Category Archives: Formula 1

Audi Q5: modelli, prezzi, dotazioni e foto

title

L’Audi Q5 è una SUV media ibrida tedesca disponibile a trazione anterioreintegrale che condivide il pianale con numerosi modelli della Casa di Ingolstadt (A4A4 allroadA5 Sportback).

In queste due guide all’acquisto – una relativa alla versione “normale”(una delle migliori proposte del segmento) e l’altra alla variante filante Sportback – vi mostreremo nel dettaglio tutte le versioni presenti in listino della crossover dei quattro anelli: prezzimotoriaccessoripregi, difetti e chi più ne ha più ne metta.

Le foto dell’Audi Q5

Audi Q5: le caratteristiche principali

La seconda generazione dell’Audi Q5 – nata nel 2016 e sottoposta a un restyling nel 2020 – è una Sport Utility media disponibile a trazione anterioreintegrale non troppo ingombrante  (4,68 metri di lunghezza) contraddistinta da finiture molto curate.

Alti e bassi alla voce praticità: se è vero che i passeggeri posteriori hanno tanti centimetri a disposizione della testa è altrettanto vero che lo spazio nella zona delle spalle e delle gambe non è molto. Il bagagliaio non è molto ampio in configurazione a cinque posti ma si riscatta quando si abbattono i sedili dietro.

title

Audi Q5: gli allestimenti

Gli allestimenti della seconda serie dell’Audi Q5 sono dodici: “base”, BusinessBusiness AdvancedS lineS line plusTFSI eTFSI e BusinessTFSI e Business AdvancedTFSI e S lineTFSI S line plusSQ5SQ5 sport attitude.

Audi Q5

La dotazione di serie dell’Audi Q5 “base” comprende, tra le altre cose:

  • Proiettori anteriori in tecnologia LED
  • Gruppi ottici posteriori a LED
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 18 a 5 razze design Turbina con pneumatici 235/60 R18 103W
  • Specchietto retrovisivo interno schermabile automaticamente con design senza cornice
  • Specchietti retrovisori esterni, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e schermabili automaticamente
  • Portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica
  • Mancorrenti al tetto in alluminio
  • Barre portacarico
  • Parabrezza con isolamento acustico
  • Paraurti in colore grigio structure opaco
  • Sedili rivestiti in tessuto Synonym
  • Sedili anteriori normali
  • Sedili posteriori con schienale ribaltabile
  • Supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori
  • Appoggiabraccia centrale anteriore comfort
  • Inserti in Micrometallic argento
  • Volante multifunzionale plus in pelle
  • Climatizzatore automatico comfort a 3 zone
  • Illuminazione interna a LED
  • Vani portaoggetti/portabevande
  • Ricezione radio digitale (DAB)
  • Radio MMI plus con predisposizione alla navigazione
  • Interfaccia bluetooth
  • Sistema di informazioni per il conducente con display a colori da 7″ ad alta risoluzione
  • Audi connect Emergency call & Service
  • Sistema di ausilio al parcheggio plus
  • Cruise control
  • Audi pre sense city
  • Audi drive select
  • Airbag laterali anteriori e sistema di airbag laterali per la testa
  • Sistema di controllo pressione pneumatici

Audi Q5 Business

L’Audi Q5 Business – ricca ma cara – è la versione che ci sentiamo di consigliare. Costa 3.250 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Pacchetto assistenza Tour
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente

Audi Q5 Business Advanced

La ricca Audi Q5 Business Advanced costa 4.800 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit plus
  • Pacchetto assistenza Tour
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8J x 18 a 5 razze a stella con pneumatici 235/60 R18 103W
  • Pacchetto esterno lucido
  • Caratterizzazione estetica Advanced
  • Verniciatura a contrasto in grigio Manhattan per paraurti

Audi Q5 S line

L’Audi Q5 S line costa 7.100 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit plus
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 19 a 5 razze parallele a stella (design S), torniti a specchio, con pneumatici 235/55 R19 101W
  • Pacchetto esterno lucido
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Assetto sportivo (non per 35 TDI S tronic)
  • Sedili rivestiti in tessuto Impressum
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi Q5 S line plus

L’Audi Q5 S line plus – piuttosto cara – costa 9.400 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit plus
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 20 a 5 razze design Segment in grigio grafite, torniti a specchio, con pneumatici 255/45 R20 101 W
  • Pacchetto esterno lucido
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Assetto sportivo (non per 35 TDI S tronic)
  • Pacchetto S line
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi Q5 TFSI e

La dotazione di serie dell’Audi Q5 TFSI e comprende, tra le altre cose:

  • Caratterizzazione estetica Base
  • Proiettori anteriori in tecnologia LED
  • Gruppi ottici posteriori a LED
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 18 a 5 razze design Turbina con pneumatici 235/60 R18 103W
  • Specchietto retrovisivo interno schermabile automaticamente con design senza cornice
  • Specchietti retrovisori esterni, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e schermabili automaticamente
  • Portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica
  • Mancorrenti al tetto in alluminio
  • Barre portacarico
  • Parabrezza con isolamento acustico
  • Paraurti in colore grigio structure opaco
  • Sedili rivestiti in tessuto Synonym
  • Sedili anteriori normali
  • Sedili posteriori plus
  • Supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori
  • Appoggiabraccia centrale anteriore comfort
  • Inserti in Micrometallic argento
  • Volante multifunzionale plus in pelle a 3 razze
  • Climatizzatore automatico comfort a 3 zone
  • Climatizzazione autonoma
  • Illuminazione interna a LED
  • Vani portaoggetti/portabevande
  • Ricezione radio digitale (DAB)
  • Radio MMI plus con predisposizione alla navigazione
  • Interfaccia bluetooth
  • Sistema di informazioni per il conducente con display a colori da 7″ ad alta risoluzione
  • Audi connect Emergency call & Service
  • Sistema di ausilio al parcheggio plus
  • Cruise control
  • Audi pre sense city
  • Audi drive select
  • Airbag laterali anteriori e sistema di airbag laterali per la testa
  • Sistema di controllo pressione pneumatici
  • Sistema di ricarica e-tron compact
  • Cavo di alimentazione tipo E/F 10 A per ricarica domestica (lunghezza 1,6m)
  • Cavo di alimentazione con presa industriale blu – angolata 32 A/230 V/monofase (lunghezza 0,9m)
  • Sistema di segnalazione acustico del veicolo
  • Recupero di energia

Audi Q5 TFSI e Business

L’Audi Q5 TFSI e Business costa 2.050 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Pacchetto assistenza Tour
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente

Audi Q5 TFSI e Business Advanced

L’Audi Q5 TFSI e Business Advanced costa 4.800 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit
  • Pacchetto assistenza Tour
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 18 a 5 razze a stella con pneumatici 235/60 R18 103W
  • Pacchetto esterno lucido
  • Caratterizzazione estetica Advanced
  • Verniciatura a contrasto in grigio Manhattan per paraurti

Audi Q5 TFSI e S line

L’Audi Q5 TFSI e S line costa 6.900 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Innfotainment plus
  • Audi virtual cockpit
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 19 a 5 razze parallele a stella (design S), torniti a specchio con pneumatici 235/55 R19 101W
  • Pacchetto esterno lucido
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Sedili rivestiti in tessuto Impressum
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi Q5 TFSI e S line plus

L’Audi Q5 TFSI e S line plus costa 9.000 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 20 a 5 razze design Segment in grigio grafite, torniti a specchio, con pneumatici 255/45 R20 101W
  • Pacchetto esterno lucido
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Pacchetto S line
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi SQ5

La dotazione di serie dell’Audi SQ5 – ricca ma costosa – comprende:

Equipaggiamento esterno

  • Prese d’aria sportive in nero opaco con inserti in alluminio
  • Protezione sottoscocca in argento selenite
  • Inserto alle longarine sottoporta in argento selenite
  • Griglia del radiatore Singleframe specifica S a nido d’ape in nero titanio opaco con inserti in alluminio argento opaco
  • Diffusore posteriore specifico S con inserto orizzontale dedicato in alluminio argento opaco
  • Terminale di scarico specifico S a doppio tubo ovale, cromato, visibile (due a sinistra freddi e due a destra freddi)

Cerchi/pneumatici

  • Cerchi in lega d’alluminio 8 J x 20 a 5 razze doppie a stella in grigio a contrasto, parzialmente lucidi con pneumatici 255/45 R20 101W
  • Bulloni antifurto per cerchi in lega

Luce

  • Proiettori a LED Audi Matrix
  • Gruppi ottici posteriori a LED con indicatori di direzione dinamici e funzione coming/leaving home

Specchietti

  • Specchietto retrovisivo interno schermabile automaticamente con design senza cornice
  • Specchietti retrovisori esterni, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e schermabili automaticamente
  • Gusci specchietti retrovisori in look alluminio

Sistemi di chiusura

  • Portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica
  • Antifurto

Sistemi per il tetto e cristalli

  • Mancorrenti al tetto in alluminio
  • Barre portacarico

Ulteriori equipaggiamenti esterni

  • Pacchetto esterno lucido
  • Denominazione modello/logo

Sedili

  • Sedili rivestiti in Microfibra Frequenz/pelle con logo S
  • Sedili anteriori sportivi
  • Sedili anteriori regolabili elettricamente
  • Sedili posteriori con schienale ribaltabile
  • Supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori
  • Appoggiabraccia centrale anteriore comfort

Inserti decorativi

  • Battitacco anteriore con inserto in alluminio con logo S
  • Inserti in alluminio spazzolato opaco
  • Pacchetto interni in look nero lucido

Cielo dell’abitacolo

  • Cielo vettura in tessuto nero

Volante ed elementi di comando

  • Volante multifunzionale in pelle a 3 razze con logo S

Climatizzazione

  • Climatizzatore automatico comfort a 3 zone

Ulteriori equipaggiamenti interni

  • Pacchetto luci ambiente (luci di segnalazione porte passive, specchietti di cortesia illuminati, moduli luci al tetto anteriore e posteriore con luci di lettura, illuminazione riflessa della console centrale, luce vano portaoggetti, illuminazione vano bagagli destra e sinistra, illuminazione esterna del portellone posteriore lato destro, maniglie esterne delle portiere, luci di ingresso anteriori, vani piedi anteriori, maniglie interne delle portiere anteriori e posteriori, illuminazione diffusa delle portiere anteriori e posteriori, illuminazione diffusa della consolle centrale anteriore
  • Presa 12V nella consolle centrale anteriore e posteriore
  • Prese USB (2) per i passeggeri posteriori
  • Vani portaoggetti/portabevande
  • Pedaliera e appoggiapiedi in acciaio inox
  • Protezione del bordo di carico in acciaio inox
  • Fondo del vano di carico

Infotainment

  • Ricezione radio digitale (DAB)
  • Audi smartphone interface
  • Sistema di navigazione MMI plus con MMI touch
  • Audi phone box light
  • Audi virtual cockpit plus
  • Audi connect Emergency call & Service
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus

Sistemi di assistenza

  • Freno di stazionamento elettromeccanico e assistenza alla partenza
  • Sistema di ausilio al parcheggio plus
  • Telecamera per retromarcia
  • Audi pre sense basic
  • Audi pre sense city
  • Adaptive cruise control
  • Traffic jam assist
  • Collision avoid assist
  • Turn assist
  • Lane departure warning
  • Sistema di riconoscimento della segnaletica basato su telecamera

Tecnica e sicurezza

  • Serbatoio carburante da 70l
  • Serbatoio adBlue da 24l
  • Assetto sportivo con regolazione degli ammortizzatori
  • Audi drive select
  • Kit riparazione pneumatico
  • Sistema Start & Stip
  • Servosterzo elettromeccanico
  • Sistema di ancoraggio Isofix e punto di ancoraggio Top Tether per i seggiolini dei bambini sui sedili posteriori laterali
  • Disattivazione airbag passeggero anteriore
  • Airbag laterali anteriori e sistema di airbag laterali per la testa
  • Dispositivo antiavviamento elettronico
  • Cofano anteriore con sistema di protezione dei pedoni
  • Sistema di controllo pressione pneumatici
  • Attrezzi di bordo
  • Kit di pronto soccorso, triangolo di emergenza e giubbini ad alta visibilità

Audi SQ5 sport attitude

L’Audi SQ5 Sport attitude – ricca ma cara – costa 3.100 euro più della SQ5 e aggiunge:

  • Tetto panoramico apribile in vetro in 2 parti
  • Sedili posteriori plus
  • Pacchetto luci ambiente plus
  • Audi Soundsystem
  • Chiave comfort con sbloccaggio portellone vano bagagli tramite sensori e antifurto

title

Audi Q5: modelli e prezzi di listino

Di seguito troverete tutte le caratteristiche delle versioni dell’Audi Q5. La gamma motori della seconda generazione della SUV media di Ingolstadt è composta da sette unità sovralimentate:

  • un 2.0 turbo TFSI mild hybrid benzina da 265 CV
  • un 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 163 CV
  • un 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 204 CV
  • un 3.0 V6 turbodiesel mild hybrid TDI da 286 CV
  • un 2.0 turbo TFSI e ibrido plug-in benzina da 299 CV
  • un 2.0 turbo TFSI e ibrido plug-in benzina da 367 CV
  • un 3.0 V6 turbodiesel mild hybrid TDI da 341 CV

Audi Q5 45 TFSI (da 59.000 euro)

L’Audi Q5 45 TFSI (prezzi fino a 68.000 euro) – l’unica variante mild hybrid benzina della Sport Utility teutonica – è una crossover piacevole da guidare nelle curve.

Audi Q5 35 TDI (da 50.800 euro)

L’Audi Q5 35 TDI (prezzi fino a 60.200 euro) è la versione mild hybrid diesel più accessibile della SUV media dei quattro anelli ed è spinta da un motore 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 163 CV e 370 Nm di coppia.

Audi Q5 40 TDI (da 53.500 euro)

L’Audi Q5 40 TDI (prezzi fino a 62.900 euro) è la variante mild hybrid diesel che ci sentiamo di consigliare. Una crossover equilibrata dotata di un motore 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 204 CV e 400 Nm di coppia.

Audi Q5 50 TDI (da 70.400 euro)

L’Audi Q5 50 TDI (prezzi fino a 72.500 euro) non brilla alla voce “consumi“: 12,0 km/l dichiarati.

Audi Q5 50 TFSI e (da 59.750 euro)

L’Audi Q5 50 TFSI e (prezzi fino a 68.750 euro) è la variante ibrida plug-in benzina “entry level” della SUV teutonica e ospita sotto il cofano un motore 2.0 turbo benzina abbinato a un’unità elettrica in grado di generare una potenza complessiva di 299 CV e una coppia di 450 Nm.

Audi Q5 55 TFSI e (da 71.200 euro)

L’Audi Q5 55 TFSI (prezzi fino a 73.300 euro) è la versione ibrida plug-in benzina più potente della seconda generazione della SUV media dei quattro anelli. Il motore? Un 2.0 turbo benzina abbinato a un’unità elettrica in grado di generare una potenza totale di 367 CV e una coppia di 500 Nm.

Audi SQ5 (da 82.700 euro)

L’Audi SQ5 (prezzi fino a 85.800 euro) è una SUV potente (341 CV) e pronta ai bassi regimi agile nelle curve ma meno briosa delle rivali (“0-100” in 5,1 secondi). Il motore 3.0 V6 ha una cilindrata relativamente contenuta che aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto ma è penalizzato da un sound poco gratificante, da consumi importanti (12,3 km/l) e da emissioni elevate (1.600 euro di Ecotassa).

title

Audi Q5: gli optional

La dotazione di serie dell’Audi Q5 “base” andrebbe a nostro avviso arricchita con tre optional fondamentali: il pacchetto assistenza Tour (1.440 euro: include Adaptive cruise control, assistente al traffico, Audi active lane assist, riconoscimento della segnaletica, assistente agli ostacoli e assistente alla svolta), i proiettori a LED Audi Matrix con gruppi ottici posteriori a LED (1.530 euro) e la vernice metallizzata (1.085 euro).

Questi ultimi due accessori (con i fari Matrix a 1.340 euro) starebbero bene anche sulle versioni BusinessBusiness AdvancedS line insieme al tetto panoramico apribile (1.840 euro). I fari Matrix e il tetto apribile andrebbero acquistati anche sulla variante S line plus insieme ai sedili rivestiti in Microfibra Dinamica Frequenz/pelle per sedili sportivi con logo S (610 euro).

La tinta metallizzata ci vorrebbe anche sulle Audi SQ5 (insieme al tetto apribile) e SQ5 sport attitude.

Audi Q5 usata

La seconda generazione dell’Audi Q5 si trova senza problemi di seconda mano: bastano meno di 25.000 euro per portarsi a casa una versione 2.0 TDI 150 CV del 2017 nell’allestimento Business.

Le foto dell’Audi Q5 Sportback

Audi Q5 Sportback: le caratteristiche principali

L’Audi Q5 Sportback – nata nel 2020 e disponibile esclusivamente a trazione integrale – è la variante filante della seconda serie della SUV media tedesca: leggermente più ingombrante – un centimetro in più di lunghezza -della “cugina”, può vantare un design più sexy che toglie però spazio al bagagliaio.

title

Audi Q5 Sportback: gli allestimenti

Gli allestimenti dell’Audi Q5 Sportback sono dieci: “base”, Business AdvancedS lineS line plusTFSI eTFSI e Business AdvancedTFSI e S lineTFSI e S line plusSQ5SQ5 sport attitude.

Audi Q5 Sportback

La dotazione di serie dell’Audi Q5 Sportback comprende, tra le altre cose:

  • Caratterizzazione estetica Advanced
  • Proiettori anteriori in tecnologia LED
  • Gruppi ottici posteriori a LED
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 18 a 5 razze a stella con pneumatici 235/60 R18 103W
  • Specchietto retrovisivo interno schermabile automaticamente con design senza cornice
  • Specchietti retrovisori esterni, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e schermabili automaticamente
  • Portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica
  • Parabrezza con isolamento acustico
  • Sedili rivestiti in tessuto Synonym
  • Sedili anteriori normali
  • Sedili posteriori con schienale ribaltabile
  • Supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori
  • Appoggiabraccia centrale anteriore comfort
  • Inserti in Micrometallic argento
  • Cielo vettura in tessuto
  • Volante multifunzionale plus in pelle a 3 razze
  • Climatizzatore automatico comfort a 3 zone
  • Illuminazione interna a LED
  • Vani portaoggetti/portabevande
  • Ricezione radio digitale (DAB)
  • Radio MMI plus con predisposizione alla navigazione
  • Interfaccia bluetooth
  • Sistema di informazioni per il conducente con display a colori da 7″ ad alta risoluzione
  • Audi connect Emergency call & Service
  • Sistema di ausilio al parcheggio plus
  • Cruise control
  • Audi pre sense city
  • Audi drive select
  • Airbag laterali anteriori e sistema di airbag laterali per la testa
  • Sistema di controllo pressione pneumatici

Audi Q5 Sportback Business Advanced

L’Audi Q5 Sportback Business Advanced – la versione, molto ricca, che ci sentiamo di consigliare – costa 4.000 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit plus
  • Pacchetto assistenza Tour
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori

Audi Q5 Sportback S line

La ricca Audi Q5 Sportback S line costa 6.100 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit plus
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 19 a 5 razze parallele a stella (design S), torniti a specchio, con pneumatici 235/55 R19 101W
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Sedili rivestiti in tessuto Impressum
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi Q5 Sportback S line plus

L’Audi Q5 Sportback S line plus – piuttosto cara – costa 8.200 euro più della “base” a parità di motore e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit plus
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Serbatoio carburante maggiorato 70l e serbatoio adBlue 24l (solo per TDI)
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 20 a 5 razze design Segment in grigio grafite, torniti a specchio, con pneumatici 255/45 R 20 101W
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Pacchetto S line
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi Q5 Sportback TFSI e

La dotazione di serie dell’Audi Q5 Sportback TFSI e comprende, tra le altre cose:

  • Caratterizzazione estetica Advanced
  • Proiettori anteriori in tecnologia LED
  • Gruppi ottici posteriori a LED
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 18 a 5 razze a stella con pneumatici 235/60 R18 103V e resistenza al rotolamento super ottimizzata
  • Specchietto retrovisivo interno schermabile automaticamente con design senza cornice
  • Specchietti retrovisori esterni, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e schermabili automaticamente
  • Portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica
  • Parabrezza con isolamento acustico
  • Verniciatura in contrasto per paraurti
  • Pacchetto esterno lucido
  • Sedili rivestiti in tessuto Synonym
  • Sedili anteriori normali
  • Sedili posteriori plus
  • Supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori
  • Appoggiabraccia centrale anteriore comfort
  • Inserti in Micrometallic argento
  • Volante multifunzionale plus in pelle a 3 razze
  • Climatizzatore automatico comfort a 3 zone
  • Climatizzazione autonoma
  • Illuminazione interna a LED
  • Vani portaoggetti/portabevande
  • Ricezione radio digitale (DAB)
  • Radio MMI plus con predisposizione alla navigazione
  • Interfaccia bluetooth
  • Sistema di informazioni per il conducente con display a colori da 7″ ad alta risoluzione
  • Audi connect Emergency call & Service
  • Sistema di ausilio al parcheggio plus
  • Cruise control
  • Audi pre sense city
  • Audi drive select
  • Airbag laterali anteriori e sistema di airbag laterali per la testa
  • Sistema di controllo pressione pneumatici
  • Sistema di ricarica e-tron compact
  • Cavo di alimentazione tipo E/F 10 A per ricarica domestica (lunghezza 1,6m)
  • Cavo di alimentazione con presa industriale blu – angolata 32 A/230 V/monofase (lunghezza 0,9 m)
  • Sistema di segnalazione acustico del veicolo
  • Recupero di energia

Audi Q5 Sportback TFSI e Business Advanced

L’Audi Q5 Sportback Business Advanced costa 4.000 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit
  • Pacchetto assistenza Tour
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori

Audi Q5 Sportback TFSI e S line

L’Audi Q5 Sportback TFSI e S line costa 6.100 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 19 a 5 razze parallele a stella (design S), torniti a specchio, con pneumatici 235/55 R19 101W
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Sedili rivestiti in tessuto Impressum
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi Q5 Sportback TFSI e S line plus

L’Audi Q5 Sportback TFSI e S line plus costa 8.200 euro più della “base” e aggiunge:

  • Sistema di navigazione plus con MMI touch
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus
  • Audi virtual cockpit
  • Dispositivo di assistenza per proiettori abbaglianti
  • Pacchetto luci ambiente
  • Audi smartphone interface
  • Audi phone box light
  • Prese USB per i passeggeri posteriori
  • Cerchi in lega di alluminio 8 J x 20 a 5 razze design Segment in grigio grafite, torniti a specchio, con pneumatici 255/45 R20 101W
  • Caratterizzazione estetica S line
  • Sedili anteriori sportivi
  • Pacchetto S line
  • Verniciatura completa per paraurti

Audi SQ5 Sportback

La dotazione di serie dell’Audi SQ5 Sportback comprende:

Equipaggiamento esterno

  • Prese d’aria sportive in nero opaco con inserti in alluminio
  • Protezione sottoscocca in argento selenite
  • Inserto alle longarine sottoporta in argento selenite
  • Griglia del radiatore Singleframe specifica S a nido d’ape in nero titanio opaco con inserti in alluminio argento opaco
  • Diffusore posteriore specifico S con inserto orizzontale dedicato in alluminio argento opaco
  • Terminale di scarico specifico S a doppio tubo ovale, cromato, visibile (due a sinistra freddi e due a destra freddi)

Cerchi/pneumatici

  • Cerchi in lega d’alluminio 8 J x 20 a 5 razze doppie a stella in grigio a contrasto, parzialmente lucidi con pneumatici 255/45 R20 101W
  • Bulloni antifurto per cerchi in lega

Luce

  • Proiettori a LED Audi Matrix
  • Gruppi ottici posteriori a LED con indicatori di direzione dinamici e funzione coming/leaving home

Specchietti

  • Specchietto retrovisivo interno schermabile automaticamente con design senza cornice
  • Specchietti retrovisori esterni, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e schermabili automaticamente
  • Gusci specchietti retrovisori in look alluminio

Sistemi di chiusura

  • Portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica
  • Antifurto

Ulteriori equipaggiamenti esterni

  • Pacchetto esterno lucido
  • Denominazione modello/logo

Sedili

  • Sedili rivestiti in Microfibra Frequenz/pelle con logo S
  • Sedili anteriori sportivi
  • Sedili anteriori regolabili elettricamente
  • Sedili posteriori con schienale ribaltabile
  • Supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori
  • Appoggiabraccia centrale anteriore comfort

Inserti decorativi

  • Battitacco anteriore con inserto in alluminio con logo S
  • Inserti in alluminio spazzolato opaco
  • Pacchetto interni in look nero lucido

Cielo dell’abitacolo

  • Cielo vettura in tessuto nero

Volante ed elementi di comando

  • Volante multifunzionale in pelle a 3 razze con logo S

Climatizzazione

  • Climatizzatore automatico comfort a 3 zone

Ulteriori equipaggiamenti interni

  • Pacchetto luci ambiente (luci di segnalazione porte passive, specchietti di cortesia illuminati, moduli luci al tetto anteriore e posteriore con luci di lettura, illuminazione riflessa della console centrale, luce vano portaoggetti, illuminazione vano bagagli destra e sinistra, illuminazione esterna del portellone posteriore lato destro, maniglie esterne delle portiere, luci di ingresso anteriori, vani piedi anteriori, maniglie interne delle portiere anteriori e posteriori, illuminazione diffusa delle portiere anteriori e posteriori, illuminazione diffusa della consolle centrale anteriore
  • Presa 12V nella consolle centrale anteriore e posteriore
  • Prese USB (2) per i passeggeri posteriori
  • Vani portaoggetti/portabevande
  • Pedaliera e appoggiapiedi in acciaio inox
  • Protezione del bordo di carico in acciaio inox
  • Fondo del vano di carico

Infotainment

  • Ricezione radio digitale (DAB)
  • Audi smartphone interface
  • Sistema di navigazione MMI plus con MMI touch
  • Audi phone box light
  • Audi virtual cockpit plus
  • Audi connect Emergency call & Service
  • Audi connect Navigation & Infotainment plus

Sistemi di assistenza

  • Freno di stazionamento elettromeccanico e assistenza alla partenza
  • Sistema di ausilio al parcheggio plus
  • Telecamera per retromarcia
  • Audi pre sense basic
  • Audi pre sense city
  • Adaptive cruise control
  • Traffic jam assist
  • Collision avoid assist
  • Turn assist
  • Lane departure warning
  • Sistema di riconoscimento della segnaletica basato su telecamera

Tecnica e sicurezza

  • Serbatoio carburante da 70l
  • Serbatoio adBlue da 24l
  • Assetto sportivo con regolazione degli ammortizzatori
  • Audi drive select
  • Kit riparazione pneumatico
  • Sistema Start & Stip
  • Servosterzo elettromeccanico
  • Sistema di ancoraggio Isofix e punto di ancoraggio Top Tether per i seggiolini dei bambini sui sedili posteriori laterali
  • Disattivazione airbag passeggero anteriore
  • Airbag laterali anteriori e sistema di airbag laterali per la testa
  • Dispositivo antiavviamento elettronico
  • Cofano anteriore con sistema di protezione dei pedoni
  • Sistema di controllo pressione pneumatici
  • Attrezzi di bordo
  • Kit di pronto soccorso, triangolo di emergenza e giubbini ad alta visibilità

Audi SQ5 Sportback sport attitude

L’Audi SQ5 Sportback sport attitude aggiunge alla dotazione della SQ5:

  • Tetto panoramico apribile in vetro in 2 parti
  • Sedili posteriori plus
  • Pacchetto luci ambiente plus
  • Audi Soundsystem
  • Chiave comfort con sbloccaggio portellone vano bagagli tramite sensori e antifurto

title

Audi Q5 Sportback: modelli e prezzi di listino

Di seguito troverete tutte le caratteristiche delle versioni dell’Audi Q5 Sportback. La gamma motori della filante SUV media di Ingolstadt è composta da sei unità ibride sovralimentate:

  • un 2.0 turbo TFSI mild hybrid benzina da 265 CV
  • un 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 204 CV
  • un 3.0 V6 turbodiesel mild hybrid TDI da 286 CV
  • un 2.0 turbo TFSI e ibrido plug-in benzina da 299 CV
  • un 2.0 turbo TFSI e ibrido plug-in benzina da 367 CV
  • un 3.0 V6 turbodiesel mild hybrid TDI da 341 CV

Audi Q5 Sportback 45 TFSI (da 62.000 euro)

L’Audi Q5 Sportback 45 TFSI (prezzi fino a 70.200 euro) è l’unica variante mild hybrid benzina della Sport Utility dei quattro anelli e ospita sotto il cofano un motore 2.0 turbo mild hybrid benzina TFSI da 265 CV e 370 Nm di coppia.

Audi Q5 Sportback 40 TDI (da 56.500 euro)

L’Audi Q5 Sportback 40 TDI (prezzi fino a 64.700 euro) è la versione mild hybrid diesel che ci sentiamo di consigliare. Il motore è un 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 204 CV e 400 Nm di coppia.

Audi Q5 Sportback 50 TDI (da 72.200 euro)

L’Audi Q5 Sportback 50 TDI (prezzi fino a 74.300 euro) monta un motore 3.0 V6 turbodiesel mild hybrid TDI da 286 CV e 620 Nm di coppia.

Audi Q5 Sportback 50 TFSI e (da 62.750 euro)

L’Audi Q5 Sportback 50 TFSI e (prezzi fino a 70.950 euro) è la variante ibrida plug-in benzina “base” della crossover dei quattro anelli e monta un motore 2.0 turbo benzina abbinato a un’unità elettrica in grado di generare una potenza complessiva di 299 CV e una coppia di 450 Nm.

Audi Q5 Sportback 55 TFSI e (da 74.100 euro)

L’Audi Q5 Sportback 55 TFSI e (prezzi fino a 76.200 euro) è la variante ibrida plug-in benzina più potente della SUV media tedesca. Il motore? Un 2.0 turbo benzina abbinato a un’unità elettrica in grado di generare una potenza totale di 367 CV e una coppia di 500 Nm.

Audi SQ5 Sportback (da 85.300 euro)

L’Audi SQ5 Sportback (prezzi fino a 88.400 euro) monta un motore 3.0 V6 turbodiesel mild hybrid TDI da 341 CV e 700 Nm di coppia.

title

Audi Q5 Sportback: gli optional

La dotazione di serie dell’Audi Q5 Sportback andrebbe a nostro avviso arricchita con i proiettori a LED Audi Matrix con gruppi ottici posteriori a LED (1.340 euro, 1.530 euro sulla “base”). Sulle varianti “entry level” (insieme al Pacchetto assistenza Tour: 1.440 euro) e Business Advanced – con il tetto panoramico apribile in vetro in 2 parti (1.840 euro) – aggiungeremmo anche la vernice metallizzata (1.085 euro).

Il tetto apribile starebbe bene anche sulle versioni S lineS line plus insieme all’assistente al parcheggio (330 euro).

Audi Q5 Sportback usata

L’Audi Q5 Sportback è sbarcata da poco nei nostri listini e quindi per il momento è impossibile da trovare di seconda mano.

L’articolo Audi Q5: modelli, prezzi, dotazioni e foto proviene da Icon Wheels.

Fonte

Auto elettriche e revisioni, sconti e aumenti con la Legge di Bilancio 2021

title

Credits: iStock

In questo articolo approfondiamo la questione relativa all’aumento del prezzo per la revisione auto e allo sconto del 40% dedicato a tutti coloro che hanno intenzione di comprare una nuova auto elettrica ma hanno un reddito basso, al di sotto di una determinata soglia (ISEE 30.000 euro). Si tratta di due misure della Legge di Bilancio 2021, che però al momento non sono ancora entrate in vigore. Vediamo di cosa si parla.

Sono due nuovi provvedimenti che avrebbero dovuto entrare in vigore all’inizio di questo 2021, ma al momento ancora nulla di fatto. Mancano quindi i decreti attuativi di questi provvedimenti, al momento non ce n’è traccia, le due misure quindi continuano a rimanere congelate, e tutti noi restiamo in attesa di nuovi sviluppi. Sicuramente la caduta del Governo Conte e ‘il cambio al potere’ con Draghi non sono stati utili ad accelerare i tempi, anzi. Ma vediamo comunque di che cosa si tratta e che cosa sappiamo al momento.

Aumento del prezzo della revisione auto

Nell’ultima Legge di Bilancio approvata alla fine dello scorso anno per il 2021, si parlava dell’aumento della tariffa della revisione auto del 22%, per un totale di 9,95 euro in più per ogni utente. Quindi il costo sarebbe dovuto aumentare, passando dagli attuali 66,88 euro ai nuovi 79,02 euro. Il 30 gennaio 2021 sarebbe dovuto entrare in vigore questo nuovo provvedimento, siamo però ancora in attesa (per il momento) dell’emanazione di un decreto ad hoc da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Questo ha certamente creato parecchia confusione tra gli addetti ai lavori, che pensavano già di dover applicare appunto il nuovo importo in automatico dal 1° febbraio 2021. Ad oggi invece l’aumento è rinviato a data da destinarsi.

Sconto del 40% per l’acquisto di nuove auto elettriche per ISEE inferiori a 30.000 euro

Sempre nella Legge di Bilancio 2021, come abbiamo visto in apertura, era previsto un altro provvedimento, che però al momento è ancora atteso. Si aspetta infatti, anche in questo caso, il decreto attuativo che possa renderlo fruibile. Di cosa stiamo parlando? Lo sconto del 40% sul prezzo di una nuova auto elettrica, dedicato a tutti coloro che hanno un reddito familiare ISEE inferiore a 30.000 euro. C’è un’altra condizione da rispettare: l’auto deve avere un prezzo di listino inferiore a 30.000 euro (IVA esclusa) e una potenza massima di 150 kW, ovvero 204 cavalli, senza alcun obbligo di rottamazione (attenzione: non è possibile cumulare questo sconto con l’ecobonus). Si tratta di una misura che dovrebbe essere valida fino 31 dicembre 2021 salvo esaurimento fondi (sono stati stanziati 20 milioni di euro). Siamo ancora in attesa del famoso decreto attuativo per capire le modalità e i termini per l’erogazione del contributo.

Altra novità della Legge di Bilancio 2021

Nella Legge di Bilancio 2021 si legge che tutti i concessionari autostradali saranno obbligati a installare delle colonnine di ricarica ultrafast per veicoli elettrici con potenza superiore a 22 kW lungo le tratte di loro competenza; dovrebbe essercene almeno una ogni 50 km. Tutti i concessionari delle tratte autostradali in Italia hanno 180 giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio, ovvero dal 1° gennaio, per installare i punti di ricarica di potenza elevata. Se non provvedono, chiunque ne faccia richiesta può subentrare nei lavori.

L’articolo Auto elettriche e revisioni, sconti e aumenti con la Legge di Bilancio 2021 proviene da Icon Wheels.

Fonte

Gomme forate: quando si possono riparare e quando vanno sostituite

title

Credits: iStock

Purtroppo è capitato alla maggior parte degli automobilisti di doversi fermare lungo la strada per sostituire una gomma bucata. Sicuramente è un episodio spiacevole, che tutti noi vorremmo evitare, una scocciatura decisamente pesante. Ancora più grave quando non ci si accorge immediatamente del danno e si continua a viaggiare, senza sapere il pericolo a cui si può andare incontro.

Per fortuna, la maggior parte delle auto di nuove generazione oggi in commercio, vengono realizzate con la speciale dotazione dei sensori TPMS, che consentono di rilevare immediatamente l’eventuale abbassamento di pressione di una gomma. Non tutti sono preparati ad affrontare il caso di foratura dello pneumatico, o comunque non in ogni situazione. Vediamo come comportarsi e evitare pericoli e spese inutili.

Quali possono essere le cause di foratura di una gomma auto?

Fortunatamente lo sviluppo tecnologico in questi ultimi anni ha reso le gomme che montiamo sui nostri veicoli molto più resistenti rispetto al passato. Nonostante questo, gli pneumatici possono comunque bucarsi e non sempre è possibile riuscire a trovare un rimedio.

Quali sono i maggiori responsabili di un foro alla gomma:

  • un pezzo di vetro;
  • un corpo contundente;
  • un chiodo o una vite.

La gravità del danno va considerata in base alla posizione e al tipo di buco. Vediamo come:

  • se il foro è sul battistrada e piccolo (sotto i 6 mm) allora è necessario sapere che si può riparare, a meno che il battistrada sia troppo consumato;
  • se il foro è molto grande, tanto da lasciar scoperti i telaggi, allora bisogna immediatamente sostituire la gomma;
  • se il buco è sul fianco non si può riparare, si tratta di un punto troppo soggetto a sollecitazioni.

Se non hai i sensori, per capire se la gomma è bucata devi osservarla attentamente: noterai una forma atipica, un’usura della spalla anomala o dei detriti incastrati nel battistrada. Attenzione: la perdita di pressione può non essere legata esclusivamente alla foratura dello pneumatico, per questo è importante fare un controllo periodico della pressione, ma questo è un argomento di cui abbiamo già parlato diverse volte.

Gomma bucata: cosa fare

Se la tua auto perde la stabilità a causa della foratura di una gomma, allora fai attenzione e non fermare immediatamente la marcia. Cerca di mantenere il controllo del veicolo e effettua un arresto della macchina in sicurezza. Non viaggiare mai per molti chilometri se la gomma è buca, anche solo 100 metri potrebbero danneggiarla o rovinare il cerchio, e dovresti quindi poi sostituire il tutto, senza riuscire a salvare nulla.

Cosa fare:

  • accostare in un luogo sicuro;
  • ristabilire la pressione dello pneumatico anche solo per raggiungere il gommista più vicino in sicurezza;
  • oppure usare il kit di riparazione presente in auto per tappare il buco e andare dal gommista (procedi a bassa velocità per evitare ulteriori danni o pericoli);
  • se il danno è troppo profondo e la gomma è a terra, sostituiscila con la ruota di scorta. Viaggia a velocità moderata (non superare gli 80 km/h) e fai cambiare lo pneumatico prima possibile.

Riparazione gomma bucata o sostituzione?

Un professionista del settore può decidere di riparare la gomma bucata invece che sostituirla, chiaramente tutto dipende dalla gravità del foro. Per essere definitiva, la riparazione deve essere eseguita smontando lo pneumatico, verificando dall’interno l’entità del danno e usando prodotti specifici.

Se il danno non può essere riparato, allora il gommista provvede alla sostituzione della gomma auto. Per legge gli pneumatici di un asse devono essere identici (stessa marca, stesso profilo, stessa dimensione) e avere lo stesso livello di usura, quindi in genere il professionista consiglia di sostituire entrambe le gomme.

L’articolo Gomme forate: quando si possono riparare e quando vanno sostituite proviene da Icon Wheels.

Fonte

Trapasso moto e scooter: cosa serve e quanto costa?

title

Credits: iStock

In questo articolo cerchiamo di spiegare quali sono tutte le informazioni utili da sapere per il passaggio di proprietà di una moto o uno scooter usati, quindi quali documenti servono, la procedura e i costi a cui si va incontro. Sottolineiamo che si può procedere in autonomia oppure affidarsi allo sportello telematico di una delegazione ACI o a un’agenzia di pratiche auto. Attenzione: di seguito leggerai tutte le informazioni relative al passaggio di proprietà di auto e moto, ma non di ciclomotori (fino a 50 cm³ di cilindrata e velocità massima 45 km/h).

La procedura per il passaggio di proprietà di una moto o di uno scooter

Come bisogna procedere:

  • chi compra scooter o moto usati deve autenticare la firma del venditore sull’atto di vendita;
  • entro 60 giorni dall’autentica bisogna registrare il passaggio di proprietà alla sede locale ACI-PRA, che rilascia il certificato di proprietà digitale aggiornato;
  • bisogna anche richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione all’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile.

Attenzione: quando si autentica la firma del venditore sull’atto di vendita allo Sportello Telematico dell’Automobilista (STA) bisogna chiedere anche la registrazione del passaggio di proprietà.

I documenti utili per il passaggio di proprietà di una moto o di uno scooter

Solo l’acquirente o un suo incaricato con delega possono richiedere la registrazione del passaggio di proprietà di una moto. Cosa serve:

  • certificato di proprietà;
  • atto di vendita della moto o dello scooter;
  • carta di circolazione e fotocopia;
  • nota di presentazione al PRA con codice fiscale dell’acquirente annotato, usando il retro del certificato di proprietà o il modello NP3C, in doppio originale;
  • fotocopia di un documento di identità del compratore;
  • modulo TT2119 di richiesta d’aggiornamento della carta di circolazione;
  • dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante per se l’acquirente è una persona giuridica.

Se chi compra la moto è un cittadino extracomunitario residente in Italia o è un familiare extracomunitario di un cittadino dell’Unione Europea residente in Italia, allora sono previste ulteriori disposizioni e documentazione supplementare.

I costi previsti per il passaggio di proprietà di una moto o di uno scooter usati

Vediamo di seguito quali sono le spese da sostenere per il passaggio di proprietà di una moto o di uno scooter per cui si dispone del certificato di proprietà:

  • emolumenti ACI: 27 euro;
  • imposta di bollo per registrazione al PRA: 32 euro con il certificato di proprietà, 48 euro invece se si usa il modello NP3C;
  • diritti DT: 10,20 euro;
  • imposta provinciale di trascrizione: l’importo non è fisso ma cambia in base alla provincia di residenza e alla tipologia di moto o scooter;
  • imposta di bollo per aggiornamento carta di circolazione: 16 euro.

Se passano più di 60 giorni dall’autentica della firma del venditore è comunque possibile fare la richiesta del passaggio di proprietà, ma vengono applicati gli interessi legali e una mora per il ritardo pari al 30% in più dell’imposta provinciale di trascrizione.

Il pagamento per chi decide di svolgere l’intera procedura autonomamente può essere fatto direttamente allo sportello di uno STA dell’ACI-PRA, in contanti o bancomat. Chi si appoggia a uno STA della Motorizzazione Civile, deve prima pagare con i bollettini precompilati (distribuiti dalla Motorizzazione) agli uffici postali e poi consegnare allo sportello le ricevute di versamento.

L’articolo Trapasso moto e scooter: cosa serve e quanto costa? proviene da Icon Wheels.

Fonte

Cura dell’auto d’estate: accorgimenti e trucchi per mantenerla al meglio

title

In estate ci sono degli accorgimenti da seguire per mantenere al meglio la propria vettura, bisogna stare attenti a eventuali danni alla vernice, alle parti in plastica o al disco. Vediamo i migliori consigli.

Pulizia e manutenzione auto in estate: che prodotti usare

I negozi specializzati vendono prodotti utili per la cura dell’auto nella stagione estiva, come il liquido giusto per i tergicristalli, un prodotto apposito per pulire i cerchi, la schiuma per le gomme, i prodotti di protezione per la plastica, la vaselina per ammorbidire la gomma, spugne e spazzole più morbide.

Parabrezza, vernice, pneumatici e cerchioni sono particolarmente colpiti in estate, a causa della polvere, del polline e degli insetti che lasciano residui che si seccano a causa del caldo e vanno a causare dei danni che possono diventare irreparabili.

Vernice auto in estate, come prevenire i danni

Pollini, polvere, escrementi di uccelli e resina possono danneggiare l’auto, creando delle crepe oppure opacizzando la vernice. Per questo motivo è fondamentale rimuovere lo sporco immediatamente, aiutandosi con acqua e sapone. Per la polvere esistono dei detergenti appositi in commercio, per il polline e altri residui organici invece serve un lavaggio più accurato con acqua bollente, per evitare graffi e crepe alla vernice. Alla fine è consigliato passare la cera per ripristinare la lucentezza.

Il parabrezza sporco ha un brutto aspetto, ma la cosa peggiore è che ostacola ovviamente la visione nitida da parte del guidatore. In estate serve un liquido per tergicristalli con additivi speciali, che contiene dei prodotti in grado di rimuovere gli insetti e eliminare lo sporco incrostato senza creare strisce e aloni sul vetro.

Infine, per eliminare lo sporco da freni, cerchi e pneumatici, bisogna usare un detergente apposito e la schiuma per le gomme, senza acidi. Basta applicare i prodotti e attendere il tempo di posa, per poi risciacquare con una spugna morbida.

Interni auto, come curarli al meglio in estate

Anche le parti in plastica interne, le guarnizioni in gomma e i rivestimenti risentono del calore delle giornate estive. Le plastiche possono perdere colore e vigore e rimanere danneggiate. Per evitarlo, è meglio usare un parasole per auto da fissare sul parabrezza e sui finestrini. In commercio ci sono anche dei prodotti che proteggono il cruscotto e i rivestimenti. Per mantenere le guarnizioni in gomma delle portiere morbide ed elastiche, spalma della vaselina.

Serbatoio auto, come evitare i danni in estate

Oltre alla manutenzione e alla cura delle parti interne e esterne dell’auto in estate, è bene anche evitare i danni causati dal calore nel periodo estivo, quindi è meglio cercare di parcheggiare in zone più ombreggiate e soprattutto si consiglia di non riempire mai il serbatoio completamente.

Quando si fa il pieno in estate, infatti, è importante sapere che il diesel e la benzina, con il caldo, tendono ad espandersi. Quando fa molto caldo quindi si può rischiare il trabocco del serbatoio, molto pericoloso, visto che aumenta il rischio di incendio. Oltretutto, quando il carburante esce e si versa sull’auto, può anche danneggiare la vernice. È bene evitare di parcheggiare sotto il sole diretto, si rovinano infatti la carrozzeria, gli interni e l’impianto elettrico. I prati secchi e i campi asciutti durante il periodo estivo sarebbero da tenere alla larga, infatti il rischio di incendi aumenta, a causa del sistema di scarico riscaldato e del catalizzatore.

L’articolo Cura dell’auto d’estate: accorgimenti e trucchi per mantenerla al meglio proviene da Icon Wheels.

Fonte

Noleggio auto a lungo termine, cosa bisogna sapere

title

Il noleggio auto a lungo termine è una speciale formula contrattuale con cui un soggetto affitta un’auto per un periodo di tempo (solitamente dai 2 ai 4 anni) e per una percorrenza chilometrica prefissata. Ovviamente sussiste l’obbligo di pagamento di una rata mensile, con un importo variabile in base a differenti fattori: modello, Casa produttrice, chilometraggio concordato in sede di contratto.

Si tratta di una formula nata per i professionisti con partita IVA e per le aziende, che possono dedurre i costi per l’Irpef e la detrazione IVA. Nel corso degli anni le Case auto e le società di noleggio però hanno esteso la possibilità di usufruire di questo contratto anche ai privati, il noleggio a lungo termine può essere infatti un’alternativa all’acquisto ottimale anche per chi non può godere di particolari agevolazioni fiscali.

Noleggio auto a lungo termine: come funziona?

Si sottoscrive il contratto includendo differenti servizi nella rata mensile, come l’assistenza stradale, la manutenzione ordinaria e straordinaria, la possibilità di avere l’auto sostitutiva in caso di guasto. Si concordano i km percorribili e la durata del contratto, e infine si può portare a casa la vettura. Allo scadere del contratto, il contraente riconsegna la macchina alla società di noleggio, non vi è alcuna possibilità di riscatto.

Noleggio auto a lungo termine: quali i costi?

Nel canone mensile non rientra solo l’utilizzo dell’auto, ma anche le varie spese come assicurazione, cambio gomme, bollo, assistenza stradale, manutenzione. Non si riesce a dare una risposta fissa a chi chiede il costo del noleggio auto a lungo termine, la rata mensile infatti dipende da troppi fattori differenti. Solo consultando i siti di noleggio auto a lungo termine ci si può fare un’idea dei prezzi, chiedendo dei preventivi gratuiti online.

I vantaggi del noleggio

Ci sono differenti vantaggi legati al noleggio auto a lungo termine, vediamoli insieme:

  • semplificazione della vita quotidiana, per chi non si ricorda delle scadenze dell’assicurazione o del bollo;
  • soluzione per il privato che vuole avere i costi di gestione del veicolo ben chiari già dal momento della sottoscrizione del contratto (escluso il carburante);
  • considerando il numero di chilometri che si percorrono, se si tratta di più di 15.000 km in un anno, allora il noleggio auto a lungo termine è conveniente, visto che alla scadenza del contratto si può restituire l’auto;
  • se solitamente si mantiene un’auto nuova per un periodo di tempo importante, allora il noleggio auto a lungo termine non è la soluzione giusta. Se si preferisce invece cambiare macchina spesso, è la soluzione ideale;
  • è conveniente inoltre per i possessori di partita IVA, che godono delle detrazioni fiscali. La deducibilità comprende spese di noleggio e accessorie come (manutenzione ordinaria e straordinaria, assicurazione…);
  • detrazione IVA al 100% senza soglie di spesa massima.

Noleggio a lungo termine sulle vetture usate

Nella formula contrattuale del noleggio a lungo termine non rientrano solo le auto nuove, ma anche l’usato. Aumentano sempre più negli ultimi tempi le società che propongono soluzioni di noleggio a lungo termine di veicoli usati. Chiaramente, per rientrare nei circuiti di noleggio, le auto usate devono rispettare determinati requisiti tra cui la manutenzione in regola, l’assenza di danni e un chilometraggio minimo. Solitamente scegliendo di prendere una macchina usata a noleggio invece di una nuova, si può risparmiare circa il 20% sulla rata mensile.

L’articolo Noleggio auto a lungo termine, cosa bisogna sapere proviene da Icon Wheels.

Fonte

Patente D: cosa si può guidare

title

La patente D permette di guidare autoveicoli per trasporto persone con più di otto posti oltre al conducente.

Attenzione, però: per guidare autobus e scuolabus bisogna necessariamente conseguire la CQC persone.

Per entrare in possesso della patente D bisogna avere almeno 24 anni e possedere già la patente B: l’età scende a 21 anni se si consegue la CQC persone o se si intende prendere la patente D1.

title

Patente D: i veicoli ammessi

La patente D consente di guidare tutti gli autoveicoli destinati al trasporto di più di 8 persone oltre al conducente e trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg.

title

Patente D1: i veicoli ammessi

La patente D1 consente di guidare tutti gli autoveicoli destinati al trasporto di più di 8 persone oltre al conducente e aventi lunghezza non superiore a 8 metri e trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg.

title

Patente DE: i veicoli ammessi

La patente DE consente di guidare autosnodati e altri complessi adibiti al trasporto di persone, composti da un autobus con più di 16 + 1 posti a sedere, aventi lunghezza di oltre 8 metri con rimorchio di massa massima di oltre 750 kg.

title

Patente D1E: i veicoli ammessi

La patente D1E consente di guidare autosnodati e altri complessi adibiti al trasporto di persone, composti da un autobus fino a 16 + 1 posti a sedere, aventi lunghezza fino a 8 metri con un rimorchio di massa massima di oltre 750 kg.

L’articolo Patente D: cosa si può guidare proviene da Icon Wheels.

Fonte

Rottamazione auto, i nuovi Bonus 2020

title

I nuovi ecoincentivi per auto e moto in Italia sono previsti dalla Legge di conversione del Decreto Rilancio 2020 e partiranno dal primo agosto. Al momento però possiamo già dire cosa sta per accadere: innanzitutto vengono potenziati i bonus per le auto elettriche e ibride, che possono raggiungere 10.000 euro di importo massimo, in caso di rottamazione di un vecchio veicolo inquinante. Vedremo inoltre nuovi incentivi anche per chi comprerà un modello Euro 6 e per l’acquisto di moto sono previsti 4.000 euro con rottamazione.

Nuovi incentivi auto 2020

I bonus auto previsti a partire dal 1° agosto 2020 aumentano l’importo dello sconto rispetto a quelli già in vigore oggi e saranno attivi fino 31 dicembre 2020. Da cosa dipende la misura del bonus? Dall’eventuale rottamazione di un vecchio mezzo inquinante e dalle emissioni del veicolo nuovo. Il bonus cambia anche in base al concessionario che decide di applicare l’ulteriore sconto di 2.000 euro sull’acquisto.

Nel dettaglio, per le auto con emissioni da 0 a 20 g/km e prezzo massimo di 50.000 euro il contributo è di 2.000 euro con rottamazione oppure 1.000 senza. Si somma allo sconto di 2.000 euro (o 1.000 euro) applicato dal concessionario e al precedente bonus di 6.000 euro con rottamazione o 4.000 senza. In tutto si possono risparmiare fino a 10.000 euro con rottamazione, 6.000 euro senza.

Per le auto con emissioni di CO2 da 21 a 60 g/km e prezzo massimo di 50.000 euro il contributo statale è lo stesso, e anche quello del concessionario. Si somma ai 2.500 o 1500 euro precedente previsti (con o senza rottamazione). Lo sconto totale quindi è di 6.500 euro con rottamazione, 3.500 euro senza rottamazione.

Per le auto Euro 6, con emissioni da 61 a 110 g/km e costo massimo di 40.000 euro il contributo statale è di di 1500 euro con rottamazione e 750 euro senza rottamazione, più 2.000 o 1.00 dal concessionario. Questa categoria non prevedeva alcun incentivo prima, quindi si risparmiano 3.500 euro con rottamazione e 1750 euro senza.

Il provvedimento in approvazione è volto a incentivare la demolizione di auto con almeno dieci anni e quindi promuove lo svecchiamento del parco auto italiano. Bisogna chiaramente attendere i decreti attuativi.

Bonus auto 2020, sconto fiscale sull’usato

Chi rottama un veicolo usato da Euro 0 a Euro 3 tra il primo luglio 2020 e il 31 dicembre 2020, acquistando un nuovo mezzo omologato fino a Euro 6 o con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 60 g/km, paga il 60% degli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà.

Esiste anche un altro incentivo in caso di rottamazione di un secondo veicolo (categoria M1) intestato da almeno 12 mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi: parliamo di 750 euro, da sommare ai 1.500 euro già attribuiti al primo veicolo oppure utilizzabili anche come credito di imposta entro tre annualità per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette o e-bike, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica.

Bonus moto 2020

Anche gli incentivi per quanto riguarda l’acquisto di moto o scooter vengono potenziati; chi immatricola in Italia una moto elettrica o ibrida di categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e e rottama un vecchio veicolo, allora può ottenere un contributo del 40% sul prezzo di acquisto, che può arrivare all’importo massimo di 4.000 euro.

Si deve però rottamare un veicolo Euro 0, 1, 2 o 3, oppure oggetto di ritargatura obbligatoria e si deve essere proprietari o intestatari da almeno 12 mesi (lo stesso intestatario o un familiare convivente).

L’articolo Rottamazione auto, i nuovi Bonus 2020 proviene da Icon Wheels.

Fonte

Gomme moto, quando vanno sostituite

title

Gli pneumatici sono fra gli alleati più importanti dei motociclisti: le gomme rappresentano l’unico punto di contatto fra la moto e la strada. Per questo, diventa fondamentale saper riconoscere quando arriva il momento di dover cambiare pneumatici per non mettere a repentaglio la sicurezza alla guida.

Ogni motociclista che si rispetti deve tenere a mente delle semplici regole che aiutano a sapere, per tempo, quando è arrivata l’ora di dover passare dal gommista di fiducia per una sostituzione delle gomme.

Come controllare il consumo

La regola principale per avere sempre sotto controllo lo stato delle proprie gomme è quella di controllare il consumo del battistrada. Una regola che, seppur abbastanza ovvia, non viene quasi mai rispettata. In Italia il limite legale del consumo del battistrada è di 1 mm per le moto e per gli scooter e scende a 0,5 mm per i ciclomotori. Seguendo il buon senso, dunque, sarebbe bene cambiare le gomme prima del raggiungimento di questo limite.

Come riconoscere lo stato di consumo degli pneumatici? Basta basarsi sugli indicatori di usura rintracciabili tra le scanalature delle gomme: questi indicano con molta chiarezza quando è stato raggiunto il limite di consumo.

Verificare l’invecchiamento delle gomme della moto

Il tempo passa per tutti, anche per gli pneumatici e per i materiali di cui sono composti, che perdono elasticità peggiorando visibilmente le prestazioni. Bisogna dedicare sempre il giusto tempo per verificare lo stato delle proprie gomme: analizzarle con attenzione al fine di individuare eventuali deformazioni o screpolature, magari sui fianchi o sul battistrada.

I segni di usura sulle gomme solo il primo campanello di allarme che avverte quando si sta avvicinando il momento di cambiare pneumatici. Sono diversi i fattori che possono influire sulla durata di una gomma: si va dalle condizioni climatiche all’utilizzo, passando per lo stato di manutenzione.

Tenere d’occhio i danni agli pneumatici

Alla guida di una moto possono essere diversi gli inconvenienti in grado di danneggiare gli pneumatici: urtare contro un marciapiede o anche prendere una buca a forte velocità. Anche il contatto diretto con olio, carburante o liquidi e grassi corrosivi mettono a repentaglio lo stato degli pneumatici.

In alcune situazioni una gomma danneggiata può essere riparata, mentre nella maggior parte dei casi deve essere cambiata. In caso di tagli, profonde screpolature o perforazioni, bisogna recarsi dal proprio gommista di fiducia per procedere con una sostituzione.

Controllare regolarmente la pressione

Quella di controllare almeno una volta al mese la pressione delle gomme può sembrare una regola banale, ma vale sempre la pena ricordarla. Solo un controllo costante permette di conoscere lo stato di salute dei propri pneumatici. Così facendo, sarà più semplice accorgersi di un consumo irregolare, dovuto a una pressione scorretta, agli ammortizzatori oppure a problemi di trasmissione.

Da non sottovalutare anche l’equilibratura: perdere anche solo uno dei piccoli pesi fissati sul cerchio della moto può compromettere tanto se non tutto. Per questo, almeno una volta l’anno, è bene far controllare l’equilibratura delle ruote.

Gomme moto forate, come comportarsi

Le forature sono il più grande incubo di ogni amante delle due ruote. Nel malaugurato caso di una foratura, ai motociclisti non restano troppe alternative: bisogna recarsi dal proprio gommista di fiducia e sperare di non essere stati troppo sfortunati.

Solamente un professionista potrà dire con esattezza se la gomma forata può essere riparata oppure no. Per fortuna le forature sono episodi che si verificano poco frequentemente. Nonostante ciò, sono diversi i fattori che possono causarle: le gomme sono più esposte alle forature se sono gonfiate al di sotto o al di sopra della pressione prescritta, o se sono consumate più del dovuto. La regola, dunque, è sempre la stessa: bisogna controllare costantemente lo stato di salute degli pneumatici. Solo avendo bene in mente in che situazione versano le gomme si possono evitare spiacevoli inconvenienti alla guida.

L’articolo Gomme moto, quando vanno sostituite proviene da Icon Wheels.

Fonte

La sostenibilità è alla base della ripresa, secondo Volvo Italia

title

Credits: Volvo Car Italia – BAM Talk Milano 2020

Un’idea innovativa, in linea con il tema di cui si va a parlare. Martedì 14 luglio alla BAM, lo spazio verde chiamato Biblioteca degli alberi, alle spalle di piazza Gae Aulenti a Milano, un piccolo palco, quattro sedie, cuscini a terra per chi voleva seguire e via al dibattito su che cosa è davvero la sostenibilità oggi. Hanno detto la loro Michele Crisci, ad di Volvo Italia, Kelly Russell Catella, Chairman Sustainability Committee di COIMA e Direttore Generale della Fondazione Riccardo Catella, Francesca Colombo, Direttore generale culturale di BAM, moderati da Fabio Orecchini, direttore del Care, Centre of automative research and evolution dell’Università La Sapienza di Roma.

Due i concetti forti: il primo è che la sostenibilità non è soltanto un valore morale rinforzato dal terremoto del Covid, ma “una conditio sine qua non in funzione della ripresa delle attività e della costruzione di un business duraturo a lungo termine. Ovvero ricorso a tecnologie d’avanguardia, a materiali il cui utilizzo non comporti l’impoverimento del pianeta e a soluzioni innovative nel rapporto fra cliente e prodotto” , come ha detto Crisci. Che ha alle spalle Volvo, azienda svedese, una delle Case automobilistiche più impegnate nella sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, con un forte sviluppo dell’auto elettrica e autonoma.

E poi perché si è capito che la sostenibilità, come ha ribadito Fabio Orecchini, “è un mezzo per creare nuovo sviluppo, benessere e crescita socio-economica nel rispetto dell’ambiente. La sostenibilità non consuma risorse, ma le usa e riusa”.

Il secondo concetto forte, espresso da Kelly Russel Catella, è che anche le persone devono far propria l’idea di sostenibilità, a cominciare dagli atteggiamenti di tutti i giorni: eliminare la plastica, usare i cestini per far la spesa, non sprecare l’acqua, lavare i vestiti quando sono davvero sporchi per ridurre i detersivi. Chiudendo con un invito: va bene bici e monopattini elettrici, ripensiamo la mobilità, ma ricordiamoci che abbiamo anche i piedi per camminare.

L’articolo La sostenibilità è alla base della ripresa, secondo Volvo Italia proviene da Icon Wheels.

Fonte