Monthly Archives: gennaio 2016

Mazda2 SKYACTIV-D 1.5 Diesel Eco Race

Il segmento B è uno dei più importanti (e remunerativi) per le Case automobilistiche, è un dato di fatto. Mazda con la la Mazda2 sembra aver trovato la ricetta giusta per poter competere con le must del segmento, anche di quello premium.Appuntamento al kartodromo di Rozzano (MI) per una gara a chi consuma meno carburante, questo è il programma.La parola chiave è SKYACTIV-D: tecnologia (e filosofia) di Mazda nella costruzione di motori, telai e trasmissioni. La Casa è l’unica, di fatto, che non cede alla “moda” del downsizing, ma trova soluzioni alternative – come la bassissima compressione dei motori diesel, e alta per quelli a benzina – per ridurre consumi ed emissioni.MOTORE 1.5 SKYACTIV-DDurante l’evento abbiamo provato il nuovo motore 1.5 Diesel da 105 CV che va ad affiancarsi al 1.5 benzina aspirato da 75, 90 e 115 CV di potenza. Il propulsore, interamente costruito da Mazda, vanta soluzioni tecnologiche all’avanguardia per l’abbattimento delle emissioni, come un rapporto di compressione di 14,8:1 reso possibile dal largo impiego di materiali leggeri, pistoni ridisegnati e camere di combustione migliorate. Il 1.5, inoltre,  utilizza una turbina a geometria variabile di piccole dimensioni e una serie di accorgimenti che, nell’insieme, permettono di ridurre notevolmente le emissioni di NOX. La potenza del 1.5 SKYACTIV-D è di 105 Cv a 4.000 g/min, mentre la coppia è di 220 Nm in una fascia compresa tra i 1.400-3.200 g/min. La nostra competizione al kartodromo non ci ha permesso di analizzare a fondo il propulsore (durante la gara non acceleravamo nemmeno), quindi rimanderemo il nostro giudizio alla prova su strada. Quel che è certo è che consuma poco. Durante la nostra prova, qualcuno è riuscito ad ottenere un consumo medio di 3,1 l/100 km, mentre la casa dichiara un consumo di 3,4 l/100 km 89 g/km CO2 nel ciclo combinato.Questo risultato è reso possibile anche dal peso ridotto dell’auto, che supera di poco 1000 kg. Un vantaggio anche in termini di prestazioni: la piccola di Casa Mazda scatta da 0 a 100 km/h in 10,1 secondi e raggiunge la velocità massima di 178 km/h.Dotazione da segmento superioreLa Mazda2 si riconferma come una delle compatte del segmento B con la dotazione tecnologica più ricca. Nella lista troviamo: Head-Up Display, sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, sistema di frenata automatica d’emergenza, fari abbaglianti automatici, il sistema di monitoraggio delle le linee che delimitano la corsia e il supporto per la retromarcia nei parcheggi che vi avvisa delle auto in arrivo.
L’abitacolo è uno dei punti forti di questa compatta. Assemblaggi e materiali sono di ottimo livello, da segmento premium, anche se abbiamo riscontrato qualche piccola pecca nelle cuciture della pelle dei sedili. A parte questo neo, la Mazda2 vanta degli interni molto ben curati e sicuramente molto vicini allo gusto stilistico di noi europei. Niente razionalità “japp”, ma una plancia ben rifinita con tanto di tachimetro centrale con un pizzico di sportività, tablet in stile Mercedes Classe A e, con il pacchetto opzionale leather (600 euro), pelle morbida a volontà.Spazio a bordo buono, ma non ottimo; il bagagliaio infatti ha una capienza di 280 Litri, non uno dei migliori del segmento, ma c’è chi fa peggio.Prezzo e allestimentoIl prezzo di listino della Mazda2 1.5 SKYACTIV-D da 105 CV è di 17.300 euro con allestimento EVOLVE, e di 19.950 euro con allestimento EXCEED. Quasi 20.000 euro non sono pochi, ma il prezzo è giustificato da un’equipaggiamento da prima della classe. L’allestimento EXCEED include una lista davvero lunga di optional, tra cui i fendinebbia anteriori, cerchi in lega da 15”, vetri posteriori oscurati, display centrale da 7” con navigatore satellitare integrato, due prese USB e lettore CD/Mp3. Sempre di serie anche i fari anteriori Full Led, climatizzatore automatico, sensori luce/pioggia e di parcheggio posteriori.
Fonte:

Buon compleanno automobile

Oggi l’automobile compie 130 anni: il 29 gennaio 1886 Karl Benz depositava all’Ufficio Brevetti dell’Impero Germanico di Berlino il brevetto della Patent-Motorwagen, la prima vettura di sempre con motore a scoppio.La Patent-Motorwagen di Karl Benz, nota anche come triciclo Benz, appare per la prima volta il 3 luglio 1886 sulla via principale della città tedesca di Mannheim. Il motore monocilindrico a quattro tempi ha una cilindrata di 954 cc e una potenza di 0,75 CV e permette alla vettura teutonica di raggiungere una velocità massima di 18 km/h.La soluzione del motore a scoppio, scelto in quanto consente di realizzare veicoli più leggeri di quelli alimentati dal vapore, inizialmente non viene apprezzata dal pubblico. La situazione cambia nell’agosto 1888, quando Bertha – la moglie di Karl Benz – guida all’insaputa del marito la terza evoluzione del triciclo da lui inventato (dotato di un propulsore da 2,5 CV) e affronta insieme ai figli Eugen e Richard il primo lungo viaggio della storia dell’automobile. La vettura percorre senza problemi i circa 100 km che separano Mannheim da Pforzheim e inizia ad essere considerata un mezzo affidabile.La carriera della Benz Patent-Motorwagen termina nel 1894 dopo una produzione di 25 esemplari.
Fonte

Mazda RX-Vision eletta Most Beautiful Concept Car of the Year

Al 31esimo Festival Automobile International di Parigi l’ultima ocncept di Casa Mazda, la RX-Vision è stata eletta “Most Beautiful Concept Car of the Year”. Ikuo Maeda, Responsabile Internazionale di Mazda per il Design, ha ricevuto il riconoscimento giovedì sera insieme a Kevin Rice, Direttore Europeo Mazda per il Design, a Julien Montousse, suo omologo in Mazda Nord America e al designer Norihito Iwao.La divisione globale per il design di Mazda già aveva ricevuto, a Settembre, ben tre premi all’Automotive Brand Contest 2015 tra cui il prestigioso riconoscimento come “Team of the Year”. La concept car RX-Vision è stata nominata quest’anno insieme alla Bentley Exp10 Speed 6, alla Peugeot Fractal, e alla Porsche Mission E (vincitrice a pari merito con il prototipo Mazda).Presentata per la prima volta al 2015 Tokyo Motor Show in Novembre, la Mazda RX-Vision interpreta alla perfezione lo spirito “challenger” della Casa di Hiroshima. SI tratta di un’intepretazione suggestiva della filosofia progettuale KODO – Soul of Motion. Le proporzioni e le linee filanti, associate allo schema del motore posizionato anteriormente ed alla trazione sulle ruote posteriori dell’auto, lasciano intuire le performance da vera sportiva. In effetti, la compattezza del motore rotativo rende alcune caratteristiche come il cofano motore basso facilmente realizzabili.La Mazda RX-Vision verrà esposta al Festival Automobile International nel settore dedicato alle concept car, a Parigi presso all’ Hôtel National des Invalides fino al 31 Gennaio.Il premio Best Concept Car of the Year viene assegnato alla vettura che meglio impersona il design creativo e i trend emergenti. E uno dei quattro importanti riconoscimenti di questo evento annuale, nel quale il vincitore viene scelto da una giuria di esperti ed appassionati, provenienti dal monto del motorsport, dell’architettura, della moda e del design.
Fonte:

Alfa Romeo: slitta il rilancio dell’Alfa

In occasione di una conference call organizzata ieri da Sergio Marchionne con gli analisti e azionisti del Gruppo FCA, l’amministratore delegato del Gruppo ha annunciato alcuni ritardi previsti sul piano industriale di Alfa Romeo “a causa dell’incertezza della Cina e per garantire una distribuzione adeguata del brand nel mondo”.Gli investimenti destinati alla ricerca e sviluppo saranno ridotti fino al 2018, mentre alcuni dei nuovi modelli inizialmente previsti per il 2017-2018 slitteranno al 2020.Alfa Romeo Giulia: la produzione nel primo trimestre 2016Il primo modello del rilancio a sbarcare sul mercato sarà l’Alfa Romeo Giulia, la cui produzione inizierà entro il primo trimestre del 2016.Dopo la berlina del Biscione dovrebbe arrivare un SUV di dimensioni medie, probabilmente il prossimo anno (2017). A seguire, tra il 2017 e il 2020, Alfa Romeo dovrebbe lanciare una berlina di segmento E e altre due SUV, una più piccola e una più grande. In previsione ci dovrebbe essere anche un nuovo modello hatchback per il segmento C che seguirà all’imminente restyling della Giulietta.Nel 2020 due nuove Alfa di nicchiaNel 2020, poi, la Casa lombarda potrebbe lanciare due nuovi modelli speciali di nicchia, ancora però non si sa se si tratterà di un’evoluzione della 4C o di una coupé, in ogni caso il loro destino sarà scritto dall’esito, o meno, dei modelli precedenti.Nuova piattaforma “mild hybrid”Inoltre Sergio Marchionne ha comunicato che il Gruppo FCA inizierà a commercializzare modelli ibridi plug-in in con varie marche del gruppo. Nel 2018 sarà infatti pronta la piattaforma “mild hybrid” con impianto elettrico da 48V.
Fonte:

Il roadtrip più lussuoso al mondo, con Range Rover

Che ai clienti di auto di alta gamma piaccia il lusso non è un segreto, anzi. Perché, quindi, non proporgli un’esperienza unica e irripetibile? Range Rover, in collaborazione con l’agenzia di viaggi Abercrombie & Kent offre ai suoi fedeli il viaggio che essa stessa definisce “il roadtrip più lussuoso al mondo” e, probabilmente, anche uno dei più cari.130 mila euro, 21 giorni, otto paesi, 4 continenti…L’avventura da mille e una notte proposta dalla Casa britannica costa circa 130 mila euro e darà la possibilità a chi può permettersela di visitare ben otto paesi in giro per io mondo in 21 giorni, ovviamente accompagnati dalla più lussuosa fuoristrada della gamma, la Range Rover Autobiography.ItaliaIl viaggio inizia in Italia tra hotel di lusso, crociera al tramonto sul Lago di Como e volo in elicottero per un pic-nic in cima a un ghiacciaio…AfricaPer la seconda tappa ci si sposta in Marocco, dopo una visita alla suggestiva Marrakech ci si addentra sulle dune sabbiose del deserto.AmericaDopodiché si attraversa l’oceano per atterrare negli Stati Uniti e visitare in ordine Arizona, Nevada e Utah sorvolando, di nuovo in elicottero, il Gran Canyon e la Monument Valley. Una volta terminato il tour nordamericano si passa al Sudamerica, in particolare il Chile per esplorare il deserto di Atacama soggiornando, naturalmente, nel più esclusivo hotel di tutta l’America meridionale: l’Awasi Hotel.AustraliaIl giro attorno al mondo con Range Rover termina in Australia, prima a Sidney e poi nella paradisiaca Tasmania…
Fonte:

Mercedes C450 AMG 4Matic by Brabus

Brabus svela la sua ultima elaborazione, basata sulla berlina di casa Mercedes, la Classe C nell’allestimento C450 AMG 4Matic.Body-kit in carbonioIl kit estetico proposto dal preparatore ufficiale di Casa Mercedes-Benz offre cerchi in lega da 19 pollici e appendici aerodinamiche in fibra di carbonio per la carrozzeria tra cui o uno splitter anteriore, minigonne laterali, uno spoiler sulla coda e un diffusore che incorpora lo scarico sportivo in acciaio inox a quattro terminali con valvole a farfalla per regolare il sound.
All’interno dell’abitacolo della Mercedes C450 AMG 4Matic firmata Brabus troviamo rivestimenti in pelle e Alcantara e rifiniture in fibra di carbonio sulla plancia e sui pannelli delle portiere.Upgrade per il V6Per quanto riguarda il reparto meccanica Brabus installa un kit denominato PowerXtra B30-410 che innalza la potenza del V6 biturbo da 3,0 litri a 405 CV.Dopo l’intervento la Mercedes C450 AMG 4Matic by Brabus migliora le prestazioni scattando da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi e raggiungendo i 280 km/h di velocità massima.
Fonte

Salone d’inverno 2016: auto e moto del passato a Ferrara

Il Salone d’inverno 2016 – in programma a Ferrara Fiere e Congressi sabato 30 gennaio e domenica 31 gennaio – è un’esposizione dedicata ai fan di auto, moto e bici del passato.Tra le novità più importanti di questa edizione segnaliamo la creazione di un’area interamente dedicata agli specialisti del settore – divisi per marca o per modello – e ci saranno anche convegni a cura del Registro Italiano Veicoli Storici che avranno come obiettivo quello di aiutare gli appassionati nella gestione burocratica del proprio mezzo d’epoca, analizzando, in particolare la questione relativa al bollo per i veicoli vintage.Al Salone d’inverno 2016 di Ferrara si festeggeranno inoltre tre compleanni con tre mostre: i 70 anni della Vespa Piaggio, gli 80 anni della Fiat Topolino e i 50 anni dell’Alfa Romeo Spider. Il Museo Lamborghini porterà in fiera una Miura del 1966 e una Topolino Barchetta creata da Ferruccio Lamborghini nel 1947 con cui partecipò alla Mille Miglia del 1948.Salone d’inverno Ferrara 2016 – Informazioni utiliIndirizzo: Ferrara Fiere e Congressi – Via della Fiera 11 – FerraraOrari d’apertura: sabato 30 gennaio 2016 dalle 09:00 alle 18:00, domenica 31 gennaio 2016 dalle 09:00 alle 17:00Prezzi biglietti: intero 12 euro, ridotto 10 euro tramite prevendita online e a tutti i soci dei club che parteciperanno con un’area all’interno della manifestazione, ridotto 8 euro per acquisti di 30 o più biglietti, omaggio per ragazzi fino a 14 anni e invalidi psicomotori con accompagnatore
Fonte

Hotchkiss 864 (1938): eleganza alla francese

La Hotchkiss 864, nata nel 1938, è un’ammiraglia francese (disponibile anche coupé o cabriolet) che si posizionava a metà strada tra le “popolari” Citroën, Peugeot e Renault e le lussuosissime Talbot Lago. Oltralpe è molto usata nel matrimoni mentre da noi è introvabile: le sue quotazioni sono inferiori a 10.000 euro.Hotchkiss 864 (1938): le caratteristiche principaliLa Hotchkiss 864 viene presentata alla fine del 1937 ma inizia ad essere commercializzata nel 1938. Tanto ingombrante quanto affidabile, presenta finiture curate.Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale interrompe temporaneamente la produzione nel 1940 ma nel 1946 la berlinona transalpina torna ad essere venduta.Hotchkiss 864 (1938): la tecnicaLa Hotchkiss 864 del 1938 monta un motore 2.3 a quattro cilindri in linea abbinato ad un cambio manuale a quattro marce e sfiora i 120 km/h di velocità massima.Hotchkiss 864 (1938): le quotazioniLa Hotchkiss 864 del 1938 è un’ammiraglia difficile da trovare anche in Francia: non è una vettura molto richiesta e questo spiega le quotazioni particolarmente basse (8.000 euro).
Fonte

Lexus Design Award 2016: svelati i finalisti

Sono stati annunciati i 12 finalisti del Lexus Design Award 2016: quattro di questi – Angelena Laura Fenuta, Myunsik Jang, Amam e Studio Ayaskan – realizzeranno un prototipo del loro progetto – che verrà esposto alla Milan Design Week – sotto la guida di un designer di fama mondiale.La quarta edizione di questa competizione internazionale – incentrata quest’anno sul tema “Anticipation” – ha raccolto 1.232 iscrizioni da 73 paesi diversi e offre visibilità alla Milan Design Week, uno dei più importanti eventi del settore a livello mondiale. Neri & Hy, architetti e designer interdisciplinari, e il designer Max Lamp torneranno a ricoprire il ruolo di mentori, mentre la designer ed architetto Elena Manfredini e il team Snarkitecture eserciteranno questa carica per la prima volta.I quattro finalisti del Lexus Design Award 2016 scelti per esporre il loro prototipo alla Milan Design Week sono Angelena Laura Fenuta, Myunsik Jang, Amam e Studio Ayaskan. Le loro opere saranno presentate, accanto alle esposizioni degli altri otto finalisti, presso lo Spazio Lexus T32 de La Torneria/Carrozzeria, Via Tortona 32, Milano dall’11 al 17 aprile 2016 e il vincitore verrà annunciato l’11 aprile durante la cerimonia di inaugurazione dell’evento.Angelena Laura Fenuta (designer italo-canadese) ha realizzato Shape Shifters (uno speciale taglio per capi d’abbigliamento che applica ai tessuti un principo modulare consentendo la creazione di outfit differenti), Myunsik Jang (Corea del Sud) ha creato Dada (un giocattolo che può essere costruito a proprio piacimento con nastri, cavità e mollette per dare vita all’immaginazione di tutti i bambini), Amam (Giappone) ha ideato Agar Plasticity (un progetto legato all’agar – materiale gelatinoso derivante dalle alghe marine – e al modo in cui può essere sfruttato come alternativa ecologica alla plastica) mentre Studio Ayaskan (designer di origine turca con sede nel Regno Unito) ha progettato Trace (un orologio che utilizza un liquido che reagisce ai raggi UV in grado di decolorarsi gradualmente, permettendo così di visualizzare lo scorrimento del tempo).
Fonte:

Mercedes-Benz e AVIS: Winter Prestige Collection

Grazie al nuovo progetto Winter Prestige Collection, nato dalla partnership tra Avis e Mercedes-Benz, i clienti della nota società di noleggio possono da oggi scegliere i nuovi modelli di fascia alta a trazione integrale della Casa della Stella.Il servizio è offerto esclusivamente presso le agenzie Avis di Milano e Verona, città dalle quali poter raggiungere comodamente le più gettonate località di montagna.Fino al 31 gennaio, inoltre, Avis sostiene a Cortina d’Ampezzo l’esposizione “Il Bambin Gesù delle mani” di Pinturicchio.Winter Prestige Collection: le Mercedes-Benz disponibiliLa collaborazione tra Avis e Mercedes-Benz nasce dalla volontà della società di noleggio di offrire a una clientela VIP auto di segmento premium da utilizzare nel breve termine, per vacanze e non solo.La gamma delle vetture disponibili (50 unità) comprende tutte le SUV aggiornate del marchio e una familiare di lusso. Parliamo infatti delle nuove GLC, GLE e GLE Coupé, GL e CLS Shooting Brake, icona di design e fascino della Casa di Stoccarda.Tutte le auto saranno dotate di trazione integrale 4Matic e pneumatici invernali, per poter garantire un’esperienza estremamente confortevole in tutte le situazioni di guida.Inoltre, Avis ha creato un numero dedicato (+39 331 3398780) per tutti i clienti che vorranno ricevere informazioni su prenotazioni, caratteristiche delle vetture, accessori, dotazioni e tanto altro.Ecco, nello specifico, il numero dei modelli disponibili: 10 GLC 220d 4MATIC, 16 GLE 250d 4MATIC, 10 GLE Coupé 4MATIC, 10 CLS Shooting Brake 250d 4MATIC e 4 GL 350d 4MATIC.Il costo del noleggio, benché soggetto a variazioni, parte da 180 € al giorno per la Mercedes GLC 220 4MATIC.I commenti di Mercedes-Benz e Avis“Nel 2015 con la SUV Attack abbiamo lanciato una importante sfida al mercato rinnovando tutti i nostri SUV e gli italiani ci hanno premiato. Quest’anno vogliamo sottolineare gli otre 30 anni di competenza nella trazione integrale permanente 4Matic, oggi disponibile su tutte le autovetture della gamma”, ha dichiarato Roland Schell, Presidente di Mercedes-Benz Italia. “Straordinaria capacità di trazione ed eccellente agilità, a fronte di una grande sicurezza di marcia ed un’elevata efficienza energetica, che tutti i clienti AVIS potranno guidare anche solo per pochi giorni grazie alla partnership”.“Siamo orgogliosi di poter offrire ai nostri clienti un’esperienza di guida davvero unica a bordo della gamma SUV di Mercedes-Benz, a disposizione in esclusiva per chi sceglie Avis grazie alla Winter Prestige Collection”, ha dichiarato Angelo Brienza, Head of Marketing Avis Budget Italia.“Un’importante novità per il mercato e per tutti i nostri Clienti in partenza delle città di Milano e Venezia. In questa occasione, il tutto avviene anche nel segno dell’arte e della cultura, grazie al sostegno di Avis alla mostra Bambin Gesù delle Mani del Pinturicchio”.Avis partner della mostra “Bambin Gesù delle Mani del Pinturicchio”Sì, perché Avis è partner della grande esposizione in programma fino al 31 gennaio 2016 al Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo, confermando il proprio legame con l’arte e la cultura.Oltre al “Bambin Gesù delle mani” – molto suggestivo: per la sua rappresentazione e per la sua storia –, all’interno del Museo sarà possibile ammirare anche gli affascinanti lavori di alcuni dei più importanti maestri italiani del Novecento: de Pisis, Sironi, De Chirico, Semeghini, Tomea, Tosi e Campigli.  
Fonte: