freno.

Rear View Camera

La Rear View Camera presente sulla Fiat Tipo non è altro che la telecamera posteriore.

TFT

TFT (Thin Film Transistor) è una tecnologia applicata ai display LCD: i cristalli liquidi non vengono polarizzati tramite scariche dall’esterno del pannello ma attraverso transistor che operano direttamente sul punto necessario.

TPMS

TPMS è l’acronimo di Tire Pressure Monitoring System e indica il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici.

Uconnect

Uconnect è un sistema multimediale che comprende la radio con comandi al volante e la possibilità di collegare il proprio smartphone tramite Bluetooth, AUX o USB.

Il mondo Fiat

prevnext

L’articolo Fiat Tipo: la tecnologia sigla per sigla proviene da Panoramauto.

Fonte

Tennis – Wimbledon 2017: il programma, i tabelloni e i favoriti

Wimbledon ChampionshipsWimbledon Championships

Credits: epa06056303 Rafael Nadal of Spain during a training session at the All England Lawn Tennis Club, in London, Britain, 29 June 2017. The Wimbledon Championships 2017 will be held from 03 July through 15 July. EPA/PETER KLAUNZER EDITORIAL USE ONLY/NO SALES/NO ARCHIVES

Aegon Tennis Championships 2017Aegon Tennis Championships 2017

Credits: epa06039596 Britain’s Andy Murray reacts during his tennis match against Australia’s Jordan Thompson at the Aegon tennis championships at the Queens Club in London, Britain, 20 June 2017. EPA/WILL OLIVER

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa06019721 Dominic Thiem of Austria reacts as he plays against Rafael Nadal of Spain during their mens singles semi final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 09 June 2017. EPA/TATYANA ZENKOVICH

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa06015003 Elina Svitolina of Ukraine reacts as she plays against Simona Halep of Romania during their womens singles quarter final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 07 June 2017. EPA/TATYANA ZENKOVICH

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa06010261 Garbine Muguruza of Spain in action against Kristina Mladenovic of France during their womens singles 4th round match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 04 June 2017. EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa06017458 Karolina Pliskova of Czech Republic reacts after losing against Simona Halep of Romania during their womens singles semi final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 08 June 2017. EPA/CAROLINE BLUMBERG

Aspall Tennis Classic at the Hurlingham clubAspall Tennis Classic at the Hurlingham club

Credits: epa06054542 Milos Raonic of Canada returns the ball against Jo-Wilfried Tsonga of France during an exhibition match at the Aspall Tennis Classic at the Hurlingham Club in London, Britain, 28 June 2017. EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epaselect epa06014528 Novak Djokovic of Serbia recats as he plays against Dominic Thiem of Austria during their mens singles quarter final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 07 June 2017. EPA/IAN LANGSDON

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa05995133 Petra Kvitova of Czech Republic in action against Julia Boserup of the USA during their womens 1st round single match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 28 May 2017. EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

Wimbledon ChampionshipsWimbledon Championships

Credits: epa06055931 Rafael Nadal of Spain in action during a training session at the All England Lawn Tennis Club, in London, Britain, 29 June 2017. The Wimbledon Championships 2017 will be held from 03 July through 15 July. EPA/PETER KLAUNZER EDITORIAL USE ONLY/NO SALES/NO ARCHIVES

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa06021233 Simona Halep of Romania reacts as she plays against Jelena Ostapenko of Latvia during their womens singles final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 10 June 2017. EPA/TATYANA ZENKOVICH

Jaguar XE interniJaguar XE interni

Jaguar XE tre quarti posterioreJaguar XE tre quarti posteriore

Jaguar XEJaguar XE

Jaguar XF interniJaguar XF interni

Jaguar XF Sportbrake interniJaguar XF Sportbrake interni

Jaguar XF Sportbrake vista dall'altoJaguar XF Sportbrake vista dall'alto

Jaguar XF SportbrakeJaguar XF Sportbrake

Jaguar XF tre quarti posterioreJaguar XF tre quarti posteriore

Jaguar XFJaguar XF

Jaguar XJ interniJaguar XJ interni

Jaguar XJ tre quarti posterioreJaguar XJ tre quarti posteriore

Jaguar XJJaguar XJ

 

Wimbledon 2017 – evento sponsorizzato da Jaguar in programma dal 3 al 16 luglio – è l’appuntamento più atteso dagli appassionati di tennis. Sull’erba inglese i più forti giocatori del mondo si daranno battaglia per conquistare il terzo Slam stagionale.

Di seguito troverete una guida completa a Wimbledon 2017: programma, tabelloni dei singolari e favoriti. Senza dimenticare un’analisi degli italiani e delle italiane in gara.

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epaselect epa06014528 Novak Djokovic of Serbia recats as he plays against Dominic Thiem of Austria during their mens singles quarter final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 07 June 2017. EPA/IAN LANGSDON

Nonostante la crisi di risultati il serbo Novak Djokovic – a nostro avviso – può disputare un ottimo Wimbledon 2017. Lo spagnolo Rafael Nadal e il canadese Milos Raonic possono andare molto avanti grazie ad un tabellone agevole mentre sarà più complicata la situazione per il britannico Andy Murray (colpito da dolori all’anca) e per l’austriaco Dominic Thiem (poco adatto all’erba). Di seguito troverete cinque brevi biografie dei tennisti citati.

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Novak Djokovic (Serbia)

Nato il 22 maggio 1987 a Belgrado (Jugoslavia).

ALTEZZA: 1,88 m
POSIZIONE NEL RANKING ATP: 4°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING ATP: 1°

PALMARÈS: 6 Australian Open (2008, 2011-2014, 2015, 2016), 5 Masters (2008, 2012-2015), bronzo alle Olimpiadi (2008), Coppa Davis (2010), 3 Wimbledon (2011, 2014, 2015), 2 US Open (2011, 2015), Roland Garros (2016)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Aegon Tennis Championships 2017Aegon Tennis Championships 2017

Andy Murray (Regno Unito)

Nato il 15 maggio 1987 a Glasgow (Regno Unito).

ALTEZZA: 1,91 m
POSIZIONE NEL RANKING ATP: 1°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING ATP: 1°

PALMARÈS: 2 ori alle Olimpiadi (2012, 2016), US Open (2012), argento alle Olimpiadi nel doppio misto (2012), 2 Wimbledon (2013, 2016), Coppa Davis (2015), Masters (2016)

Aegon Tennis Championships 2017Aegon Tennis Championships 2017

Wimbledon ChampionshipsWimbledon Championships

Rafael Nadal (Spagna)

Nato il 3 giugno 1986 a Manacor (Spagna).

ALTEZZA: 1,85 m
POSIZIONE NEL RANKING ATP: 2°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING ATP: 1°

PALMARÈS: 4 Coppe Davis (2004, 2008, 2009, 2011), 10 Roland Garros (2005-2008, 2010-2014, 2017), 2 Wimbledon (2008, 2010), oro alle Olimpiadi (2008), Australian Open (2009), 2 US Open (2010, 2013), oro alle Olimpiadi nel doppio (2016)

Wimbledon ChampionshipsWimbledon Championships

Aspall Tennis Classic at the Hurlingham clubAspall Tennis Classic at the Hurlingham club

Milos Raonic (Canada)

Nato il 27 dicembre 1990 a Titograd (Jugoslavia).

ALTEZZA: 1,96 m
POSIZIONE NEL RANKING ATP: 7°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING ATP: 3°

PALMARÈS: 3 quarti turni agli US Open (2012-2014), quarto di finale al Roland Garros (2014), finale a Wimbledon (2016), semifinale agli Australian Open (2016)

Aspall Tennis Classic at the Hurlingham clubAspall Tennis Classic at the Hurlingham club

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Dominic Thiem (Austria)

Nato il 3 settembre 1993 a Wiener Neustadt (Austria).

ALTEZZA: 1,85 m
POSIZIONE NEL RANKING ATP: 8°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING ATP: 7°

PALMARÈS: 2 quarti turni agli US Open (2014, 2016), 2 secondi turni a Wimbledon (2015, 2016), due semifinali al Roland Garros (2016, 2017), quarto turno agli Australian Open (2017)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Tennis – Wimbledon 2017 – Tabellone singolare maschile: primo turno

Andy Murray (GBR) (1) – Alexander Bublik (KAZ)
Joao Sousa (POR) – Dustin Brown (GER)
Jiri Vesely (CZE) – Illya Marchenko (UKR)
Dmitry Tursunov (RUS) – Fabio Fognini (ITA) (28)
Nick Kyrgios (AUS) (20) – Pierre-Hugues Herbert (FRA)
Rogerio Dutra-Silva (BRA) – Benoit Paire (FRA)
Denis Shapovalov (CAN) – Jerzy Janowicz (POL)
Malek Jaziri (TUN) – Lucas Pouille (FRA) (14)

Jo-Wilfried Tsonga (FRA) (12) – Cameron Norrie (GBR)
Simone Bolelli (ITA) – Yen-Hsun Lu (TPE)
Carlos Berlocq (ARG) – Nikoloz Basilashvili (GEO)
Thomas Fabbiano (ITA)Sam Querrey (USA) (24)
Fernando Verdasco (ESP) (31) – Kevin Anderson (RSA)
Norbert Gombos (SVK) – Andreas Seppi (ITA)
Tommy Haas (GER) – Ruben Bemelmans (BEL)
Daniil Medvedev (RUS) – Stan Wawrinka (SUI) (5)

Rafael Nadal (ESP) (4) – John Millman (AUS)
Donald Young (USA) – Denis Istomin (UZB)
Thiago Monteiro (BRA) – Andrew Whittington (AUS)
Andrey Kuznetsov (RUS) – Karen Khachanov (RUS) (30)
Ivo Karlovic (CRO) (21) – Aljaz Bedene (GBR)
Damir Dzumhur (BIH) – Renzo Olivo (ARG)
Lukas Rosol (CZE) – Henri Laaksonen (SUI)
Marton Fucsovics (HUN) – Gilles Muller (LUX) (16)

Kei Nishikori (JPN) (9)Marco Cecchinato (ITA)
Julien Benneteau (FRA) – Sergiy Stakhovsky (UKR)
Peter Gojowczyk (GER) – Marius Copil (ROU)
Andreas Haider-Maurer (AUT) – Roberto Bautista-Agut (ESP) (18)
Steve Johnson (USA) (26) – Nicolas Kicker (ARG)
Facundo Bagnis (ARG) – Radu Albot (MDA)
Viktor Troicki (SRB) – Florian Mayer (GER)
Philipp Kohlschreiber (GER) – Marin Cilic (CRO) (7)

Milos Raonic (CAN) (6) – Jan-Lennard Struff (GER)
Mikhail Youzhny (RUS) – Nicolas Mahut (FRA)
Andrey Rublev (RUS) – Stefano Travaglia (ITA)
Jordan Thompson (AUS) – Albert Ramos-Vinolas (ESP) (25)
Jack Sock (USA) (17) – Christian Garin (CHI)
Thomaz Bellucci (BRA) – Sebastian Ofner (AUT)
Robin Haase (NED) – Frances Tiafoe (USA)
Evgeny Donskoy (RUS) – Alexander Zverev (GER) (10)

Grigor Dimitrov (BUL) (13) – Diego Schwartzman (ARG)
James Ward (GBR) – Marcos Baghdatis (CYP)
Dudi Sela (ISR) – Marcel Granollers (ESP)
Taylor Fritz (USA) – John Isner (USA) (23)
Mischa Zverev (GER) (27) – Bernard Tomic (AUS)
Mikhail Kukushkin (KAZ) – Taro Daniel (JPN)
Stefanos Tsitsipas (GRE) – Dusan Lajovic (SRB)
Alexandr Dolgopolov (UKR) – Roger Federer (SUI) (3)

Dominic Thiem (AUT) (8) – Vasek Pospisil (CAN)
Gilles Simon (FRA) – Nicolas Jarry (CHI)
Janko Tipsarevic (SRB) – Jared Donaldson (USA)
Horacio Zeballos (ARG) – Paolo Lorenzi (ITA) (32)
Richard Gasquet (FRA) (22) – David Ferrer (ESP)
Steve Darcis (BEL) – Ricardas Berankis (LTU)
Borna Coric (CRO) – Ryan Harrison (USA)
Jeremy Chardy (FRA) – Tomas Berdych (CZE) (11)

Gael Monfils (FRA) (15) – Daniel Brands (GER)
Kyle Edmund (GBR) – Alexander Ward (GBR)
Yuichi Sugita (JPN) – Brydan Klein (GBR)
Adrian Mannarino (FRA) – Feliciano Lopez (ESP) (19)
Juan Martin Del Potro (ARG) (29) – Thanasi Kokkinakis (AUS)
Ernests Gulbis (LAT) – Victor Estrella Burgos (DOM)
Adam Pavlasek (CZE) – Ernesto Escobedo (USA)
Martin Klizan (SVK) – Novak Djokovic (SRB) (2)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Credits: epa06021233 Simona Halep of Romania reacts as she plays against Jelena Ostapenko of Latvia during their womens singles final match during the French Open tennis tournament at Roland Garros in Paris, France, 10 June 2017. EPA/TATYANA ZENKOVICH

Tennis – Le favorite di Wimbledon 2017

Secondo noi la romena Simona Halep – pur se reduce da un torneo di Eastbourne non eccezionale – ha buone possibilità di portare a casa a Wimbledon 2017 il suo primo Slam in carriera. Dovrà però vedersela con le due favorite secondo i bookmakers: le ceche Karolína Plíšková e Petra Kvitová (vincitrice a Birmingham). Da tenere d’occhio anche la spagnola Garbiñe Muguruza e l’ucraina Elina Svitolina (anche se quest’ultima è stata penalizzata da un sorteggio difficile). Di seguito troverete cinque brevi biografie delle tenniste citate.

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Simona Halep (Romania)

Nata il 27 settembre 1991 a Costanza (Romania).

ALTEZZA: 1,68 m
POSIZIONE NEL RANKING WTA: 2°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING WTA: 2°

PALMARÈS: 2 finali al Roland Garros (2014, 2017), semifinale a Wimbledon (2014), 2 quarti di finale agli Australian Open (2014, 2015), semifinale agli US Open (2015)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Petra Kvitová (Repubblica Ceca)

Nata l’8 marzo 1990 a Bilovec (Cecoslovacchia).

ALTEZZA: 1,83 m
POSIZIONE NEL RANKING WTA: 12°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING WTA: 2°

PALMARÈS: 5 Fed Cup (2011, 2012, 2014, 2015, 2016), 2 Wimbledon (2011, 2014), Masters (2011), Hopman Cup (2012), semifinale agli Australian Open (2012), semifinale al Roland Garros (2012), quarti di finale agli US Open (2015), bronzo alle Olimpiadi (2016)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Garbiñe Muguruza (Spagna)

Nata l’8 ottobre 1993 a Caracas (Venezuela).

ALTEZZA: 1,82 m
POSIZIONE NEL RANKING WTA: 14°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING WTA: 2°

PALMARÈS: Finale a Wimbledon (2015), 2 secondi turni agli US Open (2015, 2016), Roland Garros (2016), quarti di finale agli Australian Open (2017)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Karolína Plíšková (Repubblica Ceca)

Nata il 21 marzo 1992 a Louny (Cecoslovacchia).

ALTEZZA: 1,86 m
POSIZIONE NEL RANKING WTA: 3°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING WTA: 3°

PALMARÈS: 4 secondi turni a Wimbledon (2013-2016), 2 Fed Cup (2015, 2016), finale agli US Open (2016), semifinale al Roland Garros (2017), quarti di finale agli Australian Open (2017)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Elina Svitolina (Ucraina)

Nata il 12 settembre 1994 a Odessa (Ucraina).

ALTEZZA: 1,74 m
POSIZIONE NEL RANKING WTA: 5°
MIGLIORE POSIZIONE NEL RANKING WTA: 5°

PALMARÈS: 3 terzi turni agli Australian Open (2014, 2015, 2017), 2 quarti di finale al Roland Garros (2015, 2017), 2 terzi turni agli US Open (2015, 2016), 2 secondi turni a Wimbledon (2015, 2016)

French Open tennis tournament at Roland GarrosFrench Open tennis tournament at Roland Garros

Tennis – Wimbledon 2017 – Tabellone singolare femminile: primo turno

Angelique Kerber (GER) (1) – Irina Falconi (USA)
Kirsten Flipkens (BEL) – Misaki Doi (JPN)
Shelby Rogers (USA) – Julia Boserup (USA)
Oceane Dodin (FRA) – Lucie Safarova (CZE) (32)
Kiki Bertens (NED) (23) – Sorana Cirstea (ROU)
Magda Linette (POL) – Bethanie Mattek-Sands (USA)
Yanina Wickmayer (BEL) – Kateryna Bondarenko (UKR)
Ekaterina Alexandrova (RUS) – Garbine Muguruza (ESP) (14)

Agnieszka Radwanska (POL) (9) – Jelena Jankovic (SRB)
Katie Boulter (GBR) – Christina McHale (USA)
Kristina Kucova (SVK) – Bianca Andreescu (CAN)
Monica Puig (PUR) – Timea Bacsinszky (SUI) (19)
Lauren Davis (USA) (28) – Varvara Lepchenko (USA)
Polona Hercog (SLO) – Annika Beck (GER)
Ekaterina Makarova (RUS) – Alison Van Uytvanck (BEL)
Ons Jabeur (TUN) – Svetlana Kuznetsova (RUS) (7)

Karolina Pliskova (CZE) (3) – Evgeniya Rodina (RUS)
Monica Niculescu (ROU) – Magdalena Rybarikova (SVK)
Lesia Tsurenko (UKR) – Julia Georges (GER)
Viktorija Golubic (SUI) – Shuai Zhang (CHN) (30)
Daria Gavrilova (AUS) (20) – Petra Martic (CRO)
Denisa Allertova (CZE) – Risa Ozaki (JPN)
Xinyun Han (CHN) – Zarina Diyas (KAZ)
Arina Rodionova (AUS) – Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) (16)

Kristina Mladenovic (FRA) (12) – Pauline Parmentier (FRA)
Alison Riske (USA) – Sloane Stephens (USA)
Tatjana Maria (GER) – Anastasia Potapova (RUS)
Mona Barthel (GER) – Coco Vandeweghe (USA) (24)
Daria Kasatkina (RUS) (29) – Saisai Zheng (CHN)
Lara Arruabarrena (ESP) – Anett Kontaveit (EST)
Tsvetana Pironkova (BUL) – Sara Errani (ITA)
Timea Babos (HUN) – Caroline Wozniacki (DEN) (5)

Dominika Cibulkova (SVK) (8) – Andrea Petkovic (GER)
Jennifer Brady (USA) – Danka Kovinic (MNE)
Naomi Broady (GBR) – Irina-Camelia Begu (ROU)
Sabine Lisicki (GER) – Ana Konjuh (CRO) (27)
Barbora Strycova (CZE) (22) – Veronica Cepede Royg (PAR)
Sara Sorribes Tormo (ESP) – Naomi Osaka (JPN)
Kai-Chen Chang (TPE) – Qiang Wang (CHN)
Elise Mertens (BEL) – Venus Williams (USA) (10)

Jelena Ostapenko (LAT) (13) – Aliaksandra Sasnovich (BLR)
Francoise Abanda (CAN) – Kurumi Nara (JPN)
Camila Giorgi (ITA) – Alize Cornet (FRA)
Nao Hibino (JPN) – Madison Keys (USA) (17)
Mirjana Lucic-Baroni (CRO) (26) – Carina Witthoeft (GER)
Aryna Sabalenka (BLR) – Irina Khromacheva (RUS)
Francesca Schiavone (ITA) – Mandy Minella (LUX)
Ashleigh Barty (AUS) – Elina Svitolina (UKR) (4)

Johanna Konta (GBR) (6) – Su-Wei Hsieh (TPE)
Donna Vekic (CRO) – Natalia Vikhlyantseva (RUS)
Katerina Siniakova (CZE) – Maria Sakkari (GRE)
Kristyna Pliskova (CZE) – Roberta Vinci (ITA) (31)
Caroline Garcia (FRA) (21) – Jana Cepelova (SVK)
Ying-Ying Duan (CHN) – Ana Bogdan (ROU)
Madison Brengle (USA) – Richel Hogenkamp (NED)
Johanna Larsson (SWE) – Petra Kvitova (CZE) (11)

Elena Vesnina (RUS) (15) – Anna Blinkova (RUS)
Victoria Azarenka (BLR) – Catherine Bellis (USA)
Maryna Zanevska (BEL) – Heather Watson (GBR)
Yulia Putintseva (KAZ) – Anastasija Sevastova (LAT) (18)
Carla Suarez Navarro (ESP) (25) – Eugenie Bouchard (CAN)
Marketa Vondrousova (CZE) – Shuai Peng (CHN)
Beatriz Haddad Maia (BRA) – Laura Robson (GBR)
Marina Erakovic (NZL) – Simona Halep (ROU) (2)

Tennis – Wimbledon 2017: gli italiani e le italiane

Sette italiani (Simone Bolelli, Marco Cecchinato, Thomas Fabbiano, Fabio Fognini, Paolo Lorenzi, Andreas Seppi e Stefano Travaglia) e quattro italiane (Sara Errani, Camila Giorgi, Francesca Schiavone e Roberta Vinci) parteciperanno a Wimbledon 2017.

Lorenzi (primo turno con l’argentino Horacio Zeballos, probabile secondo turno con il serbo Janko Tipsarevic) ha la possibilità secondo noi di arrivare a sfidare al terzo turno l’austriaco Dominic Thiem. Gli altri nostri tennisti non hanno beneficiato di sorteggi altrettanto agevoli: Bolelli con il taiwanese Yen-Hsun Lu, Cecchinato con il giapponese Kei Nishikori, Fabbiano con lo statunitense Sam Querrey, Fognini con il russo Dmitry Tursunov, Seppi con lo slovacco Norbert Gombos e Travaglia con il russo Andrey Rublev.

Per quanto riguarda le donne ci aspettiamo un buon risultato dalla Vinci (primo turno con la ceca Kristyna Pliskova, probabile secondo turno con la ceca Katerina Siniakova e terzo turno con la croata Donna Vekic). Sorteggio semplice anche per la Errani (primo turno con la bulgara Tsvetana Pironkova e probabile secondo con la danese Caroline Wozniacki) e per la Schiavone (subito con la lussemburghese Mandy Minella e poi, forse, con l’ucraina Elina Svitolina) mentre per la Giorgi c’è subito da affrontare l’ostica francese Alizé Cornet.

Jaguar XFJaguar XF

Jaguar e Wimbledon 2017

Jaguar – sponsor di Wimbledon 2017 – fornirà all’organizzazione 170 vetture: la berlina XE e le ammiraglie XF (anche nella variante station wagon Sportbrake) e XJ.

Passione Jaguar

prevnext

L’articolo Tennis – Wimbledon 2017: il programma, i tabelloni e i favoriti proviene da Panoramauto.

Fonte

MotoGP 2017, Sachsenring: gli orari tv di Sky e TV8

46-valentino-rossi-itadsc_4371.gallery_full_top_lg46-valentino-rossi-itadsc_4371.gallery_full_top_lg

Il circus della MotoGP 2017 si sposta in Germania per il nono appuntamento della stagione. Giro di boa, dunque, sul circuito del Sachsenring dove Andrea Dovizioso proverà a difendere il suo primato in classifica. Ma son tutti lì, in un battito di ciglia. 11 punti racchiudono ben quattro piloti. Insomma, è ancora tutto da scrivere e ogni domenica è come se si ricominciasse da capo. Anche perché le incognite sono sempre tante, così come numerose sono le sorprese.

In Germania, ad esempio, c’è da fare i conti con un nuovo asfalto, che forse a causa di condizioni climatiche variabile non sarà facile testare. Dovrà provare a rifarsi, invece, Maverick Vinales, che ha anche dichiarato di non avere un gran feeling con il nuovo telaio. Che invece piace tanto a Valentino Rossi, reduce da una esaltante vittoria ad Assen: la prima della stagione. Il padrone di casa del Sachsenring è però Marc Marquez: il campione del mondo in carica ha vinto sul circuito tedesco 7 volte ed è senza dubbi l’uomo da battere.

Come di consueto, tutta la programmazione tv della nona gara della MotoGP 2017 sarà trasmessa in diretta su Sky Sport MotoGP (canale 208) e in differita su TV8.

MotoGP 2017, Sachsenring (Germania): gli orari tv

Sabato 1 Luglio

09.00 – Prove libere 3 Moto3

09.55 – Prove libere 3 MotoGP

10.55 – Prove libere 2 Moto2

12.35 – Qualifiche Moto3

13.30 – Prove libere 4 MotoGP

14.10 – Qualifiche MotoGP (Q1 alle 14:10, Q2 alle 14:35)

15.05 – Qualifiche Moto2 (sintesi su TV8 15:35)

17.30 – Conferenza stampa qualifiche

Domenica 2 Luglio

08.40 – Warm Up Moto3, Moto2, MotoGP

11.00 – Gara Moto3 (Ore 14:00 su TV8)

12.20 – Gara Moto2 (Ore 15:20 su TV8)

14.00 – Gara MotoGP (Ore 17:00 e sintesi alle 23:00 su TV8)

L’articolo MotoGP 2017, Sachsenring: gli orari tv di Sky e TV8 proviene da Panoramauto.

Fonte

Porsche 911 GT2 RS: svelata a Goodwood

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

Porsche 911 GT2 RSPorsche 911 GT2 RS

 

La nuova Porsche 911 GT2 RS ha debuttato in queste ore oltremanica nello scenario del Goodwood Festival of Speed 2017. Ed è stata presentata come la 911 più potente e veloce della storia.

La 911 più potente e veloce di sempre

A spingerla c’è il già noto motore boxer da 3,8 litri che in questa versione inedita eroga la bellezza di 700 CV (70 CV più potente della GT2 RS del 2010) con una coppia motrice massima di 750 Nm  ottenuti grazie a nuove turbine maggiorate, al nuovo impianto di scarico in titanio e a un nuovo sistema di raffreddamento ad acqua nebulizzata che viene gettata direttamente sugli intercooler. I dati sulle prestazioni parlano chiaro: con il cambino automatico PDK a sette marce (disponibile anche con il manuale) la nuova Porsche 911 GT2 RS scatta da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e raggiunge i 340 km/h di velocità massima.

Cura dimagrante: 1.420 kg a secco

Assieme a questo lavoro di fino sulla meccanica, la 911 GT2 RS 2017 si è sottoposta anche ad una rigida cura dimagrante grazie alla quale può dichiarare un peso a secco di 1.420 kg. Complici di questo risultato sono il già citato sistema di scarico in titanio che le fa risparmiare 7 kg, diverse componenti in fibra di carbonio, il cofano anteriore in carbonio e il tetto in magnesio. E con il Weissach Package si risparmiano in totale 30 kg rispetto all’allestimento base con il carbonio in questo caso usato per il tetto, gli stabilizzatorii e i tiranti di collegamento all’asse anteriore e posteriore, mentre i cerchi sono in magnesio.

Telaio ottimizzato ad hoc e interni in nero e rosso come da tradizione

Dal punto di vista del telaio la nuova Porsche 911 GT2 RS monta un asse posteriore sterzante ed è dotata del sistema PSM tarato ad hoc e comprensivo di una modalità specifica Sport. E ancora, i freni sono in carboceramica e l’aerodinamica, evidentemente derivata dalla GT3 RS presenta delle prese anteriori e un alettone posteriore inediti.

Dentro, come sulla vecchia versione del 2010, la nuova GT2 RS fa sfoggio di un esclusivo abbinamento tra pelle nera e Alcantara rossa per i rivestimenti dei sedili, del volante e di altri dettagli sparsi nell’abitacolo. L’impianto multimediale di serie è il PCM con Connect Plus e Porsche Track Precision e in optional si potrà avere anche sul pacchetto Chrono.

La Porsche 911 GT2 RS sarà prodotta in serie limitata (già tutta prenotata) e in Italia il prezzo di partenza è stato fissato a 293.700 euro.

L’articolo Porsche 911 GT2 RS: svelata a Goodwood proviene da Panoramauto.

Fonte:

Forza Motorsport 6, il miglior gioco di guida dell’anno?

Forza Motorsport 7 4Forza Motorsport 7 4

Forza Motorsport 7 5Forza Motorsport 7 5

Forza Motorsport 7 1Forza Motorsport 7 1

Forza Motorsport 7 3Forza Motorsport 7 3

Forza Motorsport 7Forza Motorsport 7

 

Forza Motorsport 7 1Forza Motorsport 7 1

Attendiamo con ansia il sesto capitolo di Forza Motorsport, non lo neghiamo. La saga prodotta da Turn10 Studios (che ormai, con Horizon, è diventata a cadenza annuale) è diventata davvero importante. Scalzare Gran Turismo non è un compito facile, ma Microsoft ha le persone (e i fondi) per produrre un gioco di guida grandioso, e l’ha dimostrato.

A tre mesi dal suo arrivo sul mercato, Forza Motorsport 6 si preannuncia un gioco davvero Next Gen. Il motivo? Beh, prima di tutto perché girerà ad una risoluzione di 4K e 60 FPS nativi, grazie alla potenza della nuova Xbox One X.
Il secondo motivo è perché il parco auto e tracciati sembra essere davvero corposo: Turn10 all’E3 di Los Angeles ha dichiarato che ci saranno oltre 700 automobili e 30 differenti scenari.
Porsche sarà presente, così come Ferrari e Lamborghini, mentre tra gli scenari figurano anche Maple Valley e Mugello (che mancavano da tempo) e il circuito di Dubai.

Le aspettative sono alte, anche perché i primi di capitoli su Xbox One erano ottimi titoli, ma mancavano di quella profondità e di quella quantità del terzo capitolo, l’ultimo su Xbox 360.
Ormai non manca molto…

Forza Motorsport 7 1Forza Motorsport 7 1


L’articolo Forza Motorsport 6, il miglior gioco di guida dell’anno? proviene da Panoramauto.

Fonte

McLaren: risultati record nel 2016

790312mclaren720s-570s-spider790312mclaren720s-570s-spider

McLaren 720S The DriveMcLaren 720S The Drive

Credits: McLaren 720S The Drive
World Copyright: ©McLarenAutomotive
Ref: McLaren-720S-TheDrive-248.CR2

 

Per il quarto anno consecutivo la casa inglese McLaren Automotive ha battuto il suo stesso record di vendite, con 3.286 sportive commercializzate e una crescita importante su tutti i mercati. Questa cifra suppone un incremento sostanziale del 99% rispetto al 2015 quando le vendite del marchio erano scese a 1.654 pezzi. Buone notizie, quindi, per la firma di Woking. Questo importante aumento delle vendite ha comportato anche una ridefinizione dell’utile operativo di 65,8 milioni di Sterline, con un incremento del 180% rispetto allo scorso anno.

15 nuovi modelli o varianti entro il 2020

I risultati finanziari positivi del 2016 sono dovuto per un 44% alle entrate delle vendite ed è una prova del fatto che i piani di crescita di McLaren sono raggiungibili e sostenibili”, ha detto il CEO della firma inglese Mike Flewitt che ha anche anticipato che per la fine del 2020 McLaren avrà prodotto 15 nuovi modelli o versioni delle sue attuali super sportive.

Protagoniste la nuova 570GT e la 720S

La famiglia Sport Series è in gran parte l’artefice di questo esito positivo di McLaren, con 2.031 auto vendute, grazie soprattutto alle nuove McLaren 570GT e 570S, lanciate recentemente sul mercato. Un abbona spinta è comunque arrivata anche dalla 675LT (Famiglia Super Series) e dalla sua variante cabriolet.
E la crescita di McLaren non sembra destinata ad arrestarsi, visto che l’introduzione della nuova 720S a inizio 2017 sta già incassando buoni risultati con almeno 1.500 ordini accumulati fino ad oggi. Tra l’altro, per soddisfare la domanda di questo nuovo modello, McLaren ha dovuto aggiungere un secondo turno presso gli impianti produttivi creando 250 nuovi posti di lavoro e portando la produzione giornaliera da 10 a 20 auto, per una produzione totale annuale di circa 5.000 unità.

Crescita per mercati

Tutti i mercati dove è presente McLaren hanno fatto registrare numeri positivi per la Casa inglese. In Nordamerica sono state vendute 1.139 unità (+106%), mentre l’Europa mantiene il secondo posto con 996 auto vendute (+153%). In Cina McLaren ha venduto 228 pezzi mentre la regione Asia-Pacifico ha fatto registrare un incremento delle vendite del 90%. Il restanti mercati (Medio Oriente, Africa, America centrale e Sudamerica) sono cresciuti del 69%. E per infine, durante il 2016 McLaren ha aperto 5 nuovi concessionari a Bristol (Regno Unito), Boston e Palm Beach (Stati Uniti), Goald Coast (Australia) e Fukuoka (Giappone).

L’articolo McLaren: risultati record nel 2016 proviene da Panoramauto.

Fonte:

BMW X5 M e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

 

In Casa BMW il colore Nero è sinonimo di potenza, esclusività ed emozione. Per questo la Casa bavarese ha scelto questa tonalità per due nuovi allestimenti speciali dedicati a due dei suoi prodotti più potenti a listino, la BMW X5 M e la X6 M. Entrambe saranno proposte, a partire da agosto, nella variante Black Fire Edition. Il colore nero ne inonda ogni angolo della carrozzeria e degli interni dandole un tocco oscuro e minaccioso. Meccanicamente, però, non ci sono novità, ma del resto non ne avevano bisogno…

Livrea in Sapphire Black Metallic

Il kit estetico/aerodinamico del pacchetto M è stato interamente verniciato con la tonalità Sapphire Black Metallic, comprese le barre dei reni che compongono la griglia frontale, caratteristiche di questa versione. Le calotte degli specchietti retrovisori sono in carbonio, mentre il quadro esteriore è completato da immensi cerchi in alluminio M da 21 pollici, anch’essi rigorosamente verniciati in nero.

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

Gli interni

Passando agli interni la linea del design segue lo stessa schema degli esterni seppur con qualche variazione che ne spezza la monotonia. Il benvenuto all’interno dell’abitacolo lo danno i sedili elettrici multifunzionale con poggiabraccia integrati, tappezzati con pelle Merino nera e decorati con cuciture a contrasto in Mugello Red. Un altro contrasto lo da il tetto color antracite mentre tutti gli inserti sono laccati in nero lucido. Di serie sia la X5 M che la X6 M Black Fire Edition dispongono del volante multifunzione M rivestito in pelle e leve del cambio in alluminio. I alternativa e senza costi aggiuntivi si può però scegliere anche il volante M Performance rivestito in Alcantara.

BMW X5 e X6 M Black Fire EditionBMW X5 e X6 M Black Fire Edition

La meccanica rimane invariata, con il già noto V8 da 4,4 litri, 575 CV e 750 Nm di coppia sotto al cofano, abbinato alla trasmissione automatica Steptronic a 8 rapporti. Con questo powertrain entrambi i modelli sono in grado di scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,2 secondi.

L’articolo BMW X5 M e X6 M Black Fire Edition proviene da Panoramauto.

Fonte:

Mercedes Classe E Cabriolet

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line, Stoffverdeck dunkelblau // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line, fabric soft top dark blue

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line, Stoffverdeck dunkelblau // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line, fabric soft top dark blue

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet ( A 238 ), 2017

Credits: Mercedes-Benz E-Klasse Cabriolet; 2017; Exterieur: aragonitsilber metallic, AMG Line; Interieur: yachtblau / macchiatobeige; Zierteile: Holz sen hellbraun glänzend // Mercedes-Benz E-Class Cabriolet; 2017; exterior: aragonite silver metallic, AMG line; interior: yacht blue / macchiato beige, trim parts: high-gloss light brown sen wood

 

La Mercedes Classe E Cabriolet è stata recentemente aggiornata. Ha un look simile a quello della sorella Classe C, pur essendo per quasi tutto, soprattutto sotto il profilo tecnico, alla Classe S.

Dimensioni

La nuova Mercedes Classe E Cabriolet 2017 è lunga 4.826 mm, larga 1.860 mm ed alta 1.428 mm. Ha un bagagliaio da 385 litri (che diventano 310 con il tetto aperto), ma grazie alla configurazione dei sedili posteriori ribaltabili 50:50 c’è la possibilità di carico passante nell’abitacolo.

Motori

Sarà disponibile in Italia con tre motori potenti ed efficienti: E 220d (quattro cilindri in linea 1.950 cc e 194 CV con consumi da 4,3 l/100km) E 350d 4Matic (6 cilindri V 2.987 da 258 CV con consumi da 6,5 l/100km), ed E400 4Matic (6 cilindri V da 333 CV con consumi da 8,3l/100km). Entro fine anno arriveranno le versioni 220d 4Matic e E350e (il mild hybrid a 48 volt).

Prezzi

I prezzi della nuova Mercedes-Benz Classe E Cabriolet variano dai circa 60.000 euro del modello entry level fino a circa 90.000 euro del top di gamma.

L’articolo Mercedes Classe E Cabriolet proviene da Panoramauto.

Fonte:

Peugeot 108 Collection, la nuova versione trendy

1_01_0

2_02_0

3_03_0

4_04_0

 

La Peugeot 108, city car del marchio francese, è disponibile in una nuova versione Collection. Si parte innanzitutto dalle nuove tinte disponibili: dal Rosso Scarlet al Blu Smalt, dal Bianco Lipizan al Grigio Gallium, passando per l’inedito Giallo Pepita. Tonalità che si abbinano al tetto in tela colorato, a maniglie di ingresso e specchietti retrovisori cromati e a finestrini posteriori oscurati. Ci sono stickers che segnano il profilo della vettura, così come si fanno notare le luci diurne a LED, i fendinebbia, i cerchi in lega da 15 pollici e lo spoiler in tinta con la luce di stop integrata.

Pratica e stilosa

Nei 348 cm di lunghezza si nasconde un bagagliaio da 180 litri.  La telecamera posteriore può rivelarsi d’aiuto nelle manovre di parcheggio. Peugeot 108 Collection propone un ambiente curato, raffinato e sfruttabile. Il decoro interno cambia a seconda della tinta di carrozzeria e comprende decalcomanie personalizzate su tappetini, selleria e capote. Ogni colorazione disponibile si abbina al volante e al pomello del cambio in pelle e alle maniglie cromate. Numerosi i vani per riporre tutto il necessario come lo smartphone, facilmente collegabile alla vettura sia con porta usb che con bluetooth, e comandabile direttamente dallo schermo touch screen da 7’’ tramite la funzione mirror screen.

Sicurezza e motorizzazioni

Dal punto di vista della sicurezza, oltre all’ABS e all’ESP, Peugeot 108 Collection offre l’Hill Assist per facilitare le partenze in salita, l’avviso di superamento della carreggiata, la frenata autonoma di emergenza, sei airbag e i sensori di pressione degli pneumatici. La gamma 108 Collection è disponibile in versione tre o cinque porte, con tetto rigido o cabriolet, e motorizzazioni benzina che variano dal VTI da 69 CV al PureTech da 82 CV, abbinati al cambio manuale a cinque rapporti.

L’articolo Peugeot 108 Collection, la nuova versione trendy proviene da Panoramauto.

Fonte

Peugeot 108 Collection, la nuova versione trendy

1_01_0

2_02_0

3_03_0

4_04_0

 

La Peugeot 108, city car del marchio francese, arriva in una nuova versione Collection ancora più esclusiva. Si parte innanzitutto dalle nuove tinte disponibili: dal Rosso Scarlet al Blu Smalt, dal Bianco Lipizan al Grigio Gallium, passando per l’inedito Giallo Pepita. Tonalità che si abbinano al tetto in tela colorato, a maniglie di ingresso e specchietti retrovisori cromati e a finestrini posteriori oscurati. Ci sono stickers che segnano il profilo della vettura, così come si fanno notare le luci diurne a LED, i fendinebbia, i cerchi in lega da 15 pollici e lo spoiler in tinta con la luce di stop integrata.

Pratica e stilosa

Nonostante i suoi 348 cm, grazie alle cinque porte e a un bagagliaio da 180 litri, c’è spazio per amici e bagagli. L’incubo parcheggio si supera facilmente se si sceglie la telecamera posteriore. Peugeot 108 Collection propone un ambiente curato, raffinato e sfruttabile. Il decoro interno cambia a seconda della tinta di carrozzeria e comprende decalcomanie personalizzate su tappetini, selleria e capote. Ogni colorazione disponibile si abbina in modo elegante e mai banale al volante e al pomello del cambio in pelle e alle maniglie cromate. Numerosi i vani per riporre tutto il necessario come lo smartphone, facilmente collegabile alla vettura sia con porta usb che con bluetooth, e comandabile direttamente dallo schermo touch screen da 7’’ tramite la funzione mirror screen.

Sicurezza e motorizzazioni

La tecnologia mostra i muscoli quando si parla di sicurezza: oltre all’ABS e all’ESP, Peugeot 108 Collection offre l’Hill Assist per facilitare le partenze in salita, l’avviso di superamento della carreggiata, la frenata autonoma di emergenza, sei airbag e i sensori di pressione degli pneumatici. La gamma 108 Collection è disponibile in versione tre o cinque porte, con tetto rigido o cabriolet, e motorizzazioni benzina che variano dal VTI da 69 CV al PureTech da 82 CV, abbinati al cambio manuale a cinque rapporti.

L’articolo Peugeot 108 Collection, la nuova versione trendy proviene da Panoramauto.

Fonte