Category Archives: Formula 1

BRM P160E: il primo punto di Lauda

title

Credits: Photo by Paul-Henri Cahier/Getty Images

La BRM P160E non è stata una monoposto di F1 vincente ma è grazie a lei che Niki Lauda ha conquistato il primo punto nel Circus. Scopriamo insieme la storia di questa vettura, protagonista di un periodo buio della gloriosa scuderia britannica.

BRM P160E: la storia

La BRM P160E – ultima evoluzione della P160 del 1971 – nasce nel 1973 e si distingue esteticamente dalle antenate nella zona del frontale. Caratterizzata dalla livrea Marlboro, monta pneumatici Firestone e un motore 3.0 V12 aspirato “fatto in casa” abbinato a un cambio manuale a cinque marce.

1973

La vettura debutta ufficialmente il 29 aprile nella quarta tappa del Mondiale F1 1973 – il GP di Spagna – in concomitanza con il 150° Gran Premio del team inglese. Affidata a tre piloti (il francese Jean-Pierre Beltoise, l’austriaco Niki Lauda e lo svizzero Clay Regazzoni), porta a casa un quinto posto grazie al driver transalpino.

In Belgio (con Lauda) e in Olanda (con Beltoise) arrivano altri due quinti posti ma il pilota austriaco si rompe il polso in Germania e si ritrova costretto a saltare la gara di casa: corsa nella quale la BRM P160E per la prima e unica volta riesce a portare due driver a punti (5° Beltoise e 6° Regazzoni).

Il miglior risultato di sempre per la monoposto “british” arriva in Canada: nel primo Gran Premio della storia della F1 nel quale entra in pista una safety-car e nell’ultima gara in assoluto di Jackie Stewart Beltoise taglia il traguardo in quarta posizione.

1974

BRM si presenta al via del Mondiale F1 1974 con una P160E impreziosita dalla livrea del nuovo sponsor Motul (azienda francese specializzata in lubrificanti). Transalpini anche i tre piloti: a Beltoise si aggiungono Henri Pescarolo e François Migault, chiamati a rimpiazzare Lauda e Regazzoni passati alla Ferrari.

Beltoise inizia bene la stagione con un quinto posto in Argentina ma in primavera la P160E viene rimpiazzata dalla P201, vettura che al debutto assoluto riuscirà a conquistare un podio (l’ultimo per la BRM). Ma questa è un’altra storia…

L’articolo BRM P160E: il primo punto di Lauda proviene da Icon Wheels.

Fonte

Audi A3: piacere di guida assicurato per la quarta generazione

title

Credits: Dynamic photo

A inizio marzo, al Salone di Ginevra 2020, Audi svelerà la quarta generazione della compatta A3 Sportback. Dopo la Volkswagen Golf 8 e la quarta generazione della Seat Leon, il Gruppo di Wolfsburg rinnova completamente anche la hatchback di Ingolstadt.

A due mesi dall’unveiling in anteprima mondiale alla kermesse svizzera, la Casa dei Quattro Anelli ha deciso però di anticipare le prime fotografie e informazioni ufficiali della nuova Audi A3 Sportback 2020. La berlina compatta Premium tedesca subisce così un profondo rinnovamento con importanti novità sia a livello estetico che tecnico. Ma, soprattutto, arriverà con un bagaglio tecnologico innovativo che ne migliorerà notevolmente il feeling di guida.

Nuova Audi A3 Sportback 2020: le prime foto

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Static photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Static photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Dynamic photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Dynamic photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Audi A3 Sportback Covered Drive

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Static photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Dynamic photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Dynamic photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Dynamic photo

Audi A3 Sportback Prototype Covered Drive

Credits: Dynamic photo

/

Audi A3 Sportback: alle Azzorre per testare la nuova trazione integrale quattro

Da Ingolstadt fanno sapere che, per mettere alla prova il nuovo sistema di trazione integrale quattro, la segmento C è stata portata sui difficili terreni di Sao Miguel, nelle Azzorre. Nello specifico sulla nuova Audi A3 2020 la frizione è stata posizionata all’estremità dell’asse di trasmissione, davanti al differenziale del asse posteriore. Questa posizione è stata scelta per ottimizzare al meglio la distribuzione dei pesi e il sistema di trazione alle quattro ruote distribuisce la coppia in maniera completamente variabile tra l’asse anteriore e quello posteriore. Durante la guida normale, quindi, la maggior parte della potenza del motore viene trasmessa alle ruote anteriori. In questo modo nelle partenze secche o sui terreni con poca aderenza, l’invio della coppia è distribuito in maniera praticamente istantanea per garantire la miglior trazione possibile.

Pesanti interventi al sistema ESC dell’Audi A3 Sportback

Il controllo elettronico della stabilità è un’altro degli elementi chiave su cui gli ingegneri di Audi hanno lavorato particolarmente per garantire una guida sportiva alla nuova A3 Sportback. A seconda della modalità dell’ESC, la trazione può essere adattata alle necessità del guidatore. Senza dimenticare il sistema dello sterzo progressivo elettromeccanico che equipaggerà la nuova A3 Sportback.

Nuova Audi A3: nuove sospensioni regolabili

La nuova generazione dell’Audi A3 monterà inoltre una nuova sospensione versatile che sarà in grado di offrire comfort o sportività, a seconda delle esigenze di chi è al volante. Questo sarà possibile grazie al sistema di controllo adattivo degli ammortizzatori con tre livelli di regolazioni, ognuno con caratteristiche differenti. Il guidatore potrà così variare le regolazioni basiche delle sospensioni attraverso l’Audi Drive Select impostandolo sule modalità: Comfort, Auto e Dynamic. Sempre attraverso l’Audi Drive Select si potranno selezionare ulteriori modalità, Efficiency e Individual con cui si influisce anche sui parametri dell’erogazione del motore e, a seconda dell’equipaggiamento, sulla trasmissione automatica S tronic e sulla trazione quattro.

Per ora queste sono le informazioni rilasciate da Audi sulla nuova Audi A3 Sportback 2020, insieme alle prime fotografie ufficiali con la carrozzeria ancora camuffata. Per vederla e scoprirla con tutte le sue novità bisognerà aspettare ancora qualche settimana in vista del Salone di Ginevra 2020.

L’articolo Audi A3: piacere di guida assicurato per la quarta generazione proviene da Icon Wheels.

Fonte

BMW X5: arriva la Timeless Edition in Alcantara

title

La BMW X5 Timeless Edition è un’edizione limitata – 50 esemplari destinati all’Italia – della quarta generazione della grande SUV bavarese realizzata in collaborazione con Alcantara. Un modello esclusivo che sarà presentato ufficialmente al pubblico in occasione dell’Open Week End dell’8-9 febbraio presso le concessionarie della Casa tedesca.

BMW X5 Timeless Edition: Alcantara a bordo

I sedili della BMW X5 Timeless Edition sono rivestiti in Alcantara color nero in versione plain alternata a un esclusivo design forato con retro grigio che si sviluppa in verticale nella parte centrale. Ma non è tutto: Alcantara riveste anche il padiglione, i braccioli centrali anteriori e posteriori e i pannelli porta. Senza dimenticare le impunture a contrasto che richiamano il colore della vernice esterna.

Il poggiatesta del passeggero è impreziosito dalla scritta elettrosaldata “Powered by Alcantara” e dall’etichetta serigrafata “Timeless Edition 1/50” e nel prezzo della vettura (non ancora comunicato) è compresa una borsa da viaggio in Alcantara con lo stesso design degli interni della SUV di Monaco.

title

BMW X5 Timeless Edition: la dotazione di serie

La ricca dotazione di serie della BMW X5 Timeless Edition comprende, tra le altre cose:

  • Pedane laterali
  • Sospensioni ad aria
  • Differenziale M Sport
  • Integral Active Steering
  • 4 specifiche modalità di guida (xSand, xRocks, xGravel, xSnow)

L’articolo BMW X5: arriva la Timeless Edition in Alcantara proviene da Icon Wheels.

Fonte

Auto per neopatentati 2020: l’elenco

title

Le auto guidabili dai neopatentati sono molte: tutte quelle che hanno una potenza non superiore a 70 kW (95 CV) e un rapporto potenza/tara non superiore a 55 kW/tonnellata (limitazione che non si applica a chi trasporta una persona invalida).

Esistono però alcune auto ecologiche con più di 95 cavalli guidabili da chi ha conseguito la licenza di guida da meno di un anno. Il motivo? La voce P2 della carta di circolazione. Sulle ibride indica solo la potenza generata dal motore termico mentre sulle elettriche quella erogabile e mantenibile per almeno 30 minuti.

Chi è un neopatentato?

Un neopatentato è una persona che ha conseguito la patente da meno di un anno. Va detto, però, che per i primi tre anni dal rilascio della licenza di guida i neopatentati sono sottoposti a limiti di velocità più stringenti: 100 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade extraurbane principali.

Come capire se un’auto è guidabile da un neopatentato

Per vedere se un’auto è guidabile dai neopatentati basta consultare la carta di circolazione: per i modelli immatricolati dal 4 ottobre 2007 il rapporto potenza/tara è indicato nel riquadro 3 alla seconda riga mentre per quelli più vecchi basta dividere le voci “potenza in kW” e “tara” (o “massa a vuoto“).

Esiste un altro modo più rapido per verificare se un’auto è effettivamente guidabile dai neopatentati: basta cliccare su ilportaledellautomobilista.it e inserire il numero di targa del mezzo.

Di seguito troverete una guida completa e aggiornata al 2020 di tutte le auto per neopatentati: l’elenco delle vetture che possono essere guidate da chi è fresco di patente.

title

BMW

  • 114d 3p. da 26.050 euro

title

Citroën

  • C1 neopatentati da 13.100 euro
  • C3 PureTech 83 Feel/Shine da 15.100 euro

title

Dacia

  • Sandero 1.0 da 7.600 euro
  • Sandero 1.5 Blue dCi 75 CV 11.250 euro
  • Logan MCV 1.0 da 8.850 euro
  • Logan MCV 1.5 Blue dCi 75 CV da 12.100 euro
  • Duster 1.5 Blue dCi 95 CV 15.100 euro
  • Lodgy 1.5 Blue dCi 95 CV da 13.800 euro
  • Dokker 1.5 Blue dCi 75 CV da 13.900 euro
  • Dokker 1.5 Blue dCi 95 CV da 14.400 euro

title

Fiat

  • 500 1.2 da 14.650 euro
  • 500 1.2 Easypower da 16.400 euro
  • 500 C da 17.350 euro
  • Panda 1.2 da 11.550 euro
  • Panda 0.9 TwinAir Turbo 18.050 euro
  • Panda 1.2 EasyPower da 14.550 euro
  • Panda 0.9 TwinAir Turbo Natural Power da 16.200 euro
  • Tipo 1.3 Mjt 5p. da 19.800 euro
  • Tipo SW 1.4 da 18.300 euro
  • Tipo SW 1.3 Mjt da 21.050 euro
  • 500L 1.4 da 18.650 euro
  • 500L 1.3 MJT da 21.150 euro
  • 500L Wagon 1.4 da 19.550 euro
  • 500L Wagon 1.3 MJT da 22.050 euro
  • 500X 1.3 MultiJet da 21.500 euro
  • Qubo 1.4 da 14.750 euro
  • Qubo 1.4 Natural Power da 18.250 euro
  • Qubo 1.3 MJT 80 CV da 17.750 euro
  • Qubo 1.3 MJT 95 CV da 18.750 euro
  • Doblò 1.6 MJT 95 CV da 21.700 euro

title

Ford

  • Ka+ da 11.700 euro
  • Fiesta 1.1 17.050 euro
  • Fiesta 1.1 GPL da 18.800 euro
  • Fiesta 1.5 EcoBlue da 18.800 euro
  • Focus 1.5 EcoBlue 95 CV 24.850 euro
  • Focus SW 1.5 EcoBlue 95 CV 25.850 euro
  • C-Max 7 1.5 EcoBlue 95 CV 27.150 euro
  • EcoSport 1.5 EcoBlue 95 CV da 22.500 euro
  • Tourneo Courier 1.5 TDCI 75 CV da 18.350 euro

title

Hyundai

  • i10 1.0 da 10.950 euro
  • i10 1.0 Econext da 12.700 euro
  • i20 1.2 75 CV 16.850 euro
  • i20 1.2 Econext 18.600 euro
  • Ioniq EV da 41.000 euro
  • Kona EV da 38.300 euro

title

Kia

  • Picanto 1.0 da 11.150 euro
  • Picanto 1.0 EcoGPL da 12.650 euro
  • Rio 1.2 GPL 17.400 euro
  • Stonic 1.2 18.250 euro

title

Lancia

  • Ypsilon 1.2 da 13.950 euro
  • Ypsilon 1.2 GPL da 15.950 euro
  • Ypsilon 0.9 TwinAir Metano da 17.700 euro

title

Mahindra

  • KUV100 da 11.990 euro

title

Mercedes

  • B 160 d da 27.310 euro
  • Citan 108 CDI da 23.315 euro
  • Citan 109 CDI da 23.902 euro

title

Mini

  • Mini One 75 CV da 18.250 euro
  • Mini One 75 CV 5 porte da 19.100 euro

title

Mitsubishi

  • Space Star 1.0 Funky 13.750 euro
  • Space Star 1.0 GPL da 14.510 euro

title

Opel

  • Corsa 1.2 75 CV da 15.550 euro
  • Crossland X 1.2 83 CV da 18.450 euro

title

Peugeot

  • 108 neopatentati da 12.830 euro
  • 208 PureTech 75 da 15.150 euro
  • iOn 28.376 euro

title

Renault

  • Twingo SCe da 11.500 euro
  • Clio SCe 65 CV 14.400 euro
  • Clio SCe 75 CV da 16.250 euro
  • Clio Blue dCi 85 CV da 19.050 euro
  • Clio Generation TCe 75 CV 12.750 euro
  • Clio Sporter TCe 75 CV da 15.250 euro
  • Clio Sporter dCi 75 CV da 17.550 euro
  • Clio Sporter dCi 90 CV da 18.050 euro
  • Mégane Blue dCi 95 CV da 21.850 euro
  • Mégane Sporter Blue dCi 95 CV da 22.850 euro
  • Captur Blue dCi 95 CV da 20.850 euro
  • Kangoo Blue dCi 95 CV da 21.860 euro
  • Zoe R110 da 34.100 euro
  • Zoe R135 da 35.900 euro

title

Seat

  • Mii 1.0 da 11.280 euro
  • Mii 1.0 Ecofuel da 13.830 euro
  • Mii electric 23.250 euro
  • Ibiza 1.0 da 14.900 euro
  • Ibiza 1.0 TGI da 18.200 euro
  • Arona 1.0 TGI da 19.250 euro
  • Arona 1.6 TDI da 20.650 euro

title

Skoda

  • Fabia 1.0 da 14.100 euro
  • Citigoe IV da 22.300 euro

title

Smart

  • fortwo cabrio 70 da 18.360 euro
  • fortwo EQ da 25.027 euro
  • fortwo cabrio EQ da 28.394 euro

title

Toyota

  • Aygo x-fun 14.550 euro
  • Yaris 1.0 da 15.300 euro
  • Yaris Hybrid da 21.350 euro

title

Volkswagen

  • up! 1.0 da 13.600 euro
  • up! 1.0 eco da 16.600 euro
  • e-up! 23.350 euro
  • Polo 1.0 da 16.950 euro
  • Polo 1.0 TGI da 17.150 euro
  • Polo 1.6 TDI da 20.450 euro
  • T-Cross 1.6 TDI da 22.550 euro

L’articolo Auto per neopatentati 2020: l’elenco proviene da Icon Wheels.

Fonte

Marcello Gandini: il maestro schivo del design

title

Marcello Gandini è uno dei maestri del car design: scopriamo insieme la storia dello schivo stilista torinese, autore di decine di capolavori su quattro ruote.

Marcello Gandini: la biografia

Marcello Gandini nasce il 26 agosto 1938 a Torino. Dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore al liceo classico, inizia ad occuparsi di arredamento di interni come designer indipendente.

A 25 anni prova a entrare alla Bertone ma si scontra con l’opposizione dell’allora responsabile del centro stile della carrozzeria piemontese: il coetaneo Giorgetto Giugiaro.

L’ingresso in Bertone

Nel 1965 – dopo un paio di anni presso la carrozzeria MarazziMarcello Gandini viene assunto dalla Bertone per rimpiazzare Giugiaro (passato alla Ghia) e un anno più tardi vede la luce l’auto più famosa disegnata dallo stilista piemontese: la Lamborghini Miura.

Alla fine degli anni ‘60 Gandini sforna numerosi capolavori: tra i più rilevanti segnaliamo le concept Lamborghini Marzal (1967) e Alfa Romeo Carabo (1968, prototipo che porta al debutto le famose “Lambo doors”, ancora oggi utilizzate dalle supercar di Sant’Agata Bolognese) e – per quanto riguarda i modelli di serie – la Lamborghini Espada (1968) e l’Autobianchi A112 (1969).

Spigoli e curve

Il genio di Marcello Gandini si esalta nella prima metà degli anni ‘70, un periodo nel quale il car design punta su forme spigolose: nel 1970 vedono la luce l’Alfa Romeo Montreal, la Lamborghini Jarama e l’avveniristica (nonché bassissima: solo 84 cm di altezza) concept Lancia Stratos Zero mentre l’anno seguente è la volta del prototipo Lamborghini LP500 (che nel 1974 diventerà – con poche modifiche – la Countach).

Le sportive di Gandini continuano a sedurre il pubblico e la critica. Qualche esempio? La Fiat X1/9 e la Lamborghini Urraco del 1972 e la Lancia Stratos del 1973, vettura capace di conquistare quattro Mondiali rally (3 Costruttori dal 1974 al 1976 e il primo titolo iridato Piloti di sempre con Sandro Munari nel 1977). Risale invece al 1974 la Maserati Khamsin.

Gli anni ‘80

Nel 1980 Marcello Gandini lascia la Bertone e inizia a lavorare come freelance realizzando vetture come la Citroën BX del 1982 e la seconda generazione della Renault 5 del 1984. Nella seconda metà del decennio si occupa dello sviluppo dell’erede della Lamborghini Countach (la Diablo) ma il suo progetto viene bocciato nel 1987 da Chrysler, nuova proprietaria della Casa del Toro.

Gli anni ‘90

Negli anni ‘90 Gandini collabora soprattutto con la Maserati: sue la Shamal del 1990, la seconda generazione della Ghibli del 1992 e la quarta serie della Quattroporte del 1994. Da segnalare, inoltre, l’esagerata supercar Cizeta V16T del 1991, basata stilisticamente sul progetto della Lamborghini Diablo bocciato qualche anno prima dai vertici Chrysler.

L’articolo Marcello Gandini: il maestro schivo del design proviene da Icon Wheels.

Fonte

Mercedes CLA Shooting Brake: station con stile

title

La nuova Mercedes CLA Shooting Brake è una station wagon compatta rivolta a chi vuole distinguersi: la seconda generazione della familiare tedesca punta sul design (come l’antenata) e sulla tecnologia (con l’ottimo sistema di infotainment MBUX) ed è più spaziosa (nonché ancora più curata) di prima.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la versione 200 d nel più ricco allestimento Premium: scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Mercedes CLA Shooting Brake: la gamma motori della seconda generazione

La gamma motori della nuova Mercedes CLA Shooting Brake è composta da nove unità sovralimentate:

  • un 1.3 turbo benzina da 136 CV
  • un 1.3 turbo benzina da 163 CV
  • un 2.0 turbo benzina da 224 CV
  • un 2.0 turbo benzina da 306 CV
  • un 2.0 turbo benzina da 387 CV
  • un 2.0 turbo benzina da 421 CV
  • un 1.5 turbodiesel da 116 CV
  • un 2.0 turbodiesel da 150 CV
  • un 2.0 turbodiesel da 190 CV

title

Abitacolo e bagagliaio

La seconda serie della Mercedes CLA Shooting Brake è più grande e più spaziosa dell’antenata. Fuori spiccano i 4,8 cm in più di lunghezza, i 5,3 cm in più di larghezza e i 3 cm in più di passo mentre dentro troviamo un abitacolo maggiormente sviluppato in larghezza (+ 3,5 cm per i gomiti dei passeggeri anteriori, + 4,5 cm per quelli dei passeggeri posteriori e + 2,2 cm per le spalle di chi si accomoda dietro). Anche il bagagliaio è più ampio (505 litri anziché 495) e sfruttabile: 87,1 cm di apertura di carico contro 63,5 e un vano più largo di 6,6 cm e più profondo di 5,1 cm.

Numeri indubbiamente interessanti che non trasformano però la compatta della Stella in un mezzo per famiglie: la CLA Shooting Brake resta una station meno versatile delle rivali. Se cercate una wagon per distinguervi è l’auto che fa per voi, se dovete caricare parecchio meglio rivolgersi verso proposte più razionali.

title

Mercedes CLA Shooting Brake 200 d: prezzo e dotazione

La Mercedes CLA Shooting Brake 200 d Premium protagonista del nostro primo contatto non ha rivali dirette: l’unica station wagon compatta “premium” presente in listino ha un prezzo molto più alto (42.865 euro) delle concorrenti dei brand generalisti e ha una dotazione di serie che comprende, tra le altre cose:

Sedili

  • Sedili sportivi anteriori
  • Pacchetto Comfort per i sedili: ant. passeggero regolabile in altezza, anteriori in inclinazione del cuscino, della profondità del cuscino

Pacchetti

  • AMG Line
  • AMG Line Pack

Sicurezza e comfort

  • Reti portaoggetti sugli schienali dei sedili anteriori
  • Sedile posteriore con schienale ad abbattimento
  • Portellone posteriore Easy-Pack con comando elettrico di apertura e chiusura
  • Telecamera posteriore per la retromarcia assistita
  • Tempomat: consente di definire e mantenere autonomamente la velocità di crociera impostata. Il limitatore di velocità (Speedtronic) integrato consente di stabilire la velocità massima desiderata
  • Dynamic Select: comando nella consolle centrale che permette di scegliere il programma di marcia preferito
  • Tirefit
  • Sterzo diretto
  • Tergicristalli con sensore pioggia

Rivestimenti in pelle sintetica artico e dinamica

  • Rivestimenti in pelle sintetica Artico/microfibra Dinamica neri con sedili sportivi

Interni

  • Tappetini in velours sportivi AMG
  • Alette parasole con deflettore estendibile
  • Vano portaocchiali
  • Visibility Light Pack: illumina l’abitacolo con diverse componenti fra cui illuminazione della console, del vano piedi anteriore, del portabevande, gruppo comandi sul tetto con “4 luci incassate”, luce dell’abitacolo/spot di lettura nel vano posteriore su piastra di fissaggio, illuminazione del touchpad, spot di lettura e luci di cortesia anteriori
  • Portabevande doppio

Navigazione

  • Sistema di navigazione su disco fisso
  • Funzioni avanzate MBUX

Mercedes me connect. Servizi digitali

  • Modulo LTE per l’utilizzo dei servizi Mercedes me connect
  • Predisposizione per set-up vettura (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)
  • Predisposizione per Monitoraggio vettura (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)

Telematica

  • Sistema multimediale MBUX
  • Segnalazione cintura posteriore non allacciata sulla strumentazione
  • Autoradio digitale. Sono integrati tre sintonizzatori digitali per la ricezione di programmi della radio digitale terrestre (DAB, DAB+ e DMB)
  • Predisposizione per il car sharing privato (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)

Fari

  • Fari LED High Performance

Climatizzazione

  • Climatizzatore automatico Comfortmatic: temperatura regolabile individualmente da guidatore e passeggero, bocchette posteriori centrali

Cerchi

  • Cerchi in lega AMG da 18″ a 5 doppie razze

Volante

  • Volante sportivo multifunzione in pelle Nappa appiattito nella parte inferiore

Inserti di finitura interna

  • Inserti in alluminio chiaro con rifinitura longitudinale

Cielo

  • Cielo in tessuto nero

Assetto e sospensioni

  • Assetto ribassato

Esterni

  • Styling AMG

Per quanto riguarda la dotazione di sicurezza segnaliamo invece i seguenti accessori:

  • Cofano motore attivo per la sicurezza pedoni
  • Disattivazione automatica airbag lato passeggero
  • Sistema di controllo della pressione pneumatici RDK
  • Sistema di rilevamento automatico del limite di velocità
  • Sistema antisbandamento attivo. Una vibrazione del volante avvisa il guidatore in caso di allontanamento accidentale dalla sua corsia di marcia e il sistema ESP può intervenire attivamente con un intervento frenante unilaterale a velocità tra 60 e 200 km/h
  • Brake Assist attivo
  • Kneebag per il guidatore
  • Chiamata di emergenza Mercedes-Benz: sistema di chiamata di emergenza automatica in caso di incidente (non necessita di telefono cellulare)

title

Nuova Mercedes CLA Shooting Brake: il design

Più che una SW compatta la Mercedes CLA Shooting Brake è una station wagon coupé caratterizzata da linee filanti e aerodinamiche (Cx di 0,26), da un frontale che riprende le forme della “cugina” classe A e da un profilo atletico ed elegante.

La novità più importante rispetto alla prima serie si trova però nella coda, impreziosita da gruppi ottici che “entrano” nel portellone e dalla targa spostata in basso.

title

Mercedes CLA Shooting Brake: le novità in 5 punti

  • Nuovo pianale
  • Nuovi motori
  • Sistema di infotainment MBUX
  • Abitacolo più spazioso
  • Bagagliaio più grande

Scheda tecnica
Lunghezza 4,69 metri
Larghezza 1,83 metri
Altezza 1,44 metri
Acc. 0-100 km/h 8,4 s
Bagagliaio 505/n.d. litri
Caratteristiche motore turbodiesel 4 cilindri, 1.950 cc, 150 CV e 320 Nm di coppia
Prezzo 42.865 euro

Dove l’abbiamo guidata

Nel nostro primo contatto abbiamo guidato la Mercedes CLA Shooting Brake 200 d tra Castel Maggiore (Bologna) e Milano: un percorso quasi interamente autostradale nel quale abbiamo potuto apprezzare le doti da stradista della familiare di Stoccarda.

Una vettura comoda (a dispetto delle forme sportive) e silenziosa in grado di offrire consumi interessanti: sopra i 20 km/l se non la si strapazza, poco sotto i 20 se non ci si preoccupa dell’efficienza.

NON TUTTI SANNO CHE – Alex Zanardi è nato a Bologna ma da bambino si trasferì con la famiglia a Castel Maggiore.

title

Dove vorremmo guidarla

Avremmo voluto guidare la Mercedes CLA Shooting Brake 200 d su strade ricche di curve: nei pochi cambi di direzione che siamo riusciti ad effettuare la vettura ha risposto in modo adeguato con un comportamento agile e rassicurante simile a quello offerto dalla “cugina” classe A da noi testata due anni fa supportato da uno sterzo preciso come pochi altri.

Il motore 2.0 turbodiesel da 150 CV – già visto su classe A e B e sulla GLB – spinge forte ai bassi regimi ed è abbinato a un ottimo cambio automatico (convertitore di coppia) a 8 rapporti rapido e fluido nei passaggi marcia.

Le concorrenti

Ford Focus SW 2.0 EcoBlue Active V Una station wagon che strizza l’occhio al mondo delle SUV senza trascurare l’eleganza.
Peugeot 308 SW BlueHDi 130 EAT8 GT Line Una delle familiari compatte migliori in circolazione: spaziosa, piacevole da guidare ed equilibrata.
Seat Leon ST 2.0 TDI Black Edition La cugina spagnola della Volkswagen Golf Variant verrà presto rimpiazzata da un nuovo modello ma ha un design riuscito che non sente il peso degli anni.
Volkswagen Golf Variant 2.0 TDI DSG Executive Anche la versione familiare della compatta di Wolfsburg sarà sostituita a breve da un nuovo modello. Razionalità e praticità.

L’articolo Mercedes CLA Shooting Brake: station con stile proviene da Icon Wheels.

Fonte

Bentley Flying Spur: prime consegne per la terza generazione

title

Bentley ha annunciato l’inizio delle consegne ai clienti della nuova Flying Spurerebbero in Europa e nel Regno Unito. Più avanti nel corso del 2020 la berlina di lusso inglese verrà esportata anche nei mercati orientali, Nord America e Asia. Sarà uno dei pilastri del marchi d’Oltremanica, visto che secondo la Casa di Crewe rappresenterà circa il 20% delle vendite mondiali di Bentley.

Bentley Flying Pur: auto di Lusso dell’anno nel 2019

Presentata in anteprima mondiale alla fine del 2019, la nuova Bentley Flying Spur  ha già raccolto una moltitudine di premi riconoscimenti, tra cui il titolo di Auto di lusso dell’anno. La produzione è iniziata a novembre nella fabbrica di Crewe, tra l’altro recentemente certificata da The Carbon Trust come la prima fabbrica a emissioni zero del Regno Unito per la produzione di auto di lusso.

Chris Craft, membro del Board of Sales & Marketing di Bentley, ha commentato: “Abbiamo reinventato completamente la Flying Spur con un design più emotivo, eccellenti qualità dinamiche, uno stile degli interni leader nel mondo e una tecnologia innovativa. La nuova Flying Spur è la nuova ammiraglia Bentley che definisce innovativi canoni di lusso ed eleganza, e siamo entusiasti di poter iniziare le consegne ai nostri clienti, di ciò che crediamo veramente essere un’auto straordinaria”.

Tre generazioni Flying Spur


Anteprime

Bentley Flying Spur, Capolavoro artigianale: tutti i segreti dell’abitacolo

Pelli iper-pregiate, chilometri di filo per le cuciture, ore e ore di lavoro di artigiani appositamente formati. Così nasce una delle auto più lussuose al mondo

La terza generazione della Bentley Flying Spur  è un esempio del nuovo design scultoreo contemporaneo della Casa inglese. Costruita su una piattaforma completamente nuova, il suo assetto sportivo beneficia dell’assale anteriore spostato in avanti per aumentare l’interasse.

Nell’abitacolo, il design scorre dalla nuova fascia a tema ad ala per collegare gli spazi anteriore e posteriore e creare un disegno continuo che snellisce l’importante corpo vettura. Gli interni sono inconfondibilmente Bentley, caratterizzati da materiali sostenibili, naturali e autentici che si fondono con una serie di nuove tecnologie.

Tecnologia all’avanguardia

La terza generazione della Bentley Flying Spur di terza generazione apre la strada nel segmento delle auto di lusso alla tecnologia all’avanguardia. I sistemi di assistenza alla guida includono una telecamera a infrarossi per visione notturna, Traffic Assist, Blind Sport Warning e un display Head-Up. Una serie di funzionalità di connettività avanzata, incluso un hotspot Wi-Fi integrato, aiutano a mantenere il conducente in contatto con una gamma di funzioni e servizi in tempo reale.

Sistema antipolio elettrico a 48 volt

Costruita su un nuovo telaio avanzato in alluminio e composito, la Bentley Flying Spur è un concentrato di eccellenza tecnologica. Il sistema a quattro ruote sterzanti elettronico viene utilizzato per la prima volta in una Bentley in combinazione con la trazione integrale attiva e il Bentley Dynamic Ride, il primo sistema antirollio elettrico a 48 V al mondo. Un altro importante progresso si presenta sotto forma di nuove molle pneumatiche a tre camere, che offrono una gamma molto più ampia di regolazione delle sospensioni tra comfort di guida in stile limousine e sport.

Cuore da supercar

Il cuore pulsante della Bentley Flying Spur è una versione aggiornata del W12 da 6,0 litri a doppio turbocompressore, abbinata a un avanzato cambio a otto marce a doppia frizione per cambi di marcia più veloci e fluidi. Il nuovo motore TSI ha prestazioni non solo in linea con le aspettative, ma inaspettate; fa segnare un tempo di 3,7 secondi nel passaggio da 0 a100 km / e la velocità massima è di 333 km / h.

Bentley Flying Spur Mulliner e First Edition

La clientela Bentley usa creare la sua Flying Spur su misura, oltre l’80% seleziona la specifica Mulliner, che comprende ruote da 22 pollici progettate da Mulliner, trapuntatura a diamante loft sui sedili, pannelli delle portiere in pelle tridimensionali, rivestimento interno in pelle pieno fiore, emblemi Bentley ricamati e tappi di riempimento olio e carburante Bentley. Il 60% dei clienti opta per la First Edition, che include badge esterni ed interni della First Edition ispirati alla bandiera dell’Unione, e molte funzionalità opzionali standard su questa versione – tra cui la nuova mascotte Flying B che scompare elettricamente nella calandra, Bentley Rotating Display, Touring Specification e illuminazione d’ambiente.

L’articolo Bentley Flying Spur: prime consegne per la terza generazione proviene da Icon Wheels.

Fonte

Mercedes-Benz GLE Coupé 2020: in Italia 5 versioni, tre motorizzazioni e prezzi da 80.360 euro

La nuova Mercedes-Benz GLE Coupé, l’alter ego sportiva della più razionale GLE, debutta sul mercato italiano con prezzi a partire da 80.360 euroCon il restyling di metà carriera, la SUV coupé della Stella arriva nelle concessionarie con 5 diverse versioni disponibili: Sport, Premium, Premium Plus, Premium Pro e Ultimate.

Mercedes-Benz GLE Coupé Sport

Già dall’allestimento di partenza Sport, la Mercedes GLE Coupé 2020 vanta un equipaggiamento esclusivo con fari Multibeam LED, sedili in pelle, Blind Spot Assist, pacchetto Parcheggio con telecamera a 360°, portellone posteriore Easy pack e climatizzatore automatico Confortmatic con quattro zone climatiche. Guidatore e passeggero anteriore, come anche i passeggeri posteriori, possono regolare temperatura e distribuzione dell’aria, ognuno secondo le proprie esigenze. Inoltre, le regolazioni della climatizzazione possono essere salvate e richiamate premendo un pulsante. La GLE Coupé riceve inoltre un importante upgrade anche sul fronte della telematica di bordo con il sistema multimediale MBUX, smartphone integration e possibilità di carica wireless.

Mercedes-Benz GLE Coupé Premium

La versione Premium della Mercedes GLE Coupé 2020 porta a bordo tutti gli equipaggiamenti della Sport e si caratterizza esteticamente per il look esterno AMG Line, il sistema di sospensioni attive AIRMATIC, che reagiscono alle minime irregolarità intervenendo separatamente su ogni singola ruota e assicurando sempre la base ideale per viaggiare in totale comfort. I cerchi sono da da 20 pollici (da 21 pollici su richiesta). Grazie alla predisposizione per chiave digitale è inoltre possibile utilizzare una scheda NFC o l’adesivo amovibile come chiave alternativa: ciò consente l’apertura del veicolo in modo facile e veloce. I sedili con Memory Package rendono ancora più confortevole la vita a bordo.

Mercedes-Benz GLE Coupé Premium Plus

Sulla versione Premium Plus agli accessori delle versioni Sport e Premium si aggiungono i cerchi da 21 pollici di serie, il tetto Panorama scorrevole, il Sound System Surround Burmester®, i sedili climatizzati per lato guida e passeggero e la plancia e le linee cintura delle porte in pelle sintetica Artico. Il pacchetto Comfort KEYLESS-GO e la funzione realtà aumentata per la navigazione MBUX sottolineano ulteriormente il lato tech di questo allestimento.

Mercedes-Benz GLE Coupé Premium Pro

La versione Premium Pro si differenzia invece per i cerchi AMG da 22 pollici con design a 5 doppie razze. All’interno troviamo l’Head-up Display, l’Energizing package, il pacchetto assistenza alla guida e il Magic Vision Control che portano ad un livello superiore la dotazione tecnologica.

Mercedes-Benz GLE Coupé Premium Pro

La Ultimate rappresenta il top della gamma Mercedes-Benz GLE Coupé. SU questa versione tutto è di serie: Energizing Package Plus con sedili Multicontour riscaldati e ventilati, riscaldamento sedili posteriori e volante multifunzione riscaldabile, interni Exclusive, plancia e linee di cintura delle porte in pelle e Chiusura servoassistita delle portiere. Il massimo anche in termini di sicurezza, con il Pacchetto di assistenza alla guida Plus.

Mercedes GLE Coupé 2020: le motorizzazioni

Al lancio la Mercedes-Benz GLE Coupé 2020 sarà proposta con le motorizzazioni 350 d e 400 d, spinte dai motori diesel a sei cilindri (consumo di carburante combinato 8,0-7,5 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 221-197 g/km). per chi opterà per la sportività di sarà invece a disposizione anche la versione Mercedes-AMG GLE 53 4MATIC+ Coupé (consumo di carburante combinato 9,3 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 212 g/km) che in Italia è omologata come vettura ibrida, con tutti i benefici che ne conseguono.

L’articolo Mercedes-Benz GLE Coupé 2020: in Italia 5 versioni, tre motorizzazioni e prezzi da 80.360 euro proviene da Icon Wheels.

Fonte

Immatricolazioni auto gennaio 2020: tutti i dati e le classifiche

title

Brutte notizie per le immatricolazioni auto in Italia a gennaio 2020: le vendite di vetture nuove hanno fatto registrare un calo importante (- 5,90%: 155.528 modelli targati contro 165.271) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Tra le “big” le uniche due Case capaci di far segnare il segno “più” sono state Fiat (+ 5,59%) e Volkswagen (+ 0,57%).

Di seguito troverete tutti i dati sulle immatricolazioni auto in Italia a gennaio 2020: le classifiche dei 10 modelli più venduti, delle Case più amate e dei 10 veicoli più acquistati in base al segmento, all’alimentazione e alla carrozzeria.

Immatricolazioni auto gennaio 2020: i 10 modelli più venduti in Italia

title

La Fiat Panda e la Lancia Ypsilon restano le due auto più vendute in Italia a gennaio 2020. Dietro di loro la Volkswagen Polo (arrivata direttamente sul podio dopo un 2019 fuori dalla “top ten”) mentre la Dacia Duster è sparita dalle prime dieci posizioni della classifica. Per quanto riguarda gli altri cambiamenti nella graduatoria troviamo in “top 10” la Opel Corsa, la Volkswagen T-Cross e la Peugeot 3008, che hanno preso il posto di Volkswagen T-Roc, Toyota Yaris e Jeep Compass.

Le 10 auto più vendute in Italia a gennaio 2020
Fiat Panda 14.454
Lancia Ypsilon 6.252
Volkswagen Polo 3.585
Renault Clio 3.583
Fiat 500X 3.580
Citroën C3 3.437
Opel Corsa 3.343
Jeep Renegade 3.273
Volkswagen T-Cross 3.147
Peugeot 3008 2.909

Immatricolazioni auto gennaio 2020: la classifica delle Case più amate in Italia

Peugeot ha sorpassato Ford ed è diventata la terza Casa automobilistica più amata dagli italiani dietro Fiat e Volkswagen. La Lancia è invece entrata in “top ten” al posto della Dacia.

Le Case più vendute in Italia a gennaio 2020
Fiat 25.842 (+ 5,59%)
Volkswagen 15.003 (+ 0,57%)
Peugeot 9.858 (- 13,28%)
Ford 9.106 (- 18,44%)
Citroën 8.805 (- 1,87%)
Opel 7.869 (- 18,53%)
Renault 7.419 (- 9,80%)
Toyota 7.183 (- 11,90%)
Lancia/Chrysler 6.251 (- 5,40%)
Jeep/Dodge 5.987 (- 4,25%)
Dacia 5.649 (- 27,09%)
BMW 5.347 (+ 9,03%)
Audi 5.004 (+ 22,05%)
Kia 4.435 (- 0,52%)
Mercedes 4.140 (- 15,29%)
Hyundai 3.679 (+ 3,31%)
Nissan 3.326 (- 19,11%)
Suzuki 2.852 (- 15,97%)
Skoda 2.625 (+ 28,74%)
Seat 2.113 (+ 31,08%)
Land Rover 1.823 (+ 2,13%)
Alfa Romeo 1.798 (- 27,35%)
Mini 1.596 (+ 2,57%)
Volvo 1.469 (- 13,84%)
Mazda 1.228 (+ 16,73%)
Honda 733 (- 2,14%)
Mitsubishi 686 (- 4,19%)
Porsche 624 (+ 121,28%)
DS 615 (+ 192,86%)
Jaguar 592 (- 38,08%)
Lexus 371 (+ 44,92%)
DR 309 (+ 28,75%)
Smart 301 (- 83,20%)
Ssangyong 180 (- 15,09%)
Mahindra 156 (+ 90,24%)
Subaru 146 (- 36,24%)
Maserati 137 (- 20,35%)
Tesla 97 (+ 438,89%)
Ferrari 75 (+ 50,00%)
Altre 35 (- 12,50%)
Lamborghini 32 (+ 39,13%)
Great Wall 20
Aston Martin 6 (+ 20,00%)
Infiniti 5 (- 89,58%)
Lada 1

Immatricolazioni auto gennaio 2020: top 10 per segmento

A gennaio 2020 la classifica delle immatricolazioni auto ha visto solo due novità relative ai segmenti: la Fiat 500X è la “segmento C” più venduta in Italia (nel 2019 al primo posto c’era la Dacia Duster) mentre la Mercedes GLE ha tolto lo scettro del “segmento E” all’Audi A6.

title

Le 10 auto più vendute in Italia a gennaio 2020 per segmento
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 “segmento A” più vendute in Italia
Fiat Panda 14.454
Fiat 500 2.864
Toyota Aygo 1.725
Kia Picanto 1.239
Citroën C1 1.104
Volkswagen up! 1.094
Hyundai i10 1.072
Suzuki Ignis 731
Renault Twingo 645
Peugeot 108 535
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 “segmento B” più vendute in Italia
Lancia Ypsilon 6.252
Volkswagen Polo 3.585
Renault Clio 3.583
Citroën C3 3.437
Opel Corsa 3.343
Volkswagen T-Cross 3.147
Opel Crossland X 2.843
Dacia Sandero 2.805
Peugeot 208 2.770
Fiat 500L 2.754
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 “segmento C” più vendute in Italia
Fiat 500X 3.580
Jeep Renegade 3.273
Peugeot 3008 2.909
Dacia Duster 2.628
Jeep Compass 2.532
Volkswagen T-Roc 2.421
Ford EcoSport 2.416
Nissan Qashqai 2.307
Volkswagen Golf 1.935
Fiat Tipo 1.928
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 “segmento D” più vendute in Italia
Volkswagen Tiguan 1.974
Audi Q3 1.066
BMW X1 1.023
Toyota RAV4 938
Land Rover Range Rover Evoque 913
Alfa Romeo Stelvio 783
BMW serie 3 767
Audi A4 608
BMW X3 536
Skoda Octavia 531
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 “segmento E” più vendute in Italia
Mercedes GLE 298
Audi A6 265
Land Rover Range Rover Sport 260
Porsche Cayenne 214
BMW X5 206
BMW serie 5 200
Jaguar F-Pace 158
Audi Q8 155
Mercedes classe E 131
BMW X6 103
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 “segmento F” più vendute in Italia
Porsche 911 170
Maserati Ghibli 45
Ferrari Portofino 32
Ferrari 488 31
Mercedes GT Coupé 4 27
BMW serie 7 21
BMW serie 8 20
Porsche Panamera 20
Lamborghini Urus 19
Tesla Model S 17

Immatricolazioni auto gennaio 2020: top 10 per alimentazione

La Fiat 500X ha conquistato il primato tra le auto diesel più vendute a gennaio 2020 in Italia sorpassando la Jeep Compass mentre la Fiat Panda si è presa il primato tra le vetture a GPL (nel 2019 in mano alla Dacia Duster). Tra le elettriche la nuova regina è la Renault Zoe, che ha scalzato dal gradino più alto del podio la Smart fortwo EQ.

title

Le 10 auto più vendute in Italia a gennaio 2020 per alimentazione
Immatricolazioni auto gennaio 2020: i 10 modelli a benzina più venduti in Italia
Fiat Panda 12.259
Lancia Ypsilon 4.836
Citroën C3 2.929
Opel Corsa 2.650
Volkswagen T-Cross 2.379
Volkswagen Polo 2.257
Dacia Sandero 1.925
Fiat 500 1.898
Peugeot 208 1.825
Renault Clio 1.756
Immatricolazioni auto gennaio 2020: i 10 modelli diesel più venduti in Italia
Fiat 500X 2.323
Jeep Compass 2.096
Jeep Renegade 2.041
Peugeot 3008 1.846
Fiat 500L 1.647
Volkswagen T-Roc 1.502
Volkswagen Tiguan 1.336
Fiat Tipo 1.288
Nissan Qashqai 1.231
Peugeot 308 1.141
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 ibride più vendute in Italia
Toyota Yaris 1.699
Ford Puma 1.554
Toyota C-HR 1.287
Toyota Corolla 964
Suzuki Swift 945
Toyota RAV4 938
Land Rover Range Rover Evoque 866
Mazda CX-30 636
Suzuki Ignis 616
Fiat 500 581
Immatricolazioni auto gennaio 2020: i 10 modelli a GPL più venduti in Italia
Fiat Panda 1.864
Dacia Duster 1.519
Lancia Ypsilon 1.353
Renault Clio 943
Ford Fiesta 855
Kia Stonic 602
Kia Picanto 488
Kia Sportage 438
Fiat 500 385
Hyundai i10 208
Immatricolazioni auto gennaio 2020: i 10 modelli a metano più venduti in Italia
Volkswagen Golf 1.078
Volkswagen Polo 796
Seat Arona 608
Volkswagen up! 331
Fiat Panda 316
Skoda Octavia 299
Seat Ibiza 188
Audi A3 168
Seat Leon 167
Lancia Ypsilon 63
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 elettriche più vendute in Italia
Renault Zoe 411
Peugeot e-208 318
Volkswagen e-up! 215
Smart fortwo EQ 213
Hyundai Kona EV 149
Volkswagen e-Golf 112
DS 3 Crossback E-Tense 79
Nissan Leaf 66
Smart forfour EQ 65
Tesla Model 3 63

Immatricolazioni auto gennaio 2020: top 10 per carrozzeria

La classifica delle immatricolazioni auto a gennaio 2020 per quanto riguarda la carrozzeria ha visto quattro novità: la Land Rover Range Rover Evoque che ha superato la Jeep Compass e si è piazzata in prima posizione tra le fuoristrada, la Peugeot 308 SW prima tra le station wagon al posto della Fiat Tipo SW, la Citroën Berlingo leader tra le multispazio (graduatoria dominata nel 2019 dalla Fiat Qubo) e la Porsche 911 Cabriolet scoperta più venduta nel nostro Paese (lo scorso anno in testa c’era la Smart fortwo cabrio).

title

Le 10 auto più vendute in Italia a gennaio 2020 per carrozzeria
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 berline più vendute in Italia
Fiat Panda 14.454
Lancia Ypsilon 6.252
Volkswagen Polo 3.585
Renault Clio 3.566
Citroën C3 3.437
Opel Corsa 3.343
Fiat 500 2.864
Dacia Sandero 2.805
Peugeot 208 2.770
Ford Fiesta 2.289
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 crossover più vendute in Italia
Fiat 500X 3.579
Volkswagen T-Cross 3.147
Opel Crossland X 2.843
Jeep Renegade 2.784
Peugeot 3008 2.707
Ford EcoSport 2.416
Volkswagen T-Roc 2.281
Dacia Duster 2.245
Nissan Qashqai 2.244
Citroën C3 Aircross 2.033
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 fuoristrada più vendute in Italia
Land Rover Range Rover Evoque 872
Jeep Compass 624
Toyota RAV4 537
Alfa Romeo Stelvio 530
BMW X3 504
Mercedes GLC 496
Jeep Renegade 489
Volkswagen Tiguan 431
Audi Q5 394
Land Rover Discovery Sport 391
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 station wagon più vendute in Italia
Peugeot 308 SW 753
Ford Focus SW 657
BMW serie 3 Touring 628
Audi A4 Avant 575
Toyota Corolla Touring Sports 553
Fiat Tipo SW 548
Skoda Octavia 525
Volkswagen Passat Variant 401
Opel Astra ST 311
Audi A6 Avant 245
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 2 piccole monovolume più vendute in Italia
Fiat 500L 2.754
Hyundai ix20 41
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 7 monovolume compatte più vendute in Italia
Mercedes classe B 566
BMW serie 2 332
Citroën C4 SpaceTourer 228
Renault Scénic 140
Dacia Lodgy 122
Volkswagen Touran 75
Nissan Evalia 5
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 multispazio più vendute in Italia
Citroën Berlingo 300
Peugeot Rifter 278
Dacia Dokker 147
Renault Kangoo 135
Volkswagen Caddy 133
Opel Combo 84
Fiat Qubo 75
Ford Tourneo Connect 43
Ford Tourneo Courier 42
Fiat Doblò 9
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 5 monovolume grandi più vendute in Italia
Mercedes classe V 117
Peugeot Traveller 72
Toyota Proace 60
Ford S-Max 57
Citroën SpaceTourer 39
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 coupé più vendute in Italia
Porsche 911 112
BMW serie 2 41
Mercedes classe E Coupé 30
BMW serie 4 29
Ferrari 488 28
Mercedes GT Coupé 4 27
Porsche 718 Cayman 26
Audi A7 25
Mercedes classe C Coupé 23
Porsche Panamera 20
Immatricolazioni auto gennaio 2020: le 10 cabrio e spider più vendute in Italia
Porsche 911 Cabriolet 58
BMW Z4 48
Mini Cabrio 39
BMW serie 4 Cabrio 36
Ferrari Portofino 32
Smart fortwo cabrio 30
Porsche 718 Boxster 20
Mazda MX-5 10
BMW serie 2 Cabrio 10
Mercedes classe E Cabrio 7

L’articolo Immatricolazioni auto gennaio 2020: tutti i dati e le classifiche proviene da Icon Wheels.

Fonte

Porsche 911

title

La Porsche 911 – giunta all’ottava generazione – è una coupé tedesca nata nel 2018 disponibile a trazione posteriore o integrale.

Porsche 911: gli esterni

Il design dell’ottava serie della Porsche 911 è un’evoluzione delle forme delle serie precedenti: cofano piatto e allungato, parabrezza inclinato e linea del tetto che scende dolcemente verso il posteriore.

title

Porsche 911: gli interni

Nell’abitacolo della Porsche 911 spiccano la strumentazione con il contagiri analogico al centro e il touchscreen ad alta risoluzione del Porsche Communication Management.

title

Porsche 911: i motori

La gamma motori dell’ottava generazione della Porsche 911 è composta da due unità 3.0 sovralimentate a sei cilindri contrapposti:

  • un 3.0 biturbo benzina a sei cilindri contrapposti da 385 CV
  • un 3.0 biturbo benzina a sei cilindri contrapposti da 450 CV

title

Porsche 911: gli allestimenti

Gli allestimenti della Porsche 911 sono quattro: CarreraCarrera 4Carrera SCarrera 4S.

Porsche 911 Carrera

La dotazione di serie della Porsche 911 Carrera comprende:

Power unit

  • 6 cilindri contrapposti: motore in alluminio con sovralimentazione biturbo, cilindrata: 3,0 l potenza massima 283 kW (385 CV), coppia massima 450 Nm

Tecnica di trazione

  • Monoblocco e testata cilindri in alluminio
  • Raffreddamento a liquido con gestione termica di motore e cambio
  • 4 valvole per cilindro
  • 2 turbocompressori, 2 intercooler
  • Iniezione diretta di carburante (DFI)
  • Apertura e alzata valvole variabile (VarioCam Plus)
  • Lubrificazione a carter secco integrato e controllo elettronico pompa dell’olio
  • Due catalizzatori a 3 vie e diagnosi on-board per il controllo delle emissioni
  • 2 filtri antiparticolato
  • Collettore di aspirazione ed espansione
  • Sistema di scarico con 2 terminali fissati al paraurti in acciaio inossidabile

Trasmissione

  • Cambio PDK a 8 rapporti con volano a doppia massa
  • Trazione posteriore
  • Assistente partenza in salita
  • Funzione Start-Stop automatica

Telaio

  • Asse anteriore con schema McPherson e barre antirollio
  • Asse posteriore multilink (LSA) con barre antirollio
  • Servosterzo elettromeccanico con rapporto di trasmissione variabile e generatore di impulsi al volante
  • Porsche Active Suspension Management (PASM)
  • Porsche Stability Management (PSM) con ABS e funzionalità freni ottimizzata

Ruote

  • Cerchi in lega leggera Carrera: anteriori 8,5J x 19″ con pneumatici 235/40 ZR 19, posteriori 11.5J x 20″ con pneumatici 295/35 ZR 20
  • Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (RDK)
  • Sigillante per pneumatici e compressore elettrico

Freni

  • Pinze freno fisse monoblocco in alluminio a 4 pistoncini, anteriori e posteriori, dischi freno autoventilati e baffati
  • Diametro dischi freno 330 mm anteriori e posteriori
  • Pinze freni in colore nero
  • Freno di stazionamento elettrico
  • Freno elettromeccanico

Performance

  • Pulsante Sport per attivare l’impostazione di guida dinamica per motore e cambio

Carrozzeria

  • 2+2 con motore posteriore
  • Prese d’aria anteriori laterali con alette di ventilazione a regolazione continua
  • Costruzione intelligente leggera in alluminio e acciaio composito
  • Spoiler posteriore automatico
  • Protezioni delle minigonne in colore nero
  • Nuove maniglie porte incorporate
  • Denominazione modello posteriore in colore argento lucido
  • Logo “Porsche” integrato nella fascia luminosa posteriore
  • Cornice finestrini laterali in nero
  • Griglia del cofano posteriore con lamelle verticali in colore nero (lucido)

Fari e visibilità

  • Fari principali a LED e luci diurne con fari a LED a 4 punti
  • Luci supplementari separate nel frontale con indicatori di direzione e luci di posizione con tecnologia a LED
  • Riflettore posteriore a fascia con luci di posizione integrate e fendinebbia
  • Attivazione automatica dei fari inclusa funzione “Welcome Home”
  • Luci posteriori a LED tridimensionali e 3a luce stop integrata
  • Specchi esterni elettrici e riscaldabili montati sui pannelli porta. Asferico sul lato guida
  • Impianto tergicristallo a 2 velocità con spazzole aerodinamiche e ugelli lavavetro

Aria condizionata e vetratura

  • Climatizzatore automatico a 2 zone con impostazioni di temperatura separate per guidatore e passeggero, modalità automatica di ricircolo aria con sensore di qualità
  • Filtro per polveri sottili con filtro a carboni attivi
  • Vetri termicamente isolati di colore verde
  • Alzacristalli elettrici con funzionamento one-touch e guarnizioni protezioni porta
  • Lunotto termico

Sedili

  • Sedili sportivi con regolazione elettrica dello schienale e dell’altezza. Movimento longitudinale manuale
  • Rivestimenti laterali e poggiatesta dei sedili anteriori in pelle stampata
  • Sedili posteriori abbattibili separatamente

Sicurezza e protezione

  • Chiamata di emergenza automatica eCall
  • Chiamata di soccorso stradale (10 anni gratuita, previa attivazione su My Porsche)
  • Airbag full-size per guidatore e passeggero
  • Porsche Side Impact Protection (POSIP), comprendente elementi di protezione contro gli urti laterali nelle porte e airbag Head-Thorax per il conducente e il passeggero anteriore
  • Punti di supporto sul sedile del passeggero per il sistema di fissaggio del seggiolino per bambini Isofix
  • Immobilizzatore del motore con chiusura centralizzata a distanza e sistema di allarme con sorveglianza interna basata su ultrasuoni

Sistemi di assistenza

  • Modalità Porsche WET
  • Avviso e assistente alla frenata
  • Messa in moto senza l’ausilio attivo della chiave
  • ParkAssist anteriore e posteriore con telecamera
  • Cruise control

Strumenti

  • Quadro strumenti con contagiri analogico centrale e due display TFT da 7 pollici, display centrale da 10,9 pollici
  • Indicatore marcia nel contagiri

Interno

  • Volante sportivo multifunzione con paddle regolabile manualmente in altezza e profondità
  • Corona volante, maniglie porte, bracciolo sulle porte e coperchio vano portaoggetti sulla consolle centrale in pelle liscia
  • Modanatura cruscotto, modanatura porte e cornice consolle centrale in argento scuro Diamar
  • Rivestimento del cielo, dei montanti A, B e C in stoffa
  • Listelli sottoporta con denominazione del modello
  • 2 porte USB nel vano portaoggetti della console centrale, presa (12 volt) nel vano piedi del passeggero
  • Tappetini

Audio e comunicazione

  • Porsche Communication Management (PCM) con modulo di navigazione online, predisposizione telefono cellulare, interfacce audio e controllo vocale
  • Porsche Connect Plus incl. navigazione online, radio FM, Apple CarPlay, SiriusXM, modulo telefono 4G/LTE e accesso wireless a Internet, incl. Porsche Car Connect tra cui Carfinder, Remote Vehicle Status, Remote Services (abbonamento necessario)
  • Porsche tracking System (PVTS)
  • Sound package Plus, 8 altoparlanti, potenza totale 150 watt con amplificatore integrato ed elaborazione del segnale digitale

Scomparto bagagli

  • Vano bagagli anteriore
  • Vano portaoggetti nelle porte
  • Gancio appendiabiti sul retro dei sedili anteriori
  • 1 portabevande lato passeggero e 1 portabevande nella consolle centrale

Colori

  • Colori serie per la carrozzeria: nero, bianco, rosso e giallo Racing
  • Colori di serie per gli interni: nero, grigio ardesia

Porsche 911 Carrera 4

La Porsche 911 Carrera 4 offre:

Power unit

  • 6 cilindri contrapposti: motore in alluminio con sovralimentazione biturbo, cilindrata: 3,0 l potenza massima 283 kW (385 CV), coppia massima 450 Nm

Tecnica di trazione

  • Monoblocco e testata cilindri in alluminio
  • Raffreddamento a liquido con gestione termica di motore e cambio
  • 4 valvole per cilindro
  • 2 turbocompressori, 2 intercooler
  • Iniezione diretta di carburante (DFI)
  • Apertura e alzata valvole variabile (VarioCam Plus)
  • Lubrificazione a carter secco integrato e controllo elettronico pompa dell’olio
  • Due catalizzatori a 3 vie e diagnosi on-board per il controllo delle emissioni
  • 2 filtri antiparticolato
  • Collettore di aspirazione ed espansione
  • Sistema di scarico con 2 terminali fissati al paraurti in acciaio inossidabile

Trasmissione

  • Cambio PDK a 8 rapporti con volano a doppia massa
  • Trazione integrale con frizione multidisco a gestione elettronica con PTM (Porsche Traction Management)
  • Assistente partenza in salita
  • Funzione Start-Stop automatica

Telaio

  • Asse anteriore con schema McPherson e barre antirollio
  • Asse posteriore multilink (LSA) con barre antirollio
  • Servosterzo elettromeccanico con rapporto di trasmissione variabile e generatore di impulsi al volante
  • Porsche Active Suspension Management (PASM)
  • Porsche Stability Management (PSM) con ABS e funzionalità freni ottimizzata

Ruote

  • Cerchi in lega leggera Carrera: anteriori 8,5J x 19″ con pneumatici 235/40 ZR 19, posteriori 11.5J x 20″ con pneumatici 295/35 ZR 20
  • Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (RDK)
  • Sigillante per pneumatici e compressore elettrico

Freni

  • Pinze freno fisse monoblocco in alluminio a 4 pistoncini, anteriori e posteriori, dischi freno autoventilati e baffati
  • Diametro dischi freno 330 mm anteriori e posteriori
  • Pinze freni in colore nero
  • Freno di stazionamento elettrico
  • Freno elettromeccanico

Performance

  • Pulsante Sport

Carrozzeria

  • 2+2 con motore posteriore e carrozzeria allargata nella zona posteriore
  • Prese d’aria anteriori laterali con alette di ventilazione a regolazione continua
  • Costruzione intelligente leggera in alluminio e acciaio composito
  • Spoiler posteriore automatico
  • Protezioni delle minigonne in colore nero
  • Nuove maniglie porte incorporate
  • Denominazione modello posteriore in colore argento lucido
  • Logo “Porsche” integrato nella fascia luminosa posteriore
  • Cornice finestrini laterali in nero
  • Griglia del cofano posteriore con lamelle verticali in argento (lucido)

Fari e visibilità

  • Fari principali a LED e luci diurne con fari a LED a 4 punti
  • Luci supplementari separate nel frontale con indicatori di direzione e luci di posizione con tecnologia a LED
  • Riflettore posteriore a fascia con luci di posizione integrate e fendinebbia
  • Attivazione automatica dei fari inclusa funzione “Welcome Home”
  • Luci posteriori a LED tridimensionali e 3a luce stop integrata
  • Specchi esterni elettrici e riscaldabili montati sui pannelli porta. Asferico sul lato guida
  • Impianto tergicristallo a 2 velocità con spazzole aerodinamiche e ugelli lavavetro

Aria condizionata e vetratura

  • Climatizzatore automatico a 2 zone con impostazioni di temperatura separate per guidatore e passeggero, modalità automatica di ricircolo aria con sensore di qualità
  • Filtro per polveri sottili con filtro a carboni attivi
  • Vetri termicamente isolati di colore verde
  • Alzacristalli elettrici con funzionamento one-touch e guarnizioni protezioni porta
  • Lunotto termico

Sedili

  • Sedili sportivi con regolazione elettrica dello schienale e dell’altezza. Movimento longitudinale manuale
  • Rivestimenti laterali e poggiatesta dei sedili anteriori in pelle stampata
  • Sedili posteriori abbattibili separatamente

Sicurezza e protezione

  • Chiamata di emergenza automatica eCall
  • Chiamata di soccorso stradale (10 anni gratuita, previa attivazione su My Porsche)
  • Airbag full-size per guidatore e passeggero
  • POSIP
  • Punti di supporto sul sedile del passeggero per il sistema di fissaggio del seggiolino per bambini Isofix
  • Immobilizzatore del motore con chiusura centralizzata a distanza e sistema di allarme con sorveglianza interna basata su ultrasuoni

Sistemi di assistenza

  • Modalità Porsche WET
  • Avviso e assistente alla frenata
  • Messa in moto senza l’ausilio attivo della chiave
  • ParkAssist anteriore e posteriore con telecamera
  • Cruise control

Strumenti

  • Quadro strumenti con contagiri analogico centrale e due display TFT da 7 pollici, display centrale da 10,9 pollici
  • Indicatore marcia nel contagiri

Interno

  • Volante sportivo multifunzione con paddle regolabile manualmente in altezza e profondità
  • Corona volante, maniglie porte, bracciolo sulle porte e coperchio vano portaoggetti sulla consolle centrale in pelle liscia
  • Modanatura cruscotto, modanatura porte e cornice consolle centrale in argento scuro Diamar
  • Rivestimento del cielo, dei montanti A, B e C in stoffa
  • Listelli sottoporta con denominazione del modello
  • 2 porte USB nel vano portaoggetti della console centrale, presa (12 volt) nel vano piedi del passeggero
  • Tappetini

Audio e comunicazione

  • PCM
  • Porsche Connect Plus
  • PVTS
  • Sound package Plus, 8 altoparlanti, potenza totale 150 watt con amplificatore integrato ed elaborazione del segnale digitale

Scomparto bagagli

  • Vano bagagli anteriore
  • Vano portaoggetti nelle porte
  • Gancio appendiabiti sul retro dei sedili anteriori
  • 1 portabevande lato passeggero e 1 portabevande nella consolle centrale

Colori

  • Colori serie per la carrozzeria: nero, bianco, rosso e giallo Racing
  • Colori di serie per gli interni: nero, grigio ardesia

Porsche 911 Carrera S

La Porsche 911 Carrera S offre:

Power unit

  • 6 cilindri contrapposti: motore in alluminio con sovralimentazione biturbo, cilindrata: 3,0 l potenza massima 331 kW (450 CV), coppia massima 530 Nm

Tecnica di trazione

  • Monoblocco e testata cilindri in alluminio
  • Raffreddamento a liquido con gestione termica di motore e cambio
  • 4 valvole per cilindro
  • 2 turbocompressori, 2 intercooler
  • Iniezione diretta di carburante (DFI)
  • Apertura e alzata valvole variabile (VarioCam Plus)
  • Lubrificazione a carter secco integrato e controllo elettronico pompa dell’olio
  • Due catalizzatori a 3 vie e diagnosi on-board per il controllo delle emissioni
  • 2 filtri antiparticolato
  • Collettore di aspirazione ed espansione
  • Sistema di scarico con 2 doppi terminali fissati al paraurti in acciaio inossidabile

Trasmissione

  • Cambio PDK a 8 rapporti con volano a doppia massa
  • Assistente partenza in salita
  • Trazione posteriore
  • Funzione Start-Stop automatica
  • Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus) incluso differenziale posteriore regolato elettronicamente con distribuzione variabile della coppia

Telaio

  • Asse anteriore con schema McPherson e barre antirollio
  • Asse posteriore multilink (LSA) con barre antirollio
  • Servosterzo elettromeccanico con rapporto di trasmissione variabile e generatore di impulsi al volante
  • PASM
  • PSM con ABS e funzionalità freni ottimizzata

Ruote

  • Cerchi in lega leggera Carrera s: anteriori 8.5J x 20″ con pneumatici 245/35 ZR 20, posteriori 305/30 ZR 21
  • Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (RDK)
  • Sigillante per pneumatici e compressore elettrico

Freni

  • Pinze freno anteriori fisse monoblocco in alluminio a 6 pistoncini, posteriori a 4 pistoncini, dischi freno forati e autoventilanti
  • Diametro dischi freno 350 mm anteriori e 350 mm posteriori
  • Pinze freni in colore rosso
  • Freno di stazionamento elettrico
  • Freno elettromeccanico

Performance

  • Pulsante Sport

Carrozzeria

  • 2+2 con motore posteriore e carrozzeria allargata nella zona posteriore
  • Prese d’aria anteriori laterali con alette di ventilazione a regolazione continua
  • Costruzione intelligente leggera in alluminio e acciaio composito
  • Spoiler posteriore automatico
  • Protezioni delle minigonne in colore nero
  • Nuove maniglie porte incorporate
  • Denominazione modello posteriore in colore argento lucido
  • Logo “Porsche” integrato nella fascia luminosa posteriore
  • Cornice finestrini laterali in nero
  • Griglia del cofano posteriore con lamelle verticali in nero (lucido)

Fari e visibilità

  • Fari principali a LED e luci diurne con fari a LED a 4 punti
  • Luci supplementari separate nel frontale con indicatori di direzione e luci di posizione con tecnologia a LED
  • Riflettore posteriore a fascia con luci di posizione integrate e fendinebbia
  • Attivazione automatica dei fari inclusa funzione “Welcome Home”
  • Luci posteriori a LED tridimensionali e 3a luce stop integrata
  • Specchi esterni elettrici e riscaldabili montati sui pannelli porta. Asferico sul lato guida
  • Impianto tergicristallo a 2 velocità con spazzole aerodinamiche e ugelli lavavetro

Aria condizionata e vetratura

  • Climatizzatore automatico a 2 zone con impostazioni di temperatura separate per guidatore e passeggero, modalità automatica di ricircolo aria con sensore di qualità
  • Filtro per polveri sottili con filtro a carboni attivi
  • Vetri termicamente isolati di colore verde
  • Alzacristalli elettrici con funzionamento one-touch e guarnizioni protezioni porta
  • Lunotto termico

Sedili

  • Sedili sportivi con regolazione elettrica dello schienale e dell’altezza. Movimento longitudinale manuale
  • Rivestimenti laterali e poggiatesta dei sedili anteriori in pelle stampata
  • Sedili posteriori abbattibili separatamente

Sicurezza e protezione

  • Chiamata di emergenza automatica eCall
  • Chiamata di soccorso stradale (10 anni gratuita, previa attivazione su My Porsche)
  • Airbag full-size per guidatore e passeggero
  • POSIP
  • Punti di supporto sul sedile del passeggero per il sistema di fissaggio del seggiolino per bambini Isofix
  • Immobilizzatore del motore con chiusura centralizzata a distanza e sistema di allarme con sorveglianza interna basata su ultrasuoni

Sistemi di assistenza

  • Modalità Porsche WET
  • Avviso e assistente alla frenata
  • Messa in moto senza l’ausilio attivo della chiave
  • ParkAssist anteriore e posteriore con telecamera
  • Cruise control

Strumenti

  • Quadro strumenti con contagiri analogico centrale e due display TFT da 7 pollici, display centrale da 10,9 pollici
  • Indicatore marcia nel contagiri

Interno

  • Volante sportivo multifunzione con paddle regolabile manualmente in altezza e profondità
  • Corona volante, maniglie porte, bracciolo sulle porte e coperchio vano portaoggetti sulla consolle centrale in pelle liscia
  • Modanatura cruscotto, modanatura porte e cornice consolle centrale in argento scuro Diamar
  • Rivestimento del cielo, dei montanti A. B e C in stoffa
  • Listelli sottoporta con denominazione del modello
  • 2 porte USB nel vano portaoggetti della console centrale, presa (12 volt) nel vano piedi del passeggero
  • Tappetini

Audio e comunicazione

  • PCM
  • Porsche Connect Plus
  • PVTS
  • Sound package Plus, 8 altoparlanti, potenza totale 150 watt con amplificatore integrato ed elaborazione del segnale digitale

Scomparto bagagli

  • Vano bagagli anteriore
  • Vano portaoggetti nelle porte
  • Gancio appendiabiti sul retro dei sedili anteriori
  • 1 portabevande lato passeggero e 1 portabevande nella consolle centrale

Colori

  • Colori serie per la carrozzeria: nero, bianco, rosso e giallo Racing
  • Colori di serie per gli interni: nero, grigio ardesia

Porsche 911 Carrera 4S

La Porsche 911 Carrera 4S offre:

Power unit

  • 6 cilindri contrapposti: motore in alluminio con sovralimentazione biturbo, cilindrata: 3,0 l potenza massima 331 kW (450 CV), coppia massima 530 Nm

Tecnica di trazione

  • Monoblocco e testata cilindri in alluminio
  • Raffreddamento a liquido con gestione termica di motore e cambio
  • 4 valvole per cilindro
  • 2 turbocompressori, 2 intercooler
  • Iniezione diretta di carburante (DFI)
  • Apertura e alzata valvole variabile (VarioCam Plus)
  • Lubrificazione a carter secco integrato e controllo elettronico pompa dell’olio
  • Due catalizzatori a 3 vie e diagnosi on-board per il controllo delle emissioni
  • 2 filtri antiparticolato
  • Collettore di aspirazione ed espansione
  • Sistema di scarico con 2 doppi terminali fissati al paraurti in acciaio inossidabile

Trasmissione

  • Cambio PDK a 8 rapporti con volano a doppia massa
  • Assistente partenza in salita
  • Trazione integrale con frizione multidisco a gestione elettronica con PTM
  • Funzione Start-Stop automatica
  • Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus) incluso differenziale posteriore regolato elettronicamente con distribuzione variabile della coppia

Telaio

  • Asse anteriore con schema McPherson e barre antirollio
  • Asse posteriore multilink (LSA) con barre antirollio
  • Servosterzo elettromeccanico con rapporto di trasmissione variabile e generatore di impulsi al volante
  • PASM
  • PSM con ABS e funzionalità freni ottimizzata

Ruote

  • Cerchi in lega leggera Carrera s: anteriori 8.5J x 20″ con pneumatici 245/35 ZR 20, posteriori 305/30 ZR 21
  • Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (RDK)
  • Sigillante per pneumatici e compressore elettrico

Freni

  • Pinze freno anteriori fisse monoblocco in alluminio a 6 pistoncini, posteriori a 4 pistoncini, dischi freno forati e autoventilanti
  • Diametro dischi freno 350 mm anteriori e 350 mm posteriori
  • Pinze freni in colore rosso
  • Freno di stazionamento elettrico
  • Freno elettromeccanico

Performance

  • Pulsante Sport

Carrozzeria

  • 2+2 con motore posteriore e carrozzeria allargata nella zona posteriore
  • Prese d’aria anteriori laterali con alette di ventilazione a regolazione continua
  • Costruzione intelligente leggera in alluminio e acciaio composito
  • Spoiler posteriore automatico
  • Protezioni delle minigonne in colore nero
  • Nuove maniglie porte incorporate
  • Denominazione modello posteriore in colore argento lucido
  • Logo “Porsche” integrato nella fascia luminosa posteriore
  • Cornice finestrini laterali in nero
  • Griglia del cofano posteriore con lamelle verticali in argento (lucido)

Fari e visibilità

  • Fari principali a LED e luci diurne con fari a LED a 4 punti
  • Luci supplementari separate nel frontale con indicatori di direzione e luci di posizione con tecnologia a LED
  • Riflettore posteriore a fascia con luci di posizione integrate e fendinebbia
  • Attivazione automatica dei fari inclusa funzione “Welcome Home”
  • Luci posteriori a LED tridimensionali e 3a luce stop integrata
  • Specchi esterni elettrici e riscaldabili montati sui pannelli porta. Asferico sul lato guida
  • Impianto tergicristallo a 2 velocità con spazzole aerodinamiche e ugelli lavavetro

Aria condizionata e vetratura

  • Climatizzatore automatico a 2 zone con impostazioni di temperatura separate per guidatore e passeggero, modalità automatica di ricircolo aria con sensore di qualità
  • Filtro per polveri sottili con filtro a carboni attivi
  • Vetri termicamente isolati di colore verde
  • Alzacristalli elettrici con funzionamento one-touch e guarnizioni protezioni porta
  • Lunotto termico

Sedili

  • Sedili sportivi con regolazione elettrica dello schienale e dell’altezza. Movimento longitudinale manuale
  • Rivestimenti laterali e poggiatesta dei sedili anteriori in pelle stampata
  • Sedili posteriori abbattibili separatamente

Sicurezza e protezione

  • Chiamata di emergenza automatica eCall
  • Chiamata di soccorso stradale (10 anni gratuita, previa attivazione su My Porsche)
  • Airbag full-size per guidatore e passeggero
  • POSIP
  • Punti di supporto sul sedile del passeggero per il sistema di fissaggio del seggiolino per bambini Isofix
  • Immobilizzatore del motore con chiusura centralizzata a distanza e sistema di allarme con sorveglianza interna basata su ultrasuoni

Sistemi di assistenza

  • Modalità Porsche WET
  • Avviso e assistente alla frenata
  • Messa in moto senza l’ausilio attivo della chiave
  • ParkAssist anteriore e posteriore con telecamera
  • Cruise control

Strumenti

  • Quadro strumenti con contagiri analogico centrale e due display TFT da 7 pollici, display centrale da 10,9 pollici
  • Indicatore marcia nel contagiri

Interno

  • Volante sportivo multifunzione con paddle regolabile manualmente in altezza e profondità
  • Corona volante, maniglie porte, bracciolo sulle porte e coperchio vano portaoggetti sulla consolle centrale in pelle liscia
  • Modanatura cruscotto, modanatura porte e cornice consolle centrale in argento scuro Diamar
  • Rivestimento del cielo, dei montanti A, B e C in stoffa
  • Listelli sottoporta con denominazione del modello
  • 2 porte USB nel vano portaoggetti della console centrale, presa (12 volt) nel vano piedi del passeggero
  • Tappetini

Audio e comunicazione

  • PCM
  • Porsche Connect Plus
  • PVTS
  • Sound package Plus, 8 altoparlanti, potenza totale 150 watt con amplificatore integrato ed elaborazione del segnale digitale

Scomparto bagagli

  • Vano bagagli anteriore
  • Vano portaoggetti nelle porte
  • Gancio appendiabiti sul retro dei sedili anteriori
  • 1 portabevande lato passeggero e 1 portabevande nella consolle centrale

Colori

  • Colori serie per la carrozzeria: nero, bianco, rosso e giallo Racing
  • Colori di serie per gli interni: nero, grigio ardesia

title

Porsche 911: gli optional

La dotazione di serie della Porsche 911 andrebbe a nostro avviso arricchita con due optional fondamentali: il dispositivo automatico antiabbagliante degli specchi interno ed esterni con sensore pioggia integrato (561 euro) e la vernice metallizzata (1.269 euro).

title

Porsche 911: i prezzi

Mot0ri a benzina

  • Porsche 911 Carrera 108.139 euro
  • Porsche 911 Carrera 4 116.191 euro
  • Porsche 911 Carrera S 123.999 euro
  • Porsche 911 Carrera 4S 132.051 euro

L’articolo Porsche 911 proviene da Icon Wheels.

Fonte