BMW X3: modelli, prezzi, dotazioni e foto

title

La BMW X3 – nata nel 2017 – è una SUV media “premium” tedesca disponibile a trazione posteriore o integrale sviluppata sullo stesso pianale della X4.

In questa guida all’acquisto della BMW X3 vi mostreremo nel dettaglio tutte le versioni presenti in listino della Sport Utility bavarese: prezzi, motori, pregi, difetti e chi più ne ha più ne metta.

Le foto della BMW X3

BMW X3: le caratteristiche principali

La terza serie della BMW X3 è una SUV relativamente ingombrante (oltre 4,70 metri di lunghezza) dotata di un bagagliaio ampio adatto alle famiglie.

L’abitacolo – che presenta qualche imprecisione di troppo nelle finiture delle zone meno curate – offre tanti centimetri alla testa e alle gambe dei passeggeri posteriori ma in tre dietro si sta stretti.

title

Gli allestimenti della BMW X3

Gli allestimenti della BMW X3 sono otto: “base”, Business AdvantagexLineLuxuryMsport, xDriveM40MM Competition.

BMW X3

La BMW X3 “base” – caratterizzata da un ottimo rapporto prezzo/dotazione – offre:

Sicurezza

  • Airbag per guidatore e passeggero disattivabile tramite apposita chiave
  • Sistema di disattivazione airbag anteriore lato passeggero
  • Airbag laterali per la testa per prima e seconda fila di sedili
  • Airbag laterali per guidatore e passeggero
  • Poggiatesta regolabili per prima e seconda fila di sedili
  • Protezione laterale contro urti integrata
  • Cinture di sicurezza attive e regolabili per i 4 passeggeri
  • Fissaggio Isofix per sedili posteriori esterni e ancoraggio posteriore Top Tether
  • Porte posteriori con sistema di chiusura meccanica di sicurezza per bambini
  • Sistema anti bloccaggio di sicurezza ABS, con Brake Assist System e Cornering Brake Control
  • Luci freno dinamiche
  • Terza luce di stop a Led sopra il lunotto posteriore
  • Controllo dinamico di stabilità DSC
  • Controllo dinamico della trazione DTC
  • Avvisatore acustico bitonale
  • Indicatore pressione pneumatici
  • Sensori di collisione attivi
  • Kit pronto soccorso (incluso nella messa in strada)
  • Kit attrezzi
  • Triangolo di sosta d’emergenza (compreso nella messa in strada)
  • Assistente di attenzione alla guida
  • Sistema di sicurezza passiva per pedoni
  • Batteria con morsetto di sicurezza
  • Segnalatore acustico cinture di sicurezza
  • Sistema Active Guard (Euro NCAP)
  • Avvisatore acustico per pedoni (per xDrive30e)
  • Bulloni antifurto per cerchi in lega
  • BMW Intelligent Emergency Call

Cerchi e pneumatici

  • Cerchi in lega da 18″ a V, styling 618 (7 J x 18), pneumatici standard 225/60 R 18, colore Reflex Silver, catenabili

Design esterno

  • Montante B con finitura in nero opaco
  • Specchietti retrovisori esterni con calotta verniciata in tinta carrozzeria e base nero opaca
  • Specchietti retrovisori esterni con reg. elett. riscaldati e asferici
  • Luci direzione integrate negli specchietti retrovisori esterni
  • Calandra doppio rene con flap attivi (Active Air Stream) e listelli nero
  • Copertura motore con badge
  • Tergicristallo lunotto posteriore
  • Maniglie esterne ed altri particolari in tinta carrozzeria
  • Sistema di scarico cromato, tondo lato sinistro e lato destro, diametro 2×90 mm
  • Badge con nome modello sul portellone posteriore
  • Badge “sDrive” o “xDrive” e dettaglio modello sulle fiancate anteriori a sinistra e destra
  • Air breather laterali in nero opaco
  • Barre longitudinali sul tetto in alluminio satinato

Interni

  • Sedili in stoffa “Hevelius” Antracite
  • Modanature color argento opaco Oxyde Silver con finiture Pearl Chrome
  • Tappetini in velluto
  • Luci interne: centrale anteriore e posteriore, luci lettura anteriori
  • Luci interne: vano piedi anteriore e posteriore, sotto porta anteriori e vano bagagli
  • Sedili per cinque passeggeri
  • Sedili Std. con regolaz. manuale dell’altezza, dell’inclinazione e dello schienale
  • Sedili Std. con regolaz. manuale dello scorrimento longitudinale e dei poggiatesta
  • Bracciolo anteriore e posteriore integrato nella portiera
  • Bracciolo anteriore centrale con vano porta oggetti
  • Bracciolo centrale per sedili posteriori con portavivande integrato
  • Vano portaoggetti con cover fronte passeggero
  • Vano portaoggetti integrato nelle portiere, lato passeggero e guidatore
  • Vano portaoggetti nella consolle centrale con chiusura scorrevole e portavivande inclusi
  • Sistema di carico passante con schienale del sedile posteriore abbattibile 40:20:40
  • Volante sportivo in pelle a 3 razze con comandi multifunzione
  • Regolazione manuale del piantone sterzo in altezza e profondità
  • Cristalli temperati con trattamento anti-abbagliamento e regolazione del calore
  • Battitacco anteriore
  • Pacchetto luci

Tecnologia a bordo

  • Fari anteriori con calotta di rifrazione: luci anabbaglianti e diurne a LED, luci abbaglianti e indicatori di direzione alogene
  • Fari posteriori con luci di posizione LED e luce freno, indicatore di direzione e fendinebbia alogeni
  • Sistema di regolazione automatica della profondità dei fari
  • Sensore pioggia con accensione anabbaglianti, regolazione tergicristalli e sensore di appannamento
  • Luci interne e area maniglie illuminata con apertura telecomando
  • Funzione Follow-me-home regolabile tramite iDrive Controller
  • Ugelli tergicristalli riscaldati
  • Regolazione automatica delle prese d’aria della calandra (BMW EfficientDynamics)
  • Filtro antiparticolato per motori Diesel (sDrive18d, xDrive20d, xDrive30d)
  • Serbatoio con capacità maggiorata (xDrive20d, xDrive30d, xDrive30i, xDrive30e)
  • Sistema di Start/stop automatico e bottone per disinserimento (non per xDrive20d)
  • Sistema di Start/stop automatico (solo per xDrive20d)
  • Sistema Immobiliser
  • Cambio automatico 8 rapporti Steptronic
  • Cavo di ricarica domestica (5 metri)
  • Servotronic
  • Spia usura pastiglie freni
  • Dischi freno anteriori e posteriori autoventilanti
  • Freno di stazionamento elettroidraulico/meccanico, Automatic Hold con cambi automatici
  • Selettore del feeling di guida (con modalità Eco PRO, Comfort, Sport+/+)
  • Indicatore del punto ottimale di cambiata (solo con cambio manuale)
  • Cruise control con funzione freno
  • Limitatore velocità massima
  • Climatizzatore aut. mono zona con micro filtro
  • Climatizzatore aut. trizona con funzioni ampliate, regolaz. flusso d’aria separato per guidatore, passeggero e sedili post. (xDrive30e)
  • Presa elettrica da 12V: vano portaoggetti anteriore
  • Profili guidatore configurabili e memorizzabili
  • Sistema di chiusura centralizzata: portiere, flap serbatoio, bagagliaio, chiusura aut. regolabile
  • Brake Energy Regeneration (BMW EfficientDynamics)
  • Accensione senza inserimento chiave
  • Apertura Comfort del bagagliaio
  • Predisposizione non fumatori
  • Sensori di parcheggio PDC Ant./Post.
  • Mild Hybrid – 48V (xDrive20d)
  • Cavo di ricarica monofase BMW e tessera Charge Now (cavo monofase con connettore Type 2/Mode 3; max 7,4 kW, lunghezza 5 m, per stazioni di ricarica pubblica) (xDrive30e)

Sistemi di comunicazione e infotainment

  • Quadro strumenti analogico 4 indicatori con display digitale LCD da 5,7″
  • Radio BMW Professional
  • Computer di bordo: vel. media, consumi medi, autonomia, indicatore di temp. esterna
  • Radio DAB
  • Funzioni preferite programmabili: 7 posizioni disponibili (radio, direzioni, contatti rubrica, menu opzioni)
  • Controller iDrive nella consolle centrale con tasti per selezione diretta funzioni
  • Telecomando ad onde radio per chiusura centralizzata, chiave fisica di sicurezza e accensione luci
  • Sistema di monitoraggio per manutenzione
  • Guida uso e manutenzione integrata e accessibile via Control Display
  • Speaker stereo con 6 altoparlanti: 2 mid ant., 2 mid post., 2 bassi centr.
  • BMW Live Cockpit (comprende un display da 5,7″ nel quadro strumenti e un Control Display da 8,8″ con funzione touch)
  • BMW Connected Package
  • eDrive Services (xDrive30e)
  • BMW Teleservices
  • BMW Connected Drive Services

BMW X3 Business Advantage

La BMW X3 Business Advantage – la versione che ci sentiamo di consigliare – ha un prezzo interessante, costa 2.900 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Serbatoio con capacità maggiorata (sDrive18d)
  • BMW Live Cockpit Plus
  • BMW Connected Package Plus
  • Rete divisoria bagagliaio
  • Specchietti retrovisori interno ed esterni autoanabbaglianti
  • Specchietto retrovisore interno con funzione anabbagliante automatica
  • Climatizzatore aut. trizona con funzioni ampliate, regolaz. flusso d’aria separato per guidatore, passeggero e sedili post. (sDrive18d, xDrive20d, xDrive30d, xDrive30i, xDrive20i)
  • Lettore CD in plancia
  • Pacchetto porta-oggetti (ganci e anelli multifunzione nel vano bagagli, reti portaoggetti nel dorso degli schienali anteriori, presa 12V vano bagagli (a dx), presa 12V consolle centrale sedili posteriori, presa USB consolle centrale sedili posteriori ricarica solo con 2.1A, vano portaoggetti posizionato a sx sotto comando luci, vano portaoggetti posizionato sotto il sedile di guida, adattatore USBA presa a 12 volts)

BMW X3 xLine

La BMW X3 xLine – piuttosto cara – costa 3.900 euro più della Business Advantage a parità di motore e aggiunge:

  • Sedili combinazione Stoffa/Pelle “Vivus” Antracite
  • Cerchi in lega a Y, con styling 694 da 19″ (245/50 R19)
  • Cornice esterna in Alluminio satinato BMW Individual
  • Sedili sportivi con fianchetti e schienale regolabili elettricamente
  • Modanatura nero lucido con profili Pearl Chrome
  • Illuminazione interna diffusa (Luce ambiente)
  • Fari fendinebbia anteriori con tecnologia a LED inseriti nel paraurti anteriore
  • Fari Bi-LED con Cornering Lights
  • Contenuti estetici xLine (calandra a doppio rene con cornice cromata e 7 listelli verticali in color alluminio satinato, flap attivi Active Air Stream in nero lucido, protezione sottoscocca anteriore in color alluminio satinato, protezione sottoscocca posteriore in color Glacier Silver opaco, inserti orizzontali del paraurti anteriore e minigonne laterali in color Glacier Silver opaco, Air Breather con finitura in color alluminio satinato, soglia vano carico bagagliaio in acciaio inox, battitacco anteriore sx e dx con scritta BMW xLine, chiave specifica per xLine)

BMW X3 Luxury

La BMW X3 Luxury – molto cara – costa 5.500 euro più della Business Advantage a parità di motore e aggiunge:

  • Sedili in pelle Vernasca Black con cuciture a contrasto Grey
  • Cerchi in lega a doppie razze, con styling 696 da 19″ (245/50 R19)
  • Plancia strumenti e pannelli porte in pelle Sensatec Black con cuciture a contrasto Grey
  • Modanatura in legno pregiato Pioppo Venato grigio lucido con profilo Pearl Chrome
  • Illuminazione interna diffusa (Luce ambiente)
  • Fari fendinebbia anteriori con tecnologia a LED inseriti nel paraurti anteriore
  • Fari Bi-LED con Cornering Lights
  • Contenuti estetici Luxury (calandra a doppio rene con cornice cromata e 7 listelli verticali cromati, flap attivi Active Air Stream con finitura cromata, protezione sottoscocca anteriore in Frozen Grey opaco con finitura cromata, protezione sottoscocca posteriore in Frozen Grey opaco con finitura cromata, cornice esterna dei finestrini cromata, montante centrale e posteriore, triangolo e base dei retrovisori esterni in nero lucido, inserti orizzontali del paraurti anteriore e minigonne laterali in Frozen Grey opaco con finitura cromata, Air Breather con finitura cromata, soglia vano bagagliaio in acciaio inox, battitacco anteriore sx e dx con scritta “BMW Luxury Line”, chiave specifica per Luxury Line)

BMW X3 Msport

La BMW X3 Msport – cara e un po’ povera – costa 6.300 euro più della Business Advantage a parità di motore e aggiunge:

  • Sedili combinazione Stoffa/Pelle “Vernasca” Nera con cucitura a contrasto blu
  • Cerchi in lega a doppie razze con styling 698M da 19″ (245/50 R19)
  • Pinze freni MSport di colore blu (xDrive30)
  • Cambio automatico Sportivo Steptronic a 8 rapporti con paddle al volante (xDrive30)
  • Cambio automatico Steptronic a 8 rapporti con paddle al volante (sDrive18d, xDrive20)
  • Performance Control (xDrive20, xDrive30)
  • Variable Sport Steering
  • Barre longitudinali BMW Individual Black High-gloss
  • Sedili sportivi con fianchetti e schienale regolabili elettricamente
  • Modanature in Alluminio Rhombicle con profili Pearl Chrome
  • Illuminazione interna diffusa (Luce ambiente)
  • Fari fendinebbia anteriori con tecnologia a LED inseriti nel paraurti anteriore
  • Fari Bi-LED con Cornering Lights
  • Sospensioni con assetto sportivo MSport (sDrive18d, xDrive20, xDrive30d, xDrive30i)
  • Volante sportivo MSport
  • Pacchetto aerodinamico MSport
  • BMW Individual Black High-Gloss Shadow Line
  • Rivestimento interno del padiglione in colore antracite
  • Contenuti MSport Line (calandra a doppio rene con cornice cromata e 7 listelli verticali nero lucido, Air Breather nero lucidi, poggiapiede lato guidatore con design “MSport”, montante B in nero lucido Black High Gloss, base specchietti retrovisori esterni in nero lucido Black High-Gloss, grembialatura posteriore con inserto del diffusore in Dark Shadow metallic, soglia vano carico bagagliaio in acciaio inox, battitacco anteriore sx e dx con logo “M”, badge “M” sulle fiancate anteriori a sinistra e destra, chiave specifica per Msport line)

BMW X3 xDriveM40

La BMW X3 xDriveM40 aggiunge rispetto alla “base”:

Cerchi e pneumatici

  • Cerchi in lega da 20″ a doppie razze, styling 699 M, pneum. misti ant. (8 J x 20) 245/45 R 20, post- (9,5 J x 20) 275/40 R 20, runflat

Design esterno

  • Barre longitudinali sul tetto BMW Individual in high-gloss nero lucido
  • Calandra doppio rene con cornici e listelli in Cerium Grey
  • Prese d’aria nel paraurti anteriore con inserti orizzontali in Cerium grey
  • Calotte degli specchietti retrovisori in Cerium grey
  • Air breather laterali in Cerium grey
  • BMW Individual Black High-Gloss Shadow Line
  • Pacchetto aerodinamico M Sport
  • Calandra doppio rene con cornice in cerium e listelli in Cerium Grey, flap attivi (Active Air Stream)
  • Sistema di scarico cromato, trapezoidale lato sinistro e lato destro da 126 mm
  • Badge M40 in Cerium grey sul portellone posteriore lato destro
  • Badge M sulle fiancate anteriori sinistra e destra

Interni

  • Sedili combinazione Stoffa/Pelle “Vernasca” Nera con cucitura a contrasto blu
  • Modanatura in alluminio Rhombicle con profili in Pearl Chrome
  • Rivestimento interno del padiglione in colore antracite
  • Plancia in pelle Sensatec
  • Sedili Std con regolaz. elettrica sedili anteriori e piantone sterzo
  • Sedili anteriori sportivi
  • Pacchetto portaoggetti (piano del vano bagagli con guide e quattro occhielli di fissaggio regolabili, reti portaoggetti nel dorso degli schienali anteriori, presa 12V vano bagagli a dx, presa 12V consolle centrale sedili posteriori, presa USB consolle centrale sedili posteriori ricarica solo con 2.1A, vano portaoggetti posizionato a sx sotto comando luci, vano portaoggetti posizionato sotto il sedile di guida, ganci multifunzionali nel vano bagagli posizionati a dx e sx, adattatore USB per presa a 12 volts)
  • Volante M Sport
  • Ambient Light – Illuminazione interna diffusa
  • Supporto lombare per sedili anteriori

Tecnologia a bordo

  • Fari Bi-LED con Cornering Lights
  • Fari fendinebbia anteriori con tecnologia a LED inseriti nel paraurti anteriore
  • Cambio automatico Sportivo Steptronic a 8 rapporti con paddle al volante
  • Variable Sport Steering
  • Performance control
  • Pinze freni MSport di colore blu
  • Climatizzatore aut. trizona con funzioni ampliate, regolaz. flusso d’aria separato per guidatore, passeggero e sedili post.
  • Parking Assistant con telecamera posteriore e linee guida di manovra
  • Specchietti retrovisori interno ed esterni autoanabbaglianti ed esterni ripiegabili elettricamente
  • Specchietto retrovisore interno con funzione anabbagliante automatica

Sistemi di comunicazione e infotainment

  • BMW Live Cockpit Plus
  • BMW Connected Package Plus

BMW X3 M

La BMW X3 M ha un prezzo interessante in rapporto alle rivali e offre:

Sicurezza

  • Airbag laterali per guidatore e passeggero
  • Airbag laterali per la testa per prima e seconda fila di sedili
  • Airbag per guidatore e passeggero disattivabile tramite apposita chiave
  • Assistente di attenzione alla guida
  • Cinture di sicurezza a tre punti con pretensionatore
  • Clacson bitonale
  • Controllo dinamico di stabilità DSC
  • Fissaggio Isofix per sedili posteriori esterni e ancoraggio posteriore Top Tether
  • Kit attrezzi
  • Kit prontosoccorso (incluso nella messa in strada)
  • Luci freno dinamiche
  • Poggiatesta regolabili per prima e seconda fila di sedili
  • Porte posteriori con sistema di chiusura meccanica di sicurezza per bambini
  • Protezione laterale contro urti integrata
  • Segnalatore acustico cinture di sicurezza
  • Sistema ABS, con Brake Assist System e Cornering Brake Control
  • Sistema di sicurezza passiva per pedoni
  • Terza luce di stop a Led sopra il lunotto posteriore
  • Triangolo di sosta d’emergenza (compreso nella messa in strada)
  • Indicatore pressione pneumatici
  • Bulloni antifurto per cerchi in lega
  • Antifurto con allarme
  • Sistema Active Guard
  • Sistema di disattivazione airbag anteriore lato passeggero
  • BMW Intelligent Emergency Call

Dinamica di guida

  • Barra stabilizzatrice anteriore M
  • Differenziale autobloccante meccanico a controllo elettronico attivo M
  • Impianto frenante M Compund con dischi freno forati e autoventilanti
  • M Drive: 3 set-up singoli (Comfort, Sport, Sport+) per motore, assetto, cambio, sterzo, trazione, DSC, Head-Up Display; 2 profili vettura (M1, M2) configurabili
  • Servotronic M
  • Trazione integrale M xDrive: trazione integrale con 2 set-up (4WD, 4WD Sport)
  • Cambio automatico Sportivo Steptronic a 8 rapporti con Drivelogic e paddle al volante
  • Assetto sportivo adattivo M
  • Performance Control

Design esterno

  • Air Breather laterali con logo X3 M e finitura cromata
  • Badge con nome modello sul portellone posteriore lato destro con finitura cromata
  • Calandra a doppio rene con listelli doppi M, badge X3 M e cornice cromata
  • Copertura motore con badge M Power
  • Diffusore posteriore in nero lucido
  • Luci direzione integrate negli specchietti retrovisori esterni
  • Paraurti ed altri particolari in tinta carrozzeria
  • Specchietti retrovisori esterni con calotte in tinta carrozzeria
  • Specchietti retrovisori esterni reg. elett., riscaldati e asferici
  • Spoiler posteriore in tinta carrozzeria
  • Terminali di scarico doppi (gemellati) a destra e a sinistra con finitura cromata
  • BMW Individual Shadow-line nero lucido

Cerchi e pneumatici

  • Cerchi in lega 20″ styling 764M bicolore diamantati Orbit Grey con pneumatici misti (ant. 255/45 R20, post. 265/45 R20)

Interni

  • Bracciolo centrale per sedili anteriori con vano portaoggetti
  • Bracciolo centrale per sedili posteriori con portabevande
  • Ganci e anelli multifunzione nel vano bagagli
  • Leva selettrice del cambio specifica M
  • Listelli battitacco con badge X3 M
  • Pedali M con cover in Alluminio
  • Portabevande: 2 ant. e 2 post. centrali
  • Predisposizione non fumatori
  • Regolazione manuale del piantone sterzo in altezza e profondità
  • Sedili per 5 passeggeri
  • Vano portaoggetti, lato passeggero e guidatore, nelle portiere sia anteriori che posteriori con portabevande (1 l)
  • Volante sportivo M in pelle a 3 razze con comandi multifunzione
  • Interni in Pelle “Vernasca” estesa
  • Rete divisoria bagagliaio
  • Tappetini in velluto M
  • Regolazione elettrica sedili anteriori
  • Sistema di carico passante con schienale del sedile posteriore abbattibile 40:20:40
  • Sedili anteriori sportivi
  • Pacchetto portaoggetti
  • Riscaldamento dei sedili anteriori
  • Rivestimento della plancia e parte superiore pannelli portiere in Sensatec
  • Ambient Light – Illuminazione interna diffusa
  • Modanature interne in Alluminio Carbon con profilo Pearl Chrome
  • Rivestimento interno del padiglione in colore antracite BMW Individual

Tecnologia a bordo

  • Brake Energy Regeneration (BMW EfficientDynamics)
  • Climatizzatore con microfiltri ai carboni attivi
  • Filtro antiparticolato
  • Freno di stazionamento elettro meccanico con funzione Automatic Hold
  • Funzione Follow-me-home regolabile tramite iDrive Controller
  • Indicatore usura pastiglie freni
  • Luci interne e area maniglie illuminata con apertura telecomando
  • Luci posteriori con tecnologia a LED e fari fendinebbia
  • Presa elettrica da 12V nel vano portaoggetti anteriore
  • Profilo impostazioni personali dedicato per chiave
  • Pulsante di avviamento e spegnimento del motore senza inserimento chiave in rosso con anello decorativo in Pearl Chrome
  • Sensore livello e qualità olio motore
  • Sistema di chiusura centralizzata: portiere, flap serbatoio, bagagliaio. Chiusura aut. regolabile
  • Sistema di regolazione automatica della profondità dei fari
  • Sistema di Start/stop automatico e tasto per disinserimento
  • Sistema Immobiliser elettronico
  • Telecomando ad onde radio per chiusura centralizzata specifico M con chiave di emergenza fisica integrata. Telecomandi forniti: 2
  • Ugelli tergicristalli riscaldati
  • Apertura Comfort del bagagliaio
  • Specchietti retrovisori esterni regolabili e ripieg. elett., riscaldati e lato guida auto anabbagliante
  • Specchietto retrovisore interno con funzione anabbagliante automatica
  • Sensori di parcheggio PDC Ant./Post.
  • Sensore pioggia con accensione anabbaglianti, regolazione tergicristalli e sensore di appannamento
  • Cruise Control con funzione freno e funzione limitatore di velocità
  • Climatizzatore automatico con controllo a 3 Zone
  • High-Beam Assistant
  • LED headlights

Sistemi di comunicazione e infotainment

  • Computer di bordo: vel. media, consumi medi, autonomia, indicatore di temp. esterna
  • Controller iDrive nella consolle centrale con tasti per selezione diretta funzioni
  • Guida uso e manutenzione integrata e accessibile via Control Display
  • Sistema di monitoraggio per manutenzione
  • BMW Live Cockpit Professional
  • BMW Connected Package Professional
  • Radio DAB
  • Sistema di altoparlanti amplificato
  • BMW Teleservices
  • BMW Connected Drive Services
  • Interfaccia Bluetooth e USB con funzionalità estese, Wireless Charging e WLAN Hotspot

BMW X3 M Competition

La BMW X3 M Competition aggiunge alla dotazione della M:

Sicurezza

  • Active Protection

Design esterno

  • Badge con nome modello sul portellone posteriore lato destro con finitura in nero lucido
  • Calandra a doppio rene con listelli doppi M, badge X3 M e cornice in nero lucido
  • Maniglie portiere in tinta carrozzeria
  • Specchietti retrovisori esterni con calotte in nero lucido
  • Terminali di scarico doppi (gemellati) a destra e a sinistra con finitura Dark Chrome
  • BMW Individual Shadow-line nero lucido con contenuti estesi

Cerchi e pneumatici

  • Cerchi in lega 21″ styling 765M bicolore diamantati in Jet Black con pneumatici misti (ant. 255/40 R21, post. 265/40 R21)

Interni

  • Listelli battitacco con badge X3 M Competition
  • Interni in Pelle “Merino” estesa
  • Supporto lombare elettrico per i sedili anteriori
  • Cinture di sicurezza M
  • Sedili sportivi M

Tecnologia a bordo

  • Impianto di scarico sportivo M
  • Allestimento Competition

title

BMW X3: modelli e prezzi di listino

Di seguito troverete tutte le caratteristiche delle versioni della BMW X3. La gamma motori della terza generazione della SUV media di Monaco è composta da undici unità sovralimentate:

  • un 2.0 turbo benzina da 184 CV
  • un 2.0 turbo benzina da 252 CV
  • un 3.0 turbo benzina sei cilindri in linea da 354 CV
  • un 3.0 biturbo benzina sei cilindri in linea da 480 CV
  • un 3.0 biturbo benzina sei cilindri in linea da 510 CV
  • un 2.0 turbo ibrido plug-in benzina da 292 CV
  • un 2.0 mild hybrid turbodiesel da 190 CV
  • un 2.0 turbodiesel da 150 CV
  • un 3.0 turbodiesel a sei cilindri in linea da 249 CV
  • un 3.0 turbodiesel a sei cilindri in linea da 265 CV
  • un 3.0 turbodiesel a sei cilindri in linea da 326 CV

BMW X3 xDrive20i (da 50.250 euro)

La BMW X3 xDrive20i (prezzi fino a 59.450 euro) è la versione “base” a benzina della SUV media teutonica: una vettura agile nelle curve e poco assetata di carburante che non paga l’ecotassa. Il motore – penalizzato da una cilindrata elevata che non aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto – è povero di cavalli (184) e di coppia (300 Nm), rumorosetto e non molto brioso (“0-100” in 8,3 secondi) ma in compenso è molto elastico. Migliorabile il cambio.

BMW X3 xDrive30i (da 57.150 euro)

La BMW X3 xDrive30i (prezzi fino a 66.350 euro) è, secondo noi, la variante migliore della Sport Utility bavarese. Il motore è un 2.0 turbo a benzina in grado id generare una potenza di 252 CV e una coppia di 350 Nm.

BMW X3 xDriveM40i (74.400 euro)

La BMW X3 xDrive M40i offre il giusto compromesso tra piacere di guida e (relativamente) bassi consumi. Il propulsore, però, potrebbe essere più reattivo ai bassi regimi.

BMW X3 M (93.300 euro)

La BMW X3 M monta un motore 3.0 biturbo benzina a sei cilindri in linea da 480 CV e 600 Nm di coppia.

BMW X3 M Competition (102.600 euro)

La BMW X3 M Competition è la versione più “cattiva” della Sport Utility teutonica e ospita sotto il cofano un propulsore 3.0 dalla cilindrata relativamente contenuta che aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto.

BMW X3 xDrive30e (da 58.950 euro)

La BMW X3 xDrive30e (prezzi fino a 67.450 euro) è la versione ibrida plug-in benzina (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) della terza evoluzione della SUV media tedesca. Beve poco (a patto di sfruttare il più possibile la modalità di guida elettrica) ma il peso considerevole incide negativamente sul divertimento nel misto. Senza dimenticare il motore 2.0 (cilindrata importante che non aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto) rumoroso, poco pimpante e carente di cavalli (292) e di coppia (420 Nm).

BMW X3 xDrive20d 48V (da 52.450 euro)

La BMW X3 xDrive20d 48V (prezzi fino a 61.650 euro) è la variante mild hybrid diesel della Sport Utility di Monaco ed è spinta da un motore 2.0 turbodiesel da 190 CV.

BMW X3 sDrive18d (da 48.350 euro)

La BMW X3 sDrive18d (prezzi fino a 57.550 euro) è la versione più accessibile della crossover bavarese nonché l’unica a trazione posteriore. Si accontenta di poco gasolio e ha un buon cambio ma il motore (carente di cavalli – 150 – e di coppia: 350 Nm) non brilla alla voce “brio” (9,5 secondi sullo “0-100”). Esistono concorrenti più godibili nelle curve.

BMW X3 xDrive30d 249 CV (da 58.950 euro)

La BMW X3 xDrive30d 249 CV (prezzi fino a 68.150 euro) ospita sotto il cofano un raffinato motore a sei cilindri in linea ricco di cavalli e di coppia (620 Nm), silenzioso, scattante e poco assetato di carburante. La cilindrata elevata (3.0) non aiuta chi vuole risparmiare sull’assicurazione RC Auto e la risposta ai bassi regimi potrebbe essere più corposa.

BMW X3 xDrive30d (da 58.950 euro)

La BMW X3 xDrive30d (prezzi fino a 68.150 euro) monta un motore a sei cilindri in linea silenzioso ed elastico penalizzato esclusivamente dalla cilindrata elevata (tre litri). Le concorrenti bevono meno gasolio.

BMW X3 xDriveM40d (73.550 euro)

La BMW X3 xDrive M40d è la versione diesel più potente della SUV media di Monaco ma punta più sul comfort che sul piacere di guida. Il motore è silenzioso e vivace (“0-100” in 4,9 secondi) ma regala le cose migliori agli alti regimi.

 

title

BMW X3: gli optional

La dotazione di serie della BMW X3 andrebbe a nostro avviso arricchita con due optional fondamentali: l’Active Cruise Control con funzione Stop&Go e la vernice metallizzata (1.100 euro, 1.000 euro per M e M Competition). Sugli allestimenti MM Competition aggiungeremmo il tetto in vetro scorrevole/inclinabile ad azionamento elettrico (1.700 euro).

BMW X3 usata

La terza generazione della BMW X3 è una delle SUV medie “premium” più richieste sul mercato dell’usato: i primi esemplari del 2017 della versione xDrive20d Luxury si trovano di seconda mano a meno di 35.000 euro.

BMW X3 dimensioni

La BMW X3 è lunga 4,71 metri (4,72 la M40, 4,73 la M e la M Competition), larga 1,89 metri (1,90 per M40, M e M Competition) e alta 1,68 metri (1,67 per M e M Competition). Il passo di 2,86 metri è lo stesso della “cugina” X4.

L’articolo BMW X3: modelli, prezzi, dotazioni e foto proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Patente, le infrazioni più comuni e le relative sanzioni

title

Ci poniamo domande e migliaia di dubbi prima di metterci al volante, i quesiti più comuni riguardano ad esempio la possibilità di guidare anche se ci si è rotti un polso o  un dito, oppure se al semaforo e al passaggio a livello chiuso si è obbligati a spegnere l’auto e molto altro. Gli automobilisti si chiedono chiaramente anche cosa si rischia nel caso non si dovessero rispettare alcune di queste regole. Allora vediamo insieme quali sono le infrazioni più comuni al Codice della Strada e quali sanzioni corrispondono loro.

Patente, quali sono le infrazioni più comuni dei soggetti con patente A o B e le relative sanzioni

Chi ha patente A o B commette più frequentemente le seguenti scorrettezze, andando contro quanto prescritto dal Codice della Strada:

  • guida senza patente, disciplinata dall’art. 11, si rischiano 5.000 euro di multa + 389 euro che deve pagare il proprietario del veicolo per incauto affidamento;
  • guida con veicolo senza revisione, art. 80, si rischia una multa a partire da 169 euro;
  • nel caso in cui un soggetto non rinnova la patente e quindi circola con documento non valido e scaduto, allora rischia 155 euro di multa e il ritiro della patente (art. 126);
  • se si guida con un braccio o un dito rotto, o con un polso slogato e simili, quindi in mancanza dei requisiti fisici per guidare, allora l’art. 115 stabilisce una multa di 85 euro (lo stesso vale in mancanza di requisiti psichici);
  • la multa per divieto di sosta (art. 157), molto frequente, invece è di 41 euro;
  • nel caso in cui il conducente del veicolo tiene il motore acceso al semaforo rosso o comunque durante la sosta, rischia una multa di 218 euro, secondo l’art. 157;
  • parcheggio senza esibire disco orario in un’area a sosta temporanea, multa di 41 euro, sempre art. 157;
  • la multa per eccesso di velocità, fino a 40 km/h, è di 169 euro, tra i 40 e i 60 km/h è di 532 euro, con sospensione della patente da 1 a 3 mesi. I neopatentati in questo caso rischiano la sospensione da 3 a 6 mesi. In caso di recidiva invece la sospensione aumenta dagli 8 ai 18 mesi; se la velocità supera i 60 km/h rispetto al limite consentito, allora si rischiano 829 euro di multa e la sospensione della patente da 6 a 12 mesi, la patente viene revocata in caso di recidiva. (art. 142);
  • guida pericolosa, 5.000 euro e arresto, art. 9;
  • guida della moto senza casco, 81 euro di sanzione e fermo del veicolo, disciplinata all’art. 171;
  • guidare l’auto senza cinture di sicurezza comporta una sanzione di 81 euro, con sospensione della patente nel caso di recidiva (art. 81);
  • guidare con il telefono in mano, art. 173, 161 euro di multa e sospensione della patente per recidiva;
  • guida senza lenti, se obbligatorio e scritto sulla patente, 81 euro di multa (art. 173);
  • guida in stato di ebbrezza, è un capitolo molto ampio, chiaramente le multe e tutte le altre eventuali pene dipendono dal livello di alcol nel sangue del conducente. Si parte comunque da 532 euro e sospensione della patente, come indicato nell’art. 186.

Patente, quali sono le infrazioni più comuni dei conducenti professionali

Di seguito invece troviamo le maggiori scorrettezze commesse da chi guida per lavoro, i conducenti professionali, che vanno contro quanto prescritto dal Codice della Strada:

  • anche in questo caso parliamo di eccesso di velocità, fino a 40 km/h la multa è di 169 euro x 2 (raddoppiata); tra i 40 e i 60 km/h oltre il limite invece la multa è di 532 euro raddoppiata, con anche sospensione della patente da 2 a 6 mesi; oltre i 60 km/h la sanzione diventa di 829 euro x 2 e la sospensione della patente può andare da 12 a 24 mesi (art.142);
  • per chi guida con patente ma senza CAP o CQC, il rischio è di prendere 400 euro di multa e il fermo amministrativo del veicolo, come prescrive l’art. 116.

L’articolo Patente, le infrazioni più comuni e le relative sanzioni proviene da Icon Wheels.

Fonte:

ABT inizia il programma di tuning per la Golf VIII

title

ABT Sportsline ha confermato il nuovo programma di modifiche dedicato alla nuova generazione della compatta di Wolfsburg, la Golf VIII.

Per cominciare il preparatore tedesco propone modifiche leggere  non rivoluzionarie. Tra queste l’assetto ribassato con molle più corte di 25 o 30 mm, dipendendo dalla meccanica e dalle specifiche del modello, in ogni caso compatibile con il sistema di controllo attivo del telaio (DCC).

Per dare un ulteriore tocco di esclusività alla hatchback tedesca ABT fa diverse proposte per il reparto ruote. Tra queste ci sono i cerchi grigi ABT ER-C da 8 o 19 pollici con pneumatici 225/40 R18 o 225/35 R19, gli FR-C diamantati in nero lucido da 20 pollici con pneumatici 235/30 R20 o i più sportivi ABT Sport GR, sempre da 20pollici, in nero opaco.

Oltre a queste novità, ABT ha fatto sapere che entro l’estate proporrà anche un upgrade meccanico per diverse motorizzazioni della Volkswagen Golf VIII.

L’articolo ABT inizia il programma di tuning per la Golf VIII proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Mozzo ruota auto: quando potrebbe essere difettoso e cosa fare

title

Oggi le auto, almeno quelle prodotte dal 1997, sono dotate di un cuscinetto e di un mozzo per ogni ruota e pneumatico. Il gruppo del mozzo della ruota dell’auto si compone dei perni che fissano le ruote al veicolo, è ruotante e trasmette il moto e le varie forze in gioco. Il mozzo ruota singola è progettato per durare per sempre, anche se ovviamente può succedere che si consumi prematuramente, si danneggi o si rompa a causa dell’usura, un po’ come avviene per ogni altro tipo di dispositivo meccanico.

Il mozzo della ruota delle auto è una delle componenti purtroppo più trascurate nel momento in cui vengono eseguite riparazioni ad esempio alle ruote o agli pneumatici, o ancora alle varie parti delle sospensioni, agli ammortizzatori e ai montanti e altre componenti del corpo anteriore e posteriore. Il mozzo inizia a mostrare alcuni segnali di avvertimento o sintomi facilmente riconoscibili dalla maggior parte dei proprietari di automobili, nel momento in cui la parte è danneggiata o sta iniziando a mostrare segni di usura prematura.

Mozzo ruota auto difettoso o guasto: quali sono i sintomi

I proprietari di auto dovrebbero essere a conoscenza delle avvisaglie che comunicano che l’assemblaggio del mozzo della ruota è guasto o presenta dei difetti, vediamo i principali:

  • il volante si allenta o vibra, e le vibrazioni peggiorano quando l’auto accelera. L’assemblaggio danneggiato del mozzo può causare il distacco del volante. Il problema solitamente risale a un cuscinetto della ruota consumato all’interno del gruppo del mozzo. È bene contattare un meccanico al primo sintomo, per poter testare il veicolo su strada e diagnosticare l’effettivo problema e le cause delle vibrazioni;
  • strano suono che proviene dalla zona in cui si trovano la ruota e lo pneumatico, solitamente se il mozzo è danneggiato lo è anche il cuscinetto della ruota all’interno, che così emette un suono stridente, simile a quello che produce lo sfregamento di due parti metalliche. Il rumore proviene dalla mancanza di lubrificazione all’interno del cuscinetto oppure da un cuscinetto incrinato a causa di un impatto con un altro veicolo o oggetto o ancora da un cuscinetto disallineato. È difficile capire quale cuscinetto emette il suono ed è quindi rovinato, è importante sapere però che se un mozzo della ruota laterale è rotto, devono essere sostituiti su entrambi i lati dello stesso asse;
  • ticchettio che aumenta man mano che l’auto accelera, potrebbe provenire dal gruppo del mozzo della ruota. In questo caso, la pinza del freno si muove e colpisce la parte superiore delle ruote durante la percorrenza e succede perché il cuscinetto del mozzo della ruota è rotto;
  • la combinazione pneumatico/ruota ha molto gioco quando è sospesa, questo però praticamente lo nota quasi esclusivamente un gommista o un meccanico. Se l’auto si trova su un sollevatore o cavalletto e il gruppo gomma/ruota è saldamente fissato al mozzo ma si muove dall’alto verso il basso o da sinistra a destra quando è tirato, allora significa che il mozzo della ruota è rotto e deve essere immediatamente sostituito, e con lui anche l’altro che si trova sullo stesso asse.

Raccomandiamo quindi agli automobilisti che dovessero notare anche solo uno dei segnali di avvertimento di cui abbiamo parlato, di contattare subito un meccanico che sia in grado di diagnosticare il problema preciso immediatamente, in modo da poter riparare il veicolo prima possibile e permettere al conducente di tornare a guidare quanto prima.

L’articolo Mozzo ruota auto: quando potrebbe essere difettoso e cosa fare proviene da Icon Wheels.

Fonte:

BMW i4: il sound dell’elettrica da 500 CV

title

Il carattere del Concept i4 non è solo un prodotto del suo design, ma anche del suo profilo sonoro visionario. Hans Zimmer ha composto il suono della BMW Concept i4  insieme al sound designer della BMW Renzo Vitale con il marchio BMW IconicSounds Electric. BMW IconicSounds Electric conferirà ai modelli elettrici  BMW una profondità emotiva extra collegando il conducente con il carattere del veicolo su un altro livello attraverso toni e suoni individuali.

“Renzo e io siamo stati ispirati a riunire il passato e il futuro della BMW con il suono per la BMW Concept i4”, spiega Zimmer. “Speriamo che il suono che abbiamo creato sia classico ma sorprendente e abbia una sensazione di leggerezza che si adatta al marchio BMW” Il repertorio sonoro della BMW Concept i4 si estende dai suoni di guida nella modalità Experience “Core” ai toni più intensi di “Sport”. Anche l’accompagnamento acustico all’apertura di una portiera e all’avvio dell’auto fanno parte del suo panorama sonoro.


Il suono di Hans Zimmer è il segnale di partenza per il piacere di guida elettrico

Hans Zimmer e Renzo Vitale hanno presentato il nuovo suono start / stop nello studio di Zimmer a Santa Monica a novembre 2019. Il suono di attivazione per i modelli BMW completamente elettrici e gli ibridi plug-in BMW sarà introdotto come funzionalità standard in tutto il mondo da luglio 2020. “La capacità di progettare il suono nei nostri veicoli ci consente di suscitare emozioni positive”, afferma Vitale. “Il nuovo suono di avvio / arresto ha lo scopo di infondere un senso di eccitazione alla prospettiva della guida elettrica quando il cliente sale sul veicolo e inizia il viaggio.”

BMW IconicSounds Electric

Il silenzio dei sistemi di azionamento elettrici è spesso citato come uno dei maggiori vantaggi della mobilità elettrica. Con l’aumento della scelta dei modelli elettrificati, tuttavia, ne consegue anche che alcuni driver perdono l’appeal emotivo del suono. Jens Thiemer, Senior Vice President Customer e Brand BMW “Il sound ha sempre avuto un ruolo importante nell’emozionalità dei nostri veicoli. Ora stiamo portando la gioia del piacere di guidare a un nuovo livello e siamo particolarmente lieti di lavorare con Hans Zimmer per creare il nuovo mondo sonoro della mobilità elettrica in BMW Il risultato di questa collaborazione sarà la nostra offerta sonora lungimirante per i veicoli elettrificati: BMW IconicSounds Electric”.

Il sound di guida della BMW Concept i4 è il secondo sviluppato per i veicoli elettrici BMW con Hans Zimmer, dopo la presentazione del sound elettrico per la BMW Vision M NEXT all’evento #NEXTGen a Monaco di Baviera nel giugno 2019. “Abbiamo la straordinaria opportunità di rendere la guida elettrica in una BMW un’esperienza davvero speciale con l’aiuto di suoni grandiosi”, ha commentato Zimmer nel 2019.”Mi sto godendo la sfida di co-progettare la composizione per le future BMW elettriche”.

L’articolo BMW i4: il sound dell’elettrica da 500 CV proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Audi: il libro da colorare per passare il tempo in quarantena

title

Gl iamanti del marchio tedesco Audi, sia i più piccoli che i più grandi, che come tutti in questi giorni sono in casa per la quarantena dovuta all’emergenza sanitaria del Coronavirus, potranno passare il tempo con il libro di disegni da colorare della ‘Collezione Audi’.

L’Audi R8, la top di gamma di Ingolstadt, è la protagonista di questo libro da colorare, ripresa in diverse pagine e da diverse angolazioni. Non mancano i modelli classici del marchio tedesco, come l’ammiraglia A6, o icone storiche come la mitica Audi Quattro degli Anni ’80 e le primissime auto da corsa del marchio dei Quattro Anelli. 

Il libro da colorare di Audi si può scaricare QUI.

L’articolo Audi: il libro da colorare per passare il tempo in quarantena proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Ducati, 2019 in crescita

title

È un 2019 positivo quello di Ducati, che consolida la sua crescita totalizzando 53.183 (2018: 53.004) moto consegnate ai clienti di tutto il mondo, risultato che ha permesso di mantenere le vendite sopra alle 50.000 unità per il quinto anno consecutivo, confermando i positivi segnali del mercato che, nel segmento superiore a 500 cc, globalmente ha fatto registrare una crescita del 1,4%.

Il fatturato, a chiusura dell’esercizio 2019, ha raggiunto € 716 milioni (2018: € 699 milioni) con una crescita pari al 2,4%, un risultato operativo di € 52 milioni (2018: € 49 milioni) e un margine operativo del 7,2%, contro il 7% raggiunto dalla casa motociclistica di Borgo Panigale lo scorso anno.

Particolarmente rilevante il dato di fatturato promoto che, intorno a 13.500 €/moto, rappresenta il più alto nella storia dell’azienda, indicando chiaramente la traiettoria di evoluzione della gamma dei prodotti offerti verso la parte più alta e premium del mercato, pienamente in coerenza con i valori fondanti della marca “Style, Sophistication, Performance. Trust”.

Panigale e Multistrada sono state determinanti per il raggiungimento di questo risultato. La Panigale è stata per il secondo anno consecutivo la supersportiva più venduta al mondo, con una quota di mercato pari al 25%. La famiglia Multistrada che, con l’inserimento in gamma della 950 S e della rinnovata 1260 Enduro, ha fatto registrare il valore più alto di moto vendute dall’ingresso sul mercato avvenuto nel 2003.

Ricordiamo infine che Ducati Motor Holding conta oggi in totale 1.655 dipendenti. La rete vendita della Casa motociclistica di Borgo Panigale comprende 720 concessionari e service points in oltre 90 paesi.

L’articolo Ducati, 2019 in crescita proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Yamaha, ecco il vincitore italiano del contest Yamaha Back to the Drawing Board

title

Il contest, aperto a tutti gli amanti delle motociclette, “Yamaha Back to the Drawing Board” è entrato nella fase che ha chiuso la prima parte e precede la realizzazione concreta della XSR700. Il vincitore italiano, decretato dalla giuria di esperti, è Ugo Coppola che ha convinto i giudici, e sbaragliato la concorrenza, con la sua RD350 TRIBUTE.

“Come proprietario di una XSR700, ho sempre sognato di creare la mia custom. Ho usato molte parti originali di vari modelli Yamaha. Sono stato ispirato da una vecchia Yamaha RD350 del 1972, con livrea arancione e nera e ho immaginato come potesse fondersi con una XSR700”, ha dichiarato Ugo Coppola che rappresenta l’Italia nel progetto Europeo.

Per portare a termine la sua idea, Ugo ha attinto dall’universo della Casa dei Tre Diapason. In particolare dalla MT-07, dalla quale ha preso lo sterzo, che ha una piega inferiore rispetto all’originale della XSR, e i copri forcella. Il faro originale anteriore e il gruppo ottico posteriore sono stati sostituiti con quelli della SCR950 che è più piccolo e appiattito. Specchietti retrovisori, sella e portatarga sono della XJR1300. Il supporto per la targa è stato preso dalla MT-09, il doppio scarico basso e le frecce anteriori sono state riposizionate. L’elaborato rispetta pienamente le linee guida imposte dal regolamento, è stato premiato per la qualità dell’idea e la concreta fattibilità, oltre che per la capacità di valorizzare il brand Yamaha nel modo migliore.

Il disegno vincitore di Back to the Drawing Board sarà realizzato da Garage 221, eletto miglior customizzatore di Roma lo scorso anno grazie all’iniziativa Faster Sons XT Tribute.

L’articolo Yamaha, ecco il vincitore italiano del contest Yamaha Back to the Drawing Board proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Auto a trazione integrale: tutti i modelli in commercio (e i loro prezzi)

title

Le auto a trazione integrale non sono solo SUV: basta dare un’occhiata al listino per scoprire infatti tanti mezzi 4×4 appartenenti a qualsiasi segmento per tutti i gusti e tutte le tasche.

Di seguito troverete l’elenco completo di tutte le auto 4×4 in commercio (con i relativi prezzi), i pregi e i difetti della trazione integrale inseribile e di quella permanente e una breve analisi delle vetture a quattro ruote motrici economiche e sportive. Specificheremo inoltre quali modelli hanno le marce ridotte, fondamentali nella guida in fuoristrada. Non abbiamo preso in considerazione i pick-up in quanto veicoli commerciali e quindi immatricolabili esclusivamente come autocarro.

title

Auto a trazione integrale economiche

Chi ha bisogno di un’auto a trazione integrale e non vuole (o non può) spendere grosse somme può trovare in listino alcune vetture 4×4 economiche.

Sono quattro le quattro ruote motrici nuove che costano meno di 20.000 euro:

  • Dacia Duster
  • Fiat Panda
  • Suzuki Swift
  • Suzuki Ignis

title

Auto a trazione integrale sportive

Il mercato offre un’ampia scelta di auto sportive a trazione integrale: coupé, spider e cabriolet 4×4 perfette per chi cerca la massima sicurezza e tenuta in curva.

Le Case che vendono auto a trazione integrale sportive sono 10:

Audi

  • A3 Cabrio
  • A5 Sportback
  • A5 Coupé
  • A5 Cabrio
  • TT Coupé
  • TT Roadster
  • R8 Coupé
  • R8 Spyder

Bentley

  • Continental GT
  • Continental GTC

BMW

  • serie 2 Coupé
  • serie 2 Cabrio
  • serie 2 Gran Coupé
  • serie 4 Coupé
  • serie 4 Cabrio
  • serie 4 Gran Coupé
  • serie 8 Coupé
  • serie 8 Cabrio
  • serie 8 Gran Coupé

Ferrari

  • GTC4 Lusso

Honda

  • NSX

Jaguar

  • F-Type Coupé
  • F-Type Convertibile

Lamborghini

  • Huracàn Coupé
  • Huracàn Spyder
  • Aventador Coupé
  • Aventador Roadster

Mercedes

  • classe C Coupé
  • classe C Cabrio
  • classe E Coupé
  • classe E Cabrio
  • classe S Coupé
  • classe S Cabrio

Nissan

  • GT-R

Porsche

  • 911 Coupé
  • 911 Cabriolet

title

Trazione integrale inseribile

Le auto a trazione integrale inseribile in condizioni normali sono a trazione anteriore o posteriore e diventano 4×4 su richiesta del guidatore. Una soluzione tecnica più semplice rispetto a quella permanente e meno efficace su asfalto.

La trazione integrale inseribile sta diventando sempre più rara in quanto rivolta soprattutto a chi affronta spesso percorsi in fuoristrada (senza dimenticare, però che esistono molte off-road “dure e pure” a trazione integrale permanente).

L’elenco delle auto a trazione integrale inseribile

title

Dacia

  • Duster 4×4 da 17.800 euro

title

Jeep

  • Wrangler (con marce ridotte) da 49.000 euro
  • Wrangler Unlimited (con marce ridotte) da 52.500 euro

title

Mitsubishi

  • ASX 4WD da 27.650 euro
  • Outlander 4WD benzina e GPL da 32.400 euro

title

Nissan

  • Qashqai 4WD da 32.175 euro
  • X-Trail 4WD da 34.020 euro

title

Renault

  • Kadjar AWD da 34.100 euro
  • Koleos 4×4 da 39.500 euro

title

Ssangyong

  • Rexton 4WD da 39.900 euro

title

Trazione integrale permanente

La trazione integrale permanente è la tipologia di 4×4 più usata, anche se tecnicamente più complessa di quella inseribile: le quattro ruote motrici “sempre in presa” (o “on demand”, cioè che si attivano automaticamente in caso di perdita di aderenza) garantiscono un comportamento stradale migliore su asfalto rispetto ai veicoli dotati di trazione integrale inseribile.

La trazione integrale permanente se la cava bene anche nel fuoristrada “estremo” come dimostra la presenza di vere “off-road” in questo elenco.

L’elenco delle auto a trazione integrale permanente

title

Alfa Romeo

  • Giulia AWD da 57.700 euro
  • Stelvio Q4 da 55.500 euro

title

Aston Martin

  • DBX 198.378 euro

title

Audi

  • A3 Sedan quattro da 37.300 euro
  • A3 Sportback quattro da 45.450 euro
  • A3 Cabrio quattro da 43.800 euro
  • A4 quattro da 45.950 euro
  • A4 Avant quattro da 47.550 euro
  • A4 allroad da 49.550 euro
  • A6 quattro da 57.750 euro
  • A6 Avant quattro da 60.150 euro
  • A6 allroad da 68.100 euro
  • A7 quattro da 66.800 euro
  • A8 da 96.200 euro
  • A5 Sportback quattro da 52.600 euro
  • A5 Coupé quattro da 52.600 euro
  • A5 Cabrio quattro da 59.600 euro
  • TT Coupé quattro da 50.600 euro
  • TT Roadster quattro da 53.300 euro
  • R8 Coupé da 182.300 euro
  • R8 Spyder da 195.600 euro
  • Q2 quattro da 36.000 euro
  • Q3 quattro da 38.200 euro
  • Q3 Sportback quattro da 41.400 euro
  • Q5 quattro da 50.600 euro
  • Q7 da 71.300 euro
  • Q8 da 77.600 euro
  • e-tron da 73.100 euro
  • e-tron Sportback da 75.400 euro

title

Bentley

  • Flying Spur 224.088 euro
  • Continental GT da 204.446 euro
  • Continental GTC da 225.918 euro
  • Bentayga da 187.732 euro

title

BMW

  • serie 1 3p. xDrive da 32.600 euro
  • serie 1 5p. xDrive da 40.700 euro
  • serie 3 xDrive da 47.050 euro
  • serie 3 Touring xDrive da 49.600 euro
  • serie 3 Gran Turismo xDrive da 48.850 euro
  • serie 5 xDrive da 58.700 euro
  • serie 5 Touring xDrive da 61.300 euro
  • serie 7 xDrive da 99.700 euro
  • serie 2 Active Tourer xDrive da 35.400 euro
  • serie 2 Gran Tourer xDrive da 38.000 euro
  • serie 2 Coupé xDrive da 40.850 euro
  • serie 2 Cabrio xDrive 60.200 euro
  • serie 2 Gran Coupé 53.500 euro
  • serie 4 Coupé xDrive da 50.550 euro
  • serie 4 Cabrio xDrive da 70.350 euro
  • serie 4 Gran Coupé xDrive da 50.350 euro
  • serie 6 Gran Turismo xDrive da 66.500 euro
  • serie 8 Coupé xDrive da 103.900 euro
  • serie 8 Cabrio xDrive da 111.900 euro
  • serie 8 Gran Coupé xDrive da 100.300 euro
  • X1 xDrive da 37.050 euro
  • X2 xDrive da 38.300 euro
  • X3 xDrive da 49.450 euro
  • X4 da 54.950 euro
  • X5 da 73.550 euro
  • X6 da 80.700 euro
  • X7 da 94.900 euro

title

Cupra

  • Ateca 44.665 euro

title

DS

  • DS 7 Crossback 4×4 da 51.050 euro

title

Ferrari

  • GTC4 Lusso 273.060 euro

title

Fiat

  • Panda 4×4 19.100 euro

title

Ford

  • S-Max AWD da 53.000 euro
  • Galaxy AWD da 50.400 euro
  • Kuga AWD 40.500 euro
  • Edge AWD da 58.650 euro

title

Honda

  • NSX 201.000 euro
  • ùCR-V AWD da 34.300 euro

title

Hyundai

  • Kona 4WD da 28.050 euro
  • Tucson 4WD 38.700 euro
  • Santa Fe da 52.200 euro

title

Jaguar

  • XE AWD da 47.335 euro
  • XF AWD da 54.590 euro
  • XF Sportbrake AWD da 57.090 euro
  • F-Type Coupé AWD da 101.490 euro
  • F-Type Convertibile AWD da 108.670 euro
  • E-Pace da 43.200 euro
  • F-Pace da 54.650 euro
  • I-Pace da 82.460 euro

title

Jeep

  • Renegade 4WD da 29.800 euro
  • Compass 4WD 39.200 euro
  • Cherokee AWD (Overland con marce ridotte) da 47.500 euro
  • Grand Cherokee (con marce ridotte) da 59.200 euro

title

Kia

  • Stinger AWD da 51.000 euro
  • Sportage AWD da 31.750 euro
  • Sorento da 47.000 euro

title

Lamborghini

  • Huracán Coupé 226.521 euro
  • Huracán Spyder 248.973 euro
  • Aventador Coupé da 345.701 euro
  • Aventador Roadster da 384.510 euro
  • Urus 214.766 euro

title

Land Rover

  • Defender 90 da 51.400 euro
  • Defender 110 da 57.400 euro
  • Discovery Sport da 44.200 euro
  • Discovery (benzina con marce ridotte) da 60.100 euro
  • Range Rover Evoque da 45.300 euro
  • Range Rover Velar da 59.500 euro
  • Range Rover Sport (con marce ridotte) da 71.000 euro
  • Range Rover (con marce ridotte) da 109.000 euro

title

Lexus

  • UX 4WD da 39.400 euro
  • NX da 52.000 euro
  • RX da 73.000 euro

title

Mahindra

  • XUV500 AWD da 23.900 euro

title

Maserati

  • Ghibli AWD da 93.200 euro
  • Quattroporte AWD da 121.300 euro
  • Levante da 77.200 euro

title

Mazda

  • Mazda3 AWD 33.800 euro
  • Mazda6 Wagon AWD da 45.450 euro
  • CX-30 AWD da 31.400 euro
  • CX-5 4WD da 35.750 euro

title

Mercedes

  • classe A 4p. 4Matic da 38.655 euro
  • classe A 4Matic da 38.152 euro
  • classe B 4Matic da 36.047 euro
  • classe C 4Matic da 54.484 euro
  • classe C S.W. 4Matic 80.984 euro
  • classe C Coupé 4Matic 80.177 euro
  • classe C Cabrio 4Matic 88.827 euro
  • classe E 4Matic da 58.417 euro
  • classe E S.W. 4Matic da 60.474 euro
  • classe E Coupé 4Matic da 58.530 euro
  • classe E Cabrio 4Matic da 64.990 euro
  • classe S 4Matic da 102.030 euro
  • classe S Coupé 4Matic da 109.052 euro
  • classe S Cabrio 4Matic+ 213.640 euro
  • CLA 4Matic da 44.235 euro
  • CLA Shooting Brake 4Matic da 43.803 euro
  • CLS 4Matic da 82.040 euro
  • GT Coupé 4 da 101.670 euro
  • GLA 4Matic da 39.096 euro
  • GLB 4Matic da 42.973 euro
  • GLC da 48.603 euro
  • GLC Coupé da 54.006 euro
  • GLE da 70.312 euro
  • GLE Coupé da 72.804 euro
  • GLS da 94.660 euro
  • classe G da 104.780 euro
  • EQC da 76.839 euro

title

Mini

  • Clubman ALL4 da 35.150 euro
  • Countryman ALL4 da 30.800 euro

title

Mitsubishi

  • Eclipse Cross 4WD da 31.980 euro
  • Outlander PHEV da 44.930 euro

title

Nissan

  • GT-R da 108.600 euro

title

Opel

  • Insignia Grand Sport AWD 44.850 euro
  • Insignia Sports Tourer AWD da 41.850 euro
  • Mokka X 4×4 da 26.250 euro
  • Grandland X AWD 46.900 euro

title

Peugeot

  • 3008 Hybrid4 da 51.930 euro

title

Porsche

  • Panamera da 103.749 euro
  • 911 Coupé 4 da 118.712 euro
  • 911 Cabriolet 4 da 133.352 euro
  • Macan da 64.894 euro
  • Cayenne da 82.015 euro
  • Cayenne Coupé da 89.213 euro
  • Taycan da 111.636 euro

title

Seat

  • Leon ST 4DRIVE 48.615 euro
  • Ateca 4DRIVE da 35.150 euro
  • Tarraco 4Drive da 38.700 euro

title

Skoda

  • Superb 4×4 da 40.900 euro
  • Superb Wagon 4×4 da 42.000 euro
  • Karoq 4×4 da 32.950 euro
  • Kodiaq 4×4 da 35.270 euro

title

Ssangyong

  • XLV 4WD da 27.600 euro
  • Korando AWD da 28.000 euro

title

Subaru

  • Impreza da 22.750 euro
  • Levorg da 33.000 euro
  • XV da 24.500 euro
  • Forester da 35.500 euro
  • Outback da 39.000 euro

title

Suzuki

  • Swift 4WD 19.490 euro
  • Ignis 4WD da 17.450 euro
  • Vitara 4WD da 23.980 euro
  • S-Cross 4WD da 24.490 euro

title

Tesla

  • Model 3 AWD da 57.920 euro
  • Model S da 89.880 euro
  • Model X da 95.380 euro

title

Toyota

  • Prius AWD 35.000 euro
  • RAV4 AWD-i da 38.900 euro
  • Land Cruiser 3p. (con marce ridotte) da 42.800 euro
  • Land Cruiser 5p. (con marce ridotte) da 59.350 euro

title

Volkswagen

  • Golf Variant 4MOTION 38.200 euro
  • Passat 4MOTION da 46.200 euro
  • Passat Variant 4MOTION da 45.300 euro
  • Arteon 4MOTION da 53.800 euro
  • Sharan 4MOTION 54.450 euro
  • T-Roc 4MOTION da 33.550 euro
  • Tiguan 4MOTION da 40.800 euro
  • Tiguan Allspace 4MOTION da 44.750 euro
  • Touareg da 61.700 euro
  • Caddy 4MOTION da 29.430 euro

title

Volvo

  • S60 AWD da 48.100 euro
  • V60 AWD da 45.100 euro
  • V60 Cross Country da 50.700 euro
  • S90 AWD da 60.200 euro
  • V90 AWD da 58.400 euro
  • V90 Cross Country da 59.850 euro
  • XC40 AWD da 37.450 euro
  • XC60 AWD da 51.950 euro
  • XC90 AWD da 67.100 euro

L’articolo Auto a trazione integrale: tutti i modelli in commercio (e i loro prezzi) proviene da Icon Wheels.

Fonte:

Rc Auto, cos’è il risarcimento in forma specifica

title

L’Rc Auto viene stipulata da ogni automobilista in Italia per il proprio veicolo immatricolato che circola su strada, si tratta infatti di un obbligo sancito dalla Legge. Attraverso la sottoscrizione di questo contratto, la compagnia assicurativa copre i danni causati dall’assicurato a terzi in maniera involontaria a seguito dell’utilizzo della propria vettura.

La copertura assicurativa Rc Auto

L’assicurazione auto consente all’assicurato di tutelarsi a livello economico da eventuali rischi che si possono verificare mentre guida. Devono essere episodi riconducibili alla responsabilità dell’assicurato e che provocano danni materiali o lesioni a soggetti terzi.

Ogni assicurato paga alla propria compagnia assicurativa un premio a fronte del quale l’assicurazione si impegna a risarcire i danni che derivano dalla circolazione del veicolo. Il risarcimento è garantito solo se il sinistro è provocato involontariamente. Esiste una somma limite entro la quale l’assicurato è coperto, il massimale, che viene concordata dalle parti nel momento della stipula del contratto. Se il danno dovesse superare la somma decisa, l’assicurato dovrà coprire il danno in autonomia.

Rc Auto: il risarcimento in forma specifica

Il risarcimento in forma specifica è una condizione contrattuale che può essere scelta dall’assicurato nel momento in cui stipula il contratto Rc Auto o Rc Moto. Nello specifico, questa comporta la fornitura di un determinato servizio al posto dell’erogazione di una somma di denaro. Cosa significa? Facciamo un esempio: nel caso in cui si verifichi un sinistro, la compagnia assicurativa fa aggiustare l’auto presso la carrozzeria convenzionata, anziché corrispondere la somma necessaria alla riparazione del veicolo danneggiato.

Il soggetto leso quindi può avanzare una richiesta di risarcimento in forma specifica, possibile solo nel caso in cui non sia troppo oneroso per il debitore e che quindi sia possibile in misura totale o parziale. La reintegrazione in forma specifica presuppone una riparazione in natura.

Risarcimento in forma specifica: quando è possibile farne la richiesta

La richiesta del risarcimento in forma specifica da parte del soggetto danneggiato può essere fatta soltanto nel caso in cui è possibile la reintegrazione, sia dal punto di vista materiale che dal punto di vista giuridico. Ovviamente è possibile solo ed esclusivamente se, in fase di stipula del contratto, è stata prevista questa clausola insieme all’assicurazione della moto o dell’auto.

La reintegrazione non è sempre fattibile, può accadere infatti che il bene che deve essere riparato non sia aggiustabile, ad esempio, oppure potrebbe anche dare esito non conforme alle norme di Legge. Oltretutto, come abbiamo già spiegato precedentemente, può accadere anche che il risarcimento in forma specifica risulti troppo oneroso per il soggetto che dovrebbe effettuarlo, in questo caso quindi non è possibile. L’impegno economico infatti non deve mai essere molto più consistente di quello che sarebbe previsto con un risarcimento per equivalente.

Risarcimento in forma specifica o risarcimento per equivalente: a cosa fare attenzione

L’obbligazione risarcitoria rappresenta un debito di valore, che corrisponde quindi all’effettivo valore del bene che è stato danneggiato o che è andato perso. Il debito di valore viene rivalutato nel corso del tempo. La giurisprudenza considera la domanda di risarcimento per equivalente come un minus rispetto alla domanda di risarcimento in forma specifica, infatti la prima è il sostituto legale della seconda. Quindi, da una parte, nella domanda di reintegrazione in forma specifica, la richiesta di risarcimento per equivalente è praticamente implicita, dall’altra parte invece, il fatto è che dopo una proposta di domanda di risarcimento in forma specifica in primo grado, si può richiedere il risarcimento per equivalente in appello. Un caso di questo tipo vede la presenza di una riduzione della domanda originaria. Chiaramente il viceversa non è possibile e non è valido, non è ammesso il passaggio dal risarcimento per equivalente a quello in forma specifica.

L’articolo Rc Auto, cos’è il risarcimento in forma specifica proviene da Icon Wheels.

Fonte: