Category Archives: Tuning

MotoGP 2018, Thailandia: gli orari diretta TV di Sky e Tv8

46-valentino-rossi-ita_dsc7911.gallery_full_top_fullscreen46-valentino-rossi-ita_dsc7911.gallery_full_top_fullscreen

Il mondiale MotoGP 2018 questo weekend correrà per la prima volta sul tracciato della Thailandia per il quindicesimo e quintultimo appuntamento della stagione. Si preannuncia una gara ricca di emozioni quella in programma domenica ore 9.00 (italiane), con le Yamaha che sembrano aver ritrovato improvvisamente brillantezza, con Dovizioso sempre in palla (Lorenzo ha deciso di non correre dopo la caduta di venerdì che gli ha procurato una piccola frattura al polso) e con Marquez che non mola un centimetro nonostante abbia ormai il titolo in pugno. Come di consueto la quindicesima tappa della MotoGP 2018 sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport MotoGP e in differita su TV8. Di seguito gli orari TV per seguire l’evento.

MotoGP 2018, Thailandia: gli orari TV in diretta su Sky Sport MotoGP e in differita su TV8

Sabato
04:00 Prove libere 3 Moto3
04:55 Prove libere 3 MotoGP
05:55 Prove libere 3 Moto2
07:35 Qualifiche Moto3
08:30 Prove libere 4 MotoGP
09:05 Qualifiche MotoGP
10:00 Qualifiche Moto2

Domenica
03:40 WUP Moto3, Moto2 e MotoGP
06:00 Gara Moto3 (11.00 su TV8)
07:20 Gara Moto2 (12.15 su TV8)
09:00 Gara MotoGP (14.00 su TV8)

L’articolo MotoGP 2018, Thailandia: gli orari diretta TV di Sky e Tv8 proviene da Panoramauto.

Fonte

Kawasaki Z125 my 2019, il video

Ecco il video ufficiale della nuova Kawasaki Z125 2019, la piccola naked di Akashi aggiornata dentro e fuori per stuzzicare sempre di più la fantasia e la curiosità dei giovani motociclisti. Dal punto di vista estetico il richiamo ai modelli “grandi” è marcatissimo, mentre il motore è un monocilindrico da 125 cc raffreddato a liquido da 15 CV. Completano il quadro il telaio a traliccio, sospensioni con 110 mm di escursione e un impianto frenante con disco anteriore da 263 mm.

L’articolo Kawasaki Z125 my 2019, il video proviene da Panoramauto.

Fonte

KTM aggiorna per il 2019 le 1290 Super Duke GT e R

244689_RSC0373 wotr B flat244689_RSC0373 wotr B flat

244687_RSC0204 wotr B flat244687_RSC0204 wotr B flat

244688_RSC0250 wotr B flat244688_RSC0250 wotr B flat

244690_RSC0455 wotr B flat244690_RSC0455 wotr B flat

244691_RSC0562 wotr B flat244691_RSC0562 wotr B flat

244692_RSC0627 wotr B flat244692_RSC0627 wotr B flat

244696_RSC1249 wotr B flat244696_RSC1249 wotr B flat

244697_RSC1303 wotr B flat244697_RSC1303 wotr B flat

244700_RSC1365 wotr B flat244700_RSC1365 wotr B flat

244702_RSC1517 wotr B flat244702_RSC1517 wotr B flat

244703_RSC1535 wotr B flat244703_RSC1535 wotr B flat

244704_RSC1706 wotr B flat244704_RSC1706 wotr B flat

244705_RSC1887 wotr B flat244705_RSC1887 wotr B flat

244706_RSC1889 wotr B flat244706_RSC1889 wotr B flat

244708_RSC1995 wotr B flat244708_RSC1995 wotr B flat

244709_RSC2054 wotr B flat244709_RSC2054 wotr B flat

244710_RSC2090 wotr B flat244710_RSC2090 wotr B flat

244711_RSC2183 wotr B flat244711_RSC2183 wotr B flat

244712_RSC2327 wotr B flat244712_RSC2327 wotr B flat

244713_RSC2363 wotr B flat244713_RSC2363 wotr B flat

244714_RSC2393 wotr B flat244714_RSC2393 wotr B flat

244715_RSC2591 wotr B flat244715_RSC2591 wotr B flat

244716_RSC3137 wotr B flat244716_RSC3137 wotr B flat

 

KTM presenta per il 2019 due novità importanti per quel che riguarda la gamma moto: la 1290 Super Duke GT e la 1290 Super Duke R my 2019. Hanno fatto il loro debutto a Intermot e saranno sicuramente presenti anche a Eicma 2018 in programma a novembre. Ma andiamo a vedere come sono cambiate.

KTM 1290 Super Duke GT

Partiamo dalla prima, la più “turistica. Adotta lo stesso motore della KTM 1290 Super Duke R, il bicilindrico LC8 V-twin a 75° da 1.301 cc, che ingegneri KTM lo hanno sviluppato introducendo camere di risonanza modificate, valvole di aspirazione in titanio e una nuova mappatura per raggiungere valori di 175 CV e 141 Nm di coppia. Dunque, c’è sempre potenza a portata di mano, sfruttabile in modo ancora più semplice grazie all’aggiunta del Quickshifter+, che consente cambiate senza frizione. L’elettronica beneficia di tutti i nuovi sistemi finalizzati a migliorare le prestazioni e la sicurezza: dal controllo della trazione sensibile all’angolo di piega ai diversi riding mode. Dal punto di vista estetico spicca un nuovo parabrezza regolabile a mano, che nasconde il display TFE da 6,5”, così come si fa notare un nuovo faro full LED. Troviamo inoltre sospensioni semi-attive WP, che rappresentano il pacchetto più sofisticato mai offerto da KTM, con il precarico che può essere regolato semplicemente attraverso un pulsante. Ci sono di serie manopole riscaldate, una presa USB, la connettività My Ride (per collegare lo smartphone), nonché la navigazione riportata direttamente sul cruscotto. La nuova KTM 1290 Super Duke GT arriverà nelle concessionarie a gennaio 2019 nelle colorazioni bianco e nero.

244715_RSC2591 wotr B flat244715_RSC2591 wotr B flat

KTM 1290 Super Duke R 2019

La versione più cattiva, R, viene rivista nel motore per migliorare l’efficienza senza perdere nulla in termini di performance (177 CV) e conserva la sua indole pistaiola, con tutti i dettagli pensati per garantire il massimo: il manubrio largo e basso, le pinze Brembo monoblocco, il MSC comprensivo di ABS cornering, le sospensioni WP top di gamma, e in opzione il Quickshifter+ bidirezionale il Track PAck (launch control, gestione della derapata, riding mode ‘Track’, l’anti-impennata e tre settaggi per la risposta alla manopola del gas). Se non dovesse bastare, è poi disponibile l’opzione “Performance Pack” che comprende la regolazione attiva del freno motore (MSR) e il Quickshifter+. L’integrazione smartphone e riproduttore audio KTM My Ride così come la chiave transponder sono, invece, di serie.

244692_RSC0627 wotr B flat244692_RSC0627 wotr B flat

L’articolo KTM aggiorna per il 2019 le 1290 Super Duke GT e R proviene da Panoramauto.

Fonte

Parco Valentino Salone Auto di Torino 2019: presentato il programma

parco-valentino-salone-auto-torino-2019_5parco-valentino-salone-auto-torino-2019_5

L’appuntamento con il Parco Valentino Salone Auto di Torino per il 2019 è in programma dal 19 al 23 giugno. Si preannuncia una 5a edizione che conferma e rilancia il grande successo ottenuto quest’anno. Mercoledì 19 giugno ci sarà il ritorno della Supercar Night Parade, la parata di supercar, prototipi, hypercar, concept car, vetture a guida autonoma e con motori a propulsione elettrica, protagoniste del motorsport e auto classiche che sfileranno in un circuito cittadino che, come la passata edizione, percorrerà le vie e le piazze più belle di Torino con l’aggiunta di un suggestivo passaggio tra le strade della collina torinese, per un evento che vedrà la partecipazione di presidenti e amministratori delle case automobilistiche, designer e carrozzieri, giornalisti, collezionisti e appassionati di tutta Italia.

La mostra fotografica

Contestualmente alla presentazione di Parco Valentino Salone Auto Torino è stata inaugurata la tappa milanese della mostra fotografica Un percorso nella storia delle Case automobilistiche, l’esposizione dei pannelli dedicati al primo e all’ultimo modello di ciascun brand che ne ripercorrono l’evoluzione sia per quanto riguarda gli aspetti tecnologici e di design. Un’iniziativa culturale che sarà a disposizione del pubblico fino al 19 ottobre al cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco di Milano. L’iniziativa culturale promossa da Parco Valentino Salone Auto Torino vede 46 brand presenti e la loro storia, raccontata dalle immagini.

Si parte dalle 6 Case automobilistiche nate prima del 1900: Mercedes-Benz, Peugeot, Skoda, Opel, Fiat e Renault. Il percorso prosegue con i brand che sono stati fondati nei primi del ‘900, fino al 1950: Cadillac, Ford, Rolls Royce, Lancia, Suzuki, Audi, Bugatti, Alfa Romeo, Aston Martin, Maserati, BMW, Mitsubishi, Citroën, Bentley, Mazda, Volvo, Nissan, Toyota, Jaguar, Volkswagen, Jeep, Ferrari, Porsche, Honda, Land Rover, Lotus, Abarth, Seat. E termina con i Marchi più recenti, nati dopo il 1950: Subaru, MINI, Lamborghini, McLaren, Dacia, Hyundai, Kia, Infiniti, Lexus, Smart, Pagani e Tesla.

L’articolo Parco Valentino Salone Auto di Torino 2019: presentato il programma proviene da Panoramauto.

Fonte

Mahindra XUV500 (2018): pregi e difetti della SUV indiana

Mahindra XUV500Mahindra XUV500

La Mahindra XUV500 “base” è una SUV a trazione anteriore perfetta per chi ha bisogno di 7 posti e vuole spendere il meno possibile. Per risparmiare ancora di più (oltre 2.000 euro rispetto al già basso prezzo di listino) si può puntare sulle km zero del 2018: scopriamo insieme i pregi e i difetti della Sport Utility indiana.

I pregi della Mahindra XUV500 del 2018

Abitabilità

Tanto spazio per sette passeggeri.

Dotazione di serie

L’allestimento “base” W6 della Mahindra XUV500 comprende: autoradio Bluetooth CD MP3 USB, cerchi in lega, climatizzatore automatico bizona, cruise control, fendinebbia, sensore luci, sensore pioggia e sensori di parcheggio posteriori.

Capacità bagagliaio

Piccolo con tutti e sette i posti occupati, ampio (1.512 litri) in configurazione 2 posti.

Posto guida

La posizione di seduta rialzata consente di dominare il traffico ma alcuni comandi sulla consolle centrale sono posizionati troppo in basso.

Climatizzazione

L’impianto bizona funziona bene ma le bocchette non sono molto grandi.

Sospensioni

Morbide quanto basta per offrire un buon comfort nei lunghi viaggi.

Rumorosità

Il propulsore è abbastanza silenzioso.

Motore

Il 2.2 turbodiesel Euro 6 della Mahindra XUV500 genera una potenza di 140 CV e una coppia di 330 Nm e risponde bene già sotto i 2.000 giri.

Cambio

La valida trasmissione manuale a 6 marce è abbinata a un pedale della frizione leggero.

Sterzo

Piuttosto sensibile e preciso per la categoria.

Prestazioni

Buone: 180 km/h di velocità massima e 12,5 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Prezzo

Il prezzo di listino della Mahindra XUV500 “base” (la FWD W6) è di 19.854 euro ma è possibile trovare esemplari a km zero a 16.500 euro: poco meno di una Dacia Duster 1.5 dCi 4×2 Comfort appena uscita dal concessionario.

Consumo

La Mahindra XUV500 beve il giusto: 14,3 km/l dichiarati.

Garanzia

La copertura globale terminerà nel 2023 (a patto che non siano stati percorsi prima più di 100.000 km).

I difetti della Mahindra XUV500 del 2018

Finitura

Migliorabile.

Dotazione di sicurezza

Non eccezionale: airbag frontali, attacchi Isofix, controlli di stabilità e trazione, controllo della velocità in discesa e sistema antiarretramento in salita.

Visibilità

Penalizzata dal lunotto piccolo: i sensori di parcheggio sono di serie.

Freni

Poco potenti.

Tenuta di strada

La Mahindra XUV500 preferisce le andature rilassate: nelle curve prese ad alta velocità rolla e tende ad allargare la traiettoria.

Tenuta del valore

Le quotazioni della Mahindra XUV500 sono destinate a calare vistosamente nei prossimi anni a causa dello scarso appeal del marchio indiano.

Scopri tutto il listino Mahindra.

Il mondo Mahindra

prevnext

L’articolo Mahindra XUV500 (2018): pregi e difetti della SUV indiana proviene da Panoramauto.

Fonte

Moto Guzzi V85 TT, la nuova enduro stradale

Moto Guzzi V85 TT 1Moto Guzzi V85 TT 1

Moto Guzzi V85 TT 2Moto Guzzi V85 TT 2

Moto Guzzi V85 TT 3Moto Guzzi V85 TT 3

Moto Guzzi V85 TT 4Moto Guzzi V85 TT 4

Moto Guzzi V85 TT 5Moto Guzzi V85 TT 5

Moto Guzzi V85 TT accessories 1Moto Guzzi V85 TT accessories 1

Moto Guzzi V85 TT accessories 2Moto Guzzi V85 TT accessories 2

Moto Guzzi V85 TT accessories 3Moto Guzzi V85 TT accessories 3

Moto Guzzi V85 TT accessories 4Moto Guzzi V85 TT accessories 4

 

Sarà protagonista di Intermot prima e di Eicma poi, la nuova Moto Guzzi V85 TT, che arriva nel 2018 con un design che unisce passato e futuro e un pacchetto tecnico che si preannuncia estremamente equilibrato per poter garantire performance importanti e alla portata di un pubblico ampio.

Tra passato e futuro

La Moto Guzzi V85 TT è una enduro stradale ispirata alle moto da Dakar. Nessun compromesso è stato però concesso a discapito di comfort e abitabilità, ne risulta una moto comoda in due, con le motovaligie installate sulla struttura del telaietto. Il design del serbatoio è un richiamo alla tradizione delle Moto Guzzi allestite per i raid africani. In linea con la storia Guzzi sono anche il parafango anteriore alto e il proiettore doppio anteriore. Elementi modernamente tecnologici – come la strumentazione completamente digitale e la serie di luci a LED DRL del proiettore anteriore – si combinano così a stilemi di grande classicità del mondo del fuoristrada.

Moto Guzzi V85 TT accessories 1Moto Guzzi V85 TT accessories 1

Ciclistica

Il telaio è completamente nuovo, è realizzato in tubi di acciaio e sfrutta il particolare ancoraggio del motore per realizzare una struttura rigida che restituisca da una parte precisione e rigore su strada e dall’altra robustezza e giusto feeling nella guida fuori strada. Il forcellone asimmetrico in alluminio presenta sulla parte sinistra un braccio dalla conformazione ricurva, utile per disegnare un andamento del tubo di scarico molto lineare, in modo da diminuire al massimo gli ingombri laterali. Il braccio destro del forcellone invece ospita la nuova trasmissione cardanica. Il monoammortizzatore collega in maniera diretta il telaio al braccio destro del forcellone, soluzione che facilita l’accesso alle regolazioni idrauliche e di precarico della molla, liberando spazio al layout dell’impianto di scarico. Le sospensioni offrono un’escursione ruota molto generosa per un utilizzo soddisfacente in fuoristrada, anche grazie a una cospicua altezza da terra del propulsore, oltre a garantire comfort sulle strade più consuete

Moto Guzzi V85 TT 5Moto Guzzi V85 TT 5

Un nuovo motore

Su V85 TT debutta un nuovo motore bicilindrico a V trasversale di 90° da 850 cc raffreddato ad aria che esprime 80 CV di potenza. La piattaforma tecnica di V85 TT, compresa la sua meccanica – come sempre valorizzata all’interno del corpo del veicolo, essendo volutamente lasciata a vista in tutta la sua bellezza – rappresenta la base tecnica per lo sviluppo di una serie di nuove motociclette. Una famiglia di medie cilindrate, dalle differenti destinazioni di utilizzo, accomunate dal carattere forte, dalle prestazioni generose e dallo stile tipicamente Moto Guzzi.

L’articolo Moto Guzzi V85 TT, la nuova enduro stradale proviene da Panoramauto.

Fonte

Yamaha Tracer 700 GT

2019_yam_mt09trgt_eu_bns4_act_001-622312019_yam_mt09trgt_eu_bns4_act_001-62231

C’era da aspettarselo che dopo la Yamaha Tracer 900 il marchio giapponese avrebbe lanciato anche una versione “turistica” della più piccola Tracer 700. E così è stato. Sarà, infatti, lanciata sul mercato nel 2019 la Tracer 700 GT, impreziosita da alcuni elementi finalizzati a renderla ancora più confortevole nei lunghi spostamenti.

Yamaha Tracer 700 GT

Conservando le doti di facilità, agilità e versatilità che contraddistinguono la versione standard, la nuova Tracer 700 GT aggiunge un parabrezza touring più alto e regolabile, una seduta ergonomica e borse laterali da 20 litri in tinta con la carrozzeria. Resta invece invariato il pacchetto tecnico, che vede nel bicilindrico crossplane da 689cc e circa 75 CV di potenza massima il principale protagonista. La nuova Yamaha Tracer 700 GT arriverà nelle concessionarie nelle tinte Phantom Blue, Tech Black e Nimbus Grey, ad un prezzo ancora in via di definizione.

L’articolo Yamaha Tracer 700 GT proviene da Panoramauto.

Fonte

Autovelox: dove sono? (1-7 ottobre 2018)

A Bologna arrivano i primi autovelox fissi su strade cittàA Bologna arrivano i primi autovelox fissi su strade città

Credits: Saranno attivati il 28 novembre, ma entreranno in funzione già il 7, i nuovi autovelox di viale Panzacchi e di via Stalingrado a Bologna. Per le prime tre settimane di sperimentazione non saranno elevate sanzioni e diverse pattuglie di vigili urbani saranno impiegate nelle vicinanze per un servizio di informazione, per ricordare agli automobilisti che il limite di velocità in quelle aree è di 50 chilometri orari. Gli autovelox infatti non introducono un nuovo divieto ma accertano il rispetto del limite, Bologna, 20 ottobre 2016. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Numerosi Autovelox saranno presenti sulle strade e sulle autostrade d’Italia dall’1 al 7 ottobre 2018.

Di seguito troverete l’elenco completo di tutte le postazioni fisse e mobili attive nel nostro Paese. Questa settimana non sono previsti rilevatori di velocità mobili in Umbria.

Autovelox mobili dall’1 al 7 ottobre 2018

VALLE D’AOSTA

01/10-07/10 T1 Traforo Monte Bianco AO

PIEMONTE

01/10-07/10 A4 Torino-Trieste NO
01/10-07/10 A26 Genova Voltri-Gravellona Toce NO
01/10-07/10 A A26 km 76+500 ADS Rio Anda Nord AL
01/10-07/10 SS32 Ticinese NO
01/10-07/10 SS703 Tangenziale Est Novara NO
01/10-07/10 SP211 della Lomellina NO
01/10-07/10 SP229 Lago d’Orta NO
01/10-07/10 SP299 di Alagna NO
01/10-06/10 SS20 CN
01/10-06/10 SS231 di Santa Vittoria CN
01/10-06/10 SP662 di Savigliano CN
01/10 A21 Torino-Alessandria-Piacenza-Brescia AL
01/10 SS23 Colle del Sestriere TO
01/10 SS231 di Santa Vittoria AT
01/10 SS34 del lago Maggiore VB
01/10 SP500 della Collina Torinese TO
02/10-04/10 A6 Torino-Savona TO
02/10-04/10 A6 Torino-Savona CN
02/10-03/10 SS20 TO
02/10-03/10 SS231 di Santa Vittoria TO
02/10-03/10 SS662 TO
02/10 SS33 del Sempione VB
03/10-04/10 A21 Torino-Alessandria-Piacenza-Brescia AL
03/10 SP142 del Biellese BI
03/10 SP166 della Val d’Ossola VB
04/10-05/10 SS33 del Sempione VB
05/10 SS21 del Colle della Maddalena CN
05/10 SS23 Colle del Sestriere TO
05/10 SS28 del Colle di Nava CN
05/10 SS592 Nizza-Canelli AT
05/10 SP20 del Col di Tenda CN
05/10 SP3 CN
06/10-07/10 A6 Torino-Savona CN
06/10-07/10 A6 Torino-Savona TO
06/10-07/10 A21 Torino-Alessandria-Piacenza-Brescia AL
06/10 SS231 di Santa Vittoria AT
06/10 SS34 del lago Maggiore VB
06/10 SP142 del Biellese BI
07/10 SS33 del Sempione VB

LIGURIA

01/10 SS1 Aurelia SP
02/10-04/10 A6 Torino-Savona SV
02/10-03/10 SS20 SV
02/10-03/10 SS231 SV
02/10-03/10 SP662 SV
02/10 A7 Milano-Genova GE
02/10 SP29 del Colle di Cadibona SV
03/10 SS28 del Colle di Nava IM
04/10 A12 Genova-Roma SP
05/10 SS1 Aurelia SV
06/10 A6 Torino-Savona SV
06/10 A10 Genova-Ventimiglia IM
06/10 SP35 dei Giovi GE
07/10 A6 Torino-Savona SV

LOMBARDIA

01/10 SS36 del lago di Como e dello Spluga LC
01/10 SS629 del Lago di Monate VA
01/10 SC91 della Val Calepio BG
02/10 SS9 via Emilia MI
02/10 SS9 via Emilia LO
02/10 SP235 di Orzinuovi PV
02/10 SP235 di Orzinuovi LO
03/10 A7 Milano-Genova PV
03/10 A35 Bergamo-Nembro-Albino BS
03/10 A51 Tangenziale Est di Milano MI
03/10 SS340 Regina CO
03/10 SS344 di Porto Ceresio VA
03/10 SS38 dello Stelvio SO
03/10 SP10 Padana Inferiore MN
03/10 SP671 della Valle Seriana BG
04/10-05/10 A1 Milano-Napoli MI
04/10-05/10 A1 Milano-Napoli LO
04/10 SS9 via Emilia MI
04/10 SS9 via Emilia LO
04/10 SP235 di Orzinuovi BS
04/10 SP235 di Orzinuovi PV
04/10 SP342 Briantea BG
05/10 SP61 della Valle di Tresa VA
06/10-07/10 SS9 via Emilia MI
06/10-07/10 SS9 via Emilia LO
06/10-07/10 SP235 di Orzinuovi LO
06/10-07/10 SP235 di Orzinuovi PV
06/10 SS36 del lago di Como e dello Spluga LC
06/10 SP525 del Brembo BG
06/10 SP69 di Santa Caterina VA
07/10 A7 Milano-Genova PV
07/10 SS233 Varesina VA

TRENTINO-ALTO ADIGE

01/10-02/10 A22 Brennero-Modena TN
01/10 A22 Brennero-Modena BZ
01/10 SS244 della Val Badia BZ
02/10 SS38 dello Stelvio BZ
02/10 SS47 della Valsugana TN
03/10 SS45 bis Gardesana Occidentale TN
03/10 SS48 delle Dolomiti TN
04/10 SS43 di Val di Non TN
05/10 A22 Brennero-Modena TN
05/10 SS240 di Loppo e di Val di Ledro TN
05/10 SS38 dello Stelvio BZ
07/10 SS244 della Val Badia BZ
07/10 SS48 delle Dolomiti TN
07/10 SS49 della Val Pusteria BZ

VENETO

01/10-07/10 SS53 Postumia TV
01/10-03/10 SS71 del Ponte della Muda TV
01/10-03/10 SP15 Cadore Mare TV
01/10-03/10 SP41 di Pianzano TV
01/10 A4 Torino-Trieste VI
01/10 A4 ADS Monte Baldo Est VR
01/10 SS13 Pontebbana TV
01/10 SR348 Feltrina TV
02/10 A31 Vicenza-Piovene Rocchette VI
02/10 SP667 di Caerano TV
03/10-05/10 SS51 Alemagna BL
03/10-04/10 A4 Torino-Trieste VE
03/10-04/10 SS13 Pontebbana TV
03/10-04/10 SR89 Treviso Mare TV
03/10-04/10 SP64 Zermanesa TV
03/10 A4 Torino-Trieste PD
03/10 A4 Torino-Trieste VI
03/10 SP19 di Vedelago TV
04/10 SR434 Transpolesana RO
04/10 SR348 Feltrina TV
04/10 SC Tangenziale Padova PD
04/10 SC Tangenziale Sud Vicenza VI
05/10-06/10 SP667 di Caerano TV
05/10 A31 Vicenza-Piovene Rocchette VI
06/10-07/10 A4 Torino-Trieste PD
06/10-07/10 SS13 Pontebbana TV
06/10-07/10 SS71 del Ponte della Muda TV
06/10-07/10 SP15 Cadore Mare TV
06/10-07/10 SP41 di Pianzano TV
06/10 SC Tangenziale Sud Vicenza VI
07/10 A31 Vicenza-Piovene Rocchette VI
07/10 SS51 Alemagna BL
07/10 SS348 Feltrina TV

FRIULI-VENEZIA GIULIA

01/10-05/10 A4 Torino-Trieste UD
01/10-05/10 A23 Palmanova-Tarvisio UD
01/10-02/10 SS13 Pontebbana UD
01/10 RA13 A4 Sistiana-Fernetti TS
01/10 SR252 di Palmanova UD
01/10 SP1 del Carso TS
01/10 SA326 Lacotisce Rabuiese TS
02/10 SS14 della Venezia Giulia TS
02/10 SS202 Triestina TS
02/10 SS58 della Carniola TS
02/10 SR353 della Bassa Friulana UD
02/10 SP95 di Madrisio UD
03/10 SS14 della Venezia Giulia UD
03/10 SS15 via Flavia TS
03/10 SS352 di Grado UD
03/10 SR252 di Palmanova UD
03/10 SP35 di Opicina TS
03/10 SC viale Miramare TS
04/10 A34 GO
04/10 RA13 A4 Sistiana-Fernetti TS
04/10 RA14 Villa Opicina-Fernetti TS
04/10 SS13 Pontebbana UD
04/10 SR353 della Bassa Friulana UD
04/10 SA326 Lacotisce Rabuiese TS
05/10-06/10 SS352 di Grado UD
05/10 SS14 della Venezia Giulia TS
05/10 SS14 della Venezia Giulia UD
05/10 SS202 Triestina TS
05/10 SS676 Tangenziale UD
05/10 SP35 di Opicina TS
06/10 RA13 A4 Sistiana-Fernetti TS
06/10 RA14 Villa Opicina-Fernetti TS
06/10 SS56 di Gorizia UD
06/10 SC1 del Carso TS
07/10 A4 Torino-Trieste UD
07/10 A23 Palmanova-Tarvisio UD
07/10 SS13 Pontebbana UD
07/10 SS15 via Flavia TS
07/10 SS202 Triestina TS
07/10 SR353 della Bassa Friulana UD
07/10 SP14 di Muggia TS

EMILIA-ROMAGNA

01/10-06/10 RA08 Ferrara-Porto Garibaldi FE
01/10-06/10 SS16 Adriatica FE
01/10-06/10 SS309 Romea FE
01/10-04/10 SS9 via Emilia BO
01/10-02/10 SS63 del Valico del Cerreto RE
01/10 SS16 Adriatica RA
01/10 SS3 Bis Tiberina FC
01/10 SS9 via Emilia PR
02/10-04/10 A15 Parma-La Spezia PR
02/10 SS9 via Emilia FC
02/10 SS Tang. Piacenza PC
02/10 SP62 della Cisa PR
03/10-04/10 SS16 Adriatica RA
03/10-04/10 SS3 Bis Tiberina FC
03/10 SS16 Adriatica RN
03/10 SS72 di San Marino RN
03/10 SS9 via Emilia PR
03/10 SP62 R Variante Cispadana RE
03/10 SC Complanare Luigi Einaudi MO
04/10-05/10 A1 Milano-Napoli PC
04/10 SS9 via Emilia MO
04/10 SS Tang. Piacenza PC
04/10 SP Langhirano PR
05/10-06/10 SS12 Var. Mirandola MO
05/10-06/10 SS16 Adriatica RN
05/10-06/10 SS63 del Valico del Cerreto RE
05/10-06/10 SS72 di San Marino RN
05/10 SS9 via Emilia PC
05/10 SP Colorno PR
06/10-07/10 A21 Torino-Alessandria-Piacenza-Brescia PC
06/10-07/10 SS67 Tosco Romagnola FC
06/10 SS9 via Emilia PC
06/10 SP Salsomaggiore Terme PR

TOSCANA

01/10-04/10 A1 Milano-Napoli AR
01/10-03/10 A1 Milano-Napoli FI
01/10 A12 Genova-Roma LU
01/10 A15 Parma-La Spezia MS
01/10 RA03 Siena-Firenze SI
02/10-07/10 A12 Genova-Roma LI
02/10 A11 Firenze-Pisa Nord PT
02/10 SP/SGC Firenze-Pisa-Livorno LI
03/10-04/10 RA06 Bettolle-Perugia AR
03/10 SS1 Aurelia LI
04/10-05/10 A15 Parma-La Spezia MS
04/10 A11 Firenze-Pisa Nord PT
04/10 RA03 Siena-Firenze FI
05/10-07/10 A1 Milano-Napoli FI
05/10 RA03 Siena-Firenze SI
05/10 SS223 di Paganico GR
06/10-07/10 A11 Firenze-Pisa Nord PT
06/10 RA06 Bettolle-Perugia AR
06/10 SS1 Aurelia MS
07/10 A15 Parma-La Spezia MS

MARCHE

01/10-07/10 A14 Bologna-Taranto PU
01/10-07/10 A14 Bologna-Taranto FM
01/10-07/10 RA11 Ascoli-Porto d’Ascoli AP
01/10-07/10 SS16 Adriatica AN
01/10-07/10 SS16 Adriatica PU
01/10-07/10 SS73 Bis di Bocca Trabaria PU
01/10-07/10 SS76 della Valle d’Esino AN
01/10-07/10 SS77 della Val di Chienti MC
01/10-03/10 SS3 Flaminia PU
01/10-02/10 SP30 Montelabbatese PU
01/10-02/10 SP423 Urbinate PU
04/10-05/10 SP30 Montelabbatese PU
04/10-05/10 SP423 Urbinate PU
05/10-07/10 SS3 Flaminia PU

LAZIO

01/10 SR148 via Pontina LT
01/10 SP277 FR
02/10 SS4 Salaria RI
02/10 SS675 Umbro-Laziale VT
02/10 SR148 via Pontina LT
03/10 SR156 dei Monti Lepini FR
04/10-05/10 SR148 via Pontina LT
05/10 SR6 Casilina FR
06/10 A A1 Diramazione Sud RM
07/10 A A12 Roma-Civitavecchia RM

ABRUZZO

01/10-07/10 RA Raccordo Autostradale Chieti-Pescara CH
01/10-07/10 SS16 Adriatica CH
01/10-07/10 SS650 Fondo valle Trigno CH
01/10-07/10 SS652 di Fondo Valle Sangro CH
01/10-07/10 SP221 di Fondo Valle Alento CH
01/10-07/10 SP223 Val Pescara-Chieti CH
05/10-07/10 SS714 var. Francavilla al mare CH

MOLISE

01/10-07/10 SS647 Fondo Valle del Biferno CB
02/10 SS85 var. Venafrana IS

CAMPANIA

01/10-07/10 A1 Milano-Napoli CE
01/10-07/10 A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria NA
01/10-07/10 A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria SA
01/10-07/10 A16 Napoli-Canosa AV
01/10-07/10 A2 del Mediterraneo Ex A/3 SA/RC SA
01/10-07/10 A30 Napoli-Salerno SA
01/10-07/10 SS268 del Vesuvio NA
01/10-05/10 A30 Napoli-Salerno CE
01/10 SP430 SA
02/10-06/10 SS7 Appia CE
02/10-06/10 SS7 Appia Quater via Domitiana CE
02/10-03/10 RA02 Salerno-Avellino AV
02/10 RA09 di Benevento BN
02/10 SR562 Omingardina SA
03/10 SS517 Variante Bussentina SA
04/10 SS18 Tirrena Inferiore SA
05/10 RA09 di Benevento BN
05/10 SP430 SA
06/10 SS18 Tirrena Inferiore SA
07/10 A30 Napoli-Salerno CE

BASILICATA

01/10 SS658 Potenza-Melfi PZ
01/10-04/10 SS99 MT
02/ 10 RA05 Scalo Sicignano-Potenza PZ
04/10 SS658 Potenza-Melfi PZ
05/10-06/10 RA05 Scalo Sicignano-Potenza PZ
07/10 SS658 Potenza-Melfi PZ

PUGLIA

01/10 SS379 Egnazia-Terme di Torre Canne TA
02/10-06/10 SS379 Egnazia-Terme di Torre Canne BR
05/10 SS106 Jonica TA

CALABRIA

03/10-04/10 SS106 Jonica RC
03/10 SS682 Jonio-Tirreno RC
05/10 SS682 Jonio-Tirreno RC
06/10-07/10 SS106 Jonica RC

SICILIA

01/10-07/10 A19 Palermo-Catania PA
01/10-07/10 A29 Palermo-Mazara del Vallo PA
01/10-07/10 A29 Palermo-Mazara del Vallo TP
01/10-07/10 SS113 Settentrionale Sicula ME
01/10-07/10 SS115 Sud Occidentale Sicula TP
01/10-07/10 SS115 Sud Occidentale Sicula AG
01/10-07/10 SS121 PA
01/10-07/10 SS189 AG
01/10-07/10 SS624 PA
01/10-07/10 SS626 CL
01/10-07/10 SS640 di Porto Empedocle CL
01/10-03/10 SS115 RG
01/10 SS114 ME
01/10 SS121-117/Bis-SP98 EN
01/10 SS192 CT
03/10 SS114 ME
03/10 SS114 SR
05/10 SS114 ME
05/10 SS114 SR
05/10 SS121-117/Bis-SP98 EN
05/10 SS192 CT
06/10-07/10 SS115 RG
07/10 SS114 ME
07/10 SS121-117/Bis-SP98 EN

SARDEGNA

01/10 SS131 Carlo Felice OR
01/10 SS131 Dir. Centrale Nuorese NU
02/10 SS131 Carlo Felice CA
03/10-04/10 SS131 Dir. Centrale Nuorese NU
03/10-04/10 SS131 Dir. Centrale Nuorese SS
03/10 SS291 della Nurra SS
05/10 SS125 Orientale Sarda CA
06/10 SS125 Orientale Sarda NU
06/10 SS131 Carlo Felice NU
06/10 SS131 Carlo Felice SS
06/10-07/10 SS131 Dir. Centrale Nuorese NU
06/10-07/10 SS131 Dir. Centrale Nuorese SS
07/10 SS389 di Buddusò e del Correboi NU
07/10 SS729 Sassari-Olbia SS

Autovelox fissi in autostrada: dove sono

PIEMONTE

T4 Traforo del Frejus interno galleria (dir. Francia Italia) Bardonecchia (TO)

VENETO

A4 Torino-Trieste km 423+850 (dir. Ovest) Noventa di Piave (VE)
A4 Torino-Trieste km 417+900 (dir. Ovest) Meolo (VE)
A4 Torino-Trieste km 406+950 (dir. Est) Quarto d’Altino (VE)
A4 Torino-Trieste km 417+350 (dir. Est) Meolo (VE)

TOSCANA

A1 Milano-Napoli km 305+500 (dir. Nord) Bagno a Ripoli (FI)
A1 Milano-Napoli km 362+500 (dir. Sud) Civitella in Val di Chiana (AR)
A11 Firenze-Pisa Nord km 35,500 (dir. Ovest) Serravalle Pistoiese (PT)
A12 Livorno-Rosignano km 200+500 (dir. Sud) Rosignano Marittimo (LI)
A15 Parma-La Spezia km 53+000 (dir. Nord) Berceto (PR)

MARCHE

A14 Bologna-Taranto km 154+060 (dir. Sud) Pesaro (PU)
A14 Bologna-Taranto km 254+340 (dir. Nord) Potenza Picena (MC)
A14 Bologna-Taranto km 290+540 (dir. Nord) Campofilone (FM)
RA11 Ascoli-Mare km 03+800 (dir. Est) Ascoli Piceno (AP)

UMBRIA

RA6 Raccordo Autostradale Bettolle-Perugia km 57+050 (dir. Est) Perugia (PG)

CAMPANIA

RA2 Avellino-Salerno km 17+015 (dir. Sud) Montoro (AV)

PUGLIA

A14 Bologna-Taranto km 683+397 (dir. Sud) Bitritto (BA)
A14 Bologna-Taranto km 689+715 (dir. Nord) Sannicandro di Bari (BA)

Autovelox fissi sulle strade statali: dove sono

LOMBARDIA

SS336 dell’Aeroporto di Malpensa km 08+550 (dir. Ovest) Cardano al Campo (VA)
SS336 dell’Aeroporto di Malpensa km 17+680 (dir. Est) Lonate Pozzolo (VA)
SS336 dell’Aeroporto di Malpensa km 32+700 (dir. Ovest) Inveruno (MI)
SS336 dell’Aeroporto di Malpensa km 33+700 (dir. Est) Meseno (MI)

FRIULI VENEZIA GIULIA

SR463 km 49+300 (dir. Sx) San Vito al Tagliamento (PN)
SR463 km 50+225 (dir. Dx) San Vito al Tagliamento (PN)
SR464 km 13+930 (dir. Sx) Spilimbergo (PN)
SR464 km 14+837 (dir. Dx) Spilimbergo (PN)
SR251 km 79+903 (dir. Sx) Claut (PN)
SR251 km 94+596 (dir. Dx) Erto e Casso (PN)

UMBRIA

SS3 bis (Itinerario E45) Terni-Ravenna (SS Tiberina Bis) km 72+500 (dir. Nord) Perugia
SS3 bis (itinerario E45) Terni-Ravenna (SS Tiberina Bis) km 73+500 (dir. Sud) Perugia
SS3 bis (itinerario E45) Terni-Ravenna (SS Tiberina Bis) km 39+750 (dir. Nord) Todi (PG)
SS3 bis (itinerario E45) Terni-Ravenna (SS Tiberina Bis) km 40+800 (dir. Sud) Todi (PG)
SS675 Viterbo-Terni (SS Umbro-Laziale) km 52+120 (dir. Sud) Narni (TR)

MARCHE

SS73 Fano Grosseto km 95+150 (dir. Est) Colli al Metauro (PU)
SS73 Fano Grosseto km 102+550 (dir. Ovest) Cartoceto (PU)
SS77 Foligno-Civitanova Marche (SS della Valle del Chienti) km 88+600 (dir. Est) Corridonia (MC)
SS16 Venezia-Otranto (SS Adriatica) km 294+620 (dir. Nord) Ancona

PUGLIA

SS16 Venezia-Otranto (SS Adriatica) km 609+000 (dir. Nord) Chieuti (FG)

CALABRIA

SS106 Reggio Calabria-Taranto (SS Jonica) km 240+900
Crotone

Info utili

prevnext

L’articolo Autovelox: dove sono? (1-7 ottobre 2018) proviene da Panoramauto.

Fonte

Audi SQ2: svelata la prima foto della crossover sportiva

Audi-SQ2-2019-1280-01Audi-SQ2-2019-1280-01

Audi ha svelato l’attesa versione sportiva della più piccola della famiglia SUV, la SQ2. La crossover compatta dei Quattro Anelli mostra i muscoli con un look aggressivo, un telaio più dinamico e un potente quattro cilindri sotto al cofano.

Motore e prestazioni

Il cuore pulsante della nuova Audi SQ2 è il noto quattro cilindri da 2.0 litri del Gruppo Volkswagen, che in questo caso eroga 300 CV di potenza e 400 Nm di coppia massima. Abbinata a questa unità c’è la trasmissione automatica S tronic a doppia frizione e sette rapporti, mentre la trazione è integrale.

Con questo schema meccanico la SQ2 è in grado di sprintare da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e dichiara una velocità massima (limitata elettronicamente) di 250 km/h. Grazie all’Audi Drive Select, inoltre, il guidatore potrà scegliere tra diversi profili di guida: Auto, comfort, dynamic, efficiente e individual (personalizzato).

Segni di riconoscimento

Esteticamente la nuova Audi SQ2 si riconosce per il look sportivo con la griglia frontale single frame a otto barre verticali, lo splitter frontale, le prese d’aria maggiorate, le minigonne laterali, un grosso spoiler posteriore e un vistoso diffusore dal quale fuoriescono 4 terminali di scarico. Di serie la SQ2 monterà inoltre cerchi in lega da 18 pollici con dischi freno da 340 mm all’anteriore e 310 mm al posteriore. Le sospensioni sportive, infine, ribassando la carrozzeria di 20 mm rispetto alla Q2 convenzionale.

L’Audi SQ2 verrà prodotta presso lo stabilimento ungherese di Györe, dopo il debutto al Salone di Parigi 2018, entrerà subito in commercio con le prime consegne previste per l’inizio del 2019.

Foto

Audi Q2

La più piccola SUV dei quattro anelli

L’articolo Audi SQ2: svelata la prima foto della crossover sportiva proviene da Panoramauto.

Fonte

Renault-Nissan-Mitsubishi, dal 2021 le auto utilizzeranno Android

11

Renault-Nissan-Mitsubishi e Google hanno firmato una partnership tecnologica per dotare i veicoli dell’Alleanza del sistema operativo Android. La collaborazione consentirà di offrire servizi di infotainment intelligenti e applicazioni per i clienti a partire dal 2021 su diversi modelli e marchi.

Google maps farà da navigatore

Nell’ambito della partnership tecnologica, i veicoli venduti dall’Alleanza nella maggior parte dei mercati utilizzeranno Android, il sistema operativo più diffuso, proponendo così la navigazione su Google Maps, l’accesso alle applicazioni automobilistiche di Google Play Store e il controllo vocale tramite Google Assistant. Quest’ultimo consente di rispondere alle chiamate e agli SMS, gestire il sistema multimediale, cercare informazioni e gestire le funzioni del veicolo. L’Alleanza, le cui vendite complessive dello scorso anno sono state pari a 10,6 milioni di veicoli in quasi 200 mercati, integrerà i servizi e le applicazioni Google nei sistemi di infotainment e nel Cloud, al fine di migliorare l’esperienza a bordo per i clienti di Renault-Nissan-Mitsubishi Motors.

“Alliance 2022”

La partnership rientra nel piano a medio termine “Alliance 2022”, che prevede, tra i numerosi obiettivi (come il lancio di 12 nuovi modelli elettrici), di equipaggiare un numero sempre più elevato di veicoli con servizi di connettività di bordo. Conducenti e passeggeri beneficeranno dell’ecosistema in continua evoluzione di Google e Android, che comprende già migliaia di applicazioni. Questa integrazione, associata alle approfondite conoscenze di una dinamica community di sviluppatori, permetterà di accedere alle applicazioni più utili in auto. L’ambiente proposto sarà compatibile anche con dispositivi gestiti da altri sistemi operativi, tra cui Apple iOS.

L’articolo Renault-Nissan-Mitsubishi, dal 2021 le auto utilizzeranno Android proviene da Panoramauto.

Fonte